Merica merica




Yüklə 139.72 Kb.
tarix27.02.2016
ölçüsü139.72 Kb.
MERICA MERICA

Dal’Italia noi siamo partiti

Siamo partiti col nostro onore

Trentasei giorni di macchina e vapore

E in America noi siamo arriva
Merica, Merica, Merica

Cosa sarala sta America

Merica, Merica, Merica

Un bell massolino di fior
Al’America noi siamo arrivati

No abbiam trovato ne paglia e ne fieno

Abbiam dormito sul nudo terreno

Come le bestie abbiam riposà


L’America l’è lunga e l’è larga

L’è formata di monti e di piani

E con l’industria dei nostri italiani

Abbiam fondato paesi e città

IN CAMPAGNA CANTANDO SI VÀ

Festa de luce e color

Canta felice ogni cuor

E la campagna ridente cucagna

Ch’invita con dolce langor

Tutto sorride perché

Gita più bella non c’è

Tra le ginestre c’è un fiore

Che parla d’amore

Cantando cosi


Ah, ah, ah, in campagna cantando si và

Ah, ah, ah, la chitarra ballare si fà

Ah, ah, ah, si quel prato potesse parlar

Ogni più piccolo fiore

Ricordo d’amore

Direbbe mammà
Sotto la pergola in fior

Spesso vi regna l’amor

Labra contenti sospiri frementi

Carezze che fanno dannar

Ti amo mio biondo tesor

Stringimi forte sul cour

E quasi sempre tra il verde

La testa si perde

Cantando cosi
SANTA LUCIA
Sul mare luccica l’astro d’argento

Placida è l’onda, prospero il vento (bis)

Venite all’agile, barchetta mia

Santa Lucia! Santa Lucia! (bis)


Con questo zeffiro, cosi soave

Oh! Como è bello, star sulla nave (bis)

Su passegieri, venite via

Santa Lucia! Santa Lucia! (bis)


Oh! Dolce Napoli, oh! Suol beato

Ove sorridere, vole il creato! (bis)

Tu sei l’impero, dell’armonia

Santa Lucia! Santa lucia (bis)

REGINELLA CAMPAGNOLA
All’alba quando spunta il sole

La nell’Abruzzo tutto d’or

Le prosperose campagnole

Discendono le valli in fior


O campagnola bella

Tu sei la reginella

Negli occhi tuoi c’è il sole

C’è il colore delle viole

Delle valli tutte in fior

Se canti la tua voce

È un’armonia di pace

Che si diffonde e dice

Se vuoi vivere felice

Devi vivere qua su.
Quando è la festa dell paesello

Con la sua cesta se ne va

Trotterellando l’asinello

La porta verso la città


Ma poi la sera al tramontare

Con le sue amiche se ne va

È tutta intenta a raccontare

Quel che ha visto la in città


DELLA AURORA
Dell’aurora tu sorgi più bella

Co’i tuoi raggi far lieta la terra

E fra gli astri che il cielo rinserra

Non vi è stella più bella di te


Bella tu sei qual sole

Bianca più che la luna

E le stelle più belle

Non son belle al par di te
T’incoronano dodici stelle

Ai tuoi pie piega l’ali del vento

Della luna sincurva l’argento

Non vi è stella più bella di te


Gli occhi tuoi son più belle del mare

La tua fronte ha il colore del gilio

Le tue guancie bacciate dal figlio

Son due rose e le labra son fior.

MARINA CAPANELLA
La matina bonora sondà

Ascoltare le campanelle

Giamai in longo alla vita

Ho sentisto suonar cosi belle


Coi reccini d’argento

E i cavei fatti a dressa

Bonora Marina

Suonava di messa


Tire le ben Marina campanella

Tira le corde che già spunta el di

Quel din, din, don, fà tremare la terra

Trema el cuor me lo sento anca mi
La matina...
El habito bianco, in chiesa sorgia

Più bianco suo cuore, che quel che vestia


Tire le ben...

MAMMA
Mamma son tanto felice perche ritorno da te

La mia canzone te dice

Che più bel giorno è per me

Mamma son tanto felice viver lontano perche
Mamma solo per te la mia canzone vola

Mamma sarai con me tu non sarai più sola

Quanto ti voglio bene queste parole d’amore

Che ti suspira il mio cuore forse non si usano più

Mamma ma la canzone mia più bella sei tu

Sei tula vita e per la vita non te lascio mai più
Sento la mano tua stanca

Cerca i miei riccioli d’or

Sento la voce ti manca

La nina nana d’alor

Oggi la testa tua bianca

Lo voglio stringer al cuor


Mamma solo per te....

LA MONTANARA


Lassu per le montagne

Fra boschi e valli d’or

Fra l’aspre rupi e cheggia

Un cantico d’amor


La montanara ohe

Si sente cantare

Cantian la montanara

E chi non la sà


Lassu sui monti dai rivi d’argento

Una campanna cosparsa di fior

Era la piccola dolce dimora

Di Soregina, la figlia del sol

VA PENSIERO
Va pensiero, sull’ali dorate

Va ti posa sui clivi sul colli

Ov’olezzano tepide e moli

L’aure dolci del suolo natal


Del Giordano le rive saluta

Di Sionne le torri aterrate

Ò mia patria si bella e perduta

Ò membranza si cara e fatal


Arpa d’or del fatidici va... ti

Perche muta dal salice pendi

Le memorie nel petto raccendi

Ci favella del tempo che fu


O simile di soli ma ai fati

Traggi un suono di crudo lamento

Ò t’ispiri il signore un concento

Che ne infonda al patire virtu

Che ne infonda al patire virtu

...al patire virtu.


IL TUO FAZZOLETTINO


Dammi o bello

Il tuo fazzolettino – 3x

Vado alla fonte lo voglio lavar
Te lavo con acqua e sapone – 3x

Ogni macchietta un bacino d’amor


Te lo stendo su un ramo di rose – 3x

Vento d’amore lo deve asciugar


Te lo stiro col ferro a vapore –3x

Per comparire una palma di fior


Te lo porto nel sabato di sera – 3x

Di nascoto do mamma e pappa


C’è chi dice l’amor non le bello – 3x

Certo quello l’amor non sa far

GIRA L’AMORE
Solo: Il grillo canta solo per amore

La pioggia cade quando il fiore muore

È bello il fiume quando l’aqua è pura

Ma questo l’uomo non la pensa mai


Coro:Sapete perché il mondo va

Perché intorno al mondo gira l’amore

E allora com’è o mamma dimmi tu

Avevo un bel biondino e adesso non l’ho più


Bis /Caro bebè, tu non lo sai

Chi non ha soldi non naviga mai,

Caro bebè, la verità

È una farfalla che viene e che va


Solo:Col cuore tu non spegni una candela

Ma puoi buttare all’aria un grand’amore

La guerra fa suonare le campane

Ma questo l’uomo pensa mai


Coro:Sapete perchè...
Solo:Mi dice:Non pensarci, bambina

La vita è una speranza che camina,

Nel cuore ti ho lasciato una stella

Camina che la strada se fa bella”


Coro: Sapete perchè il mondo va

Perchè intorno al mondo gira l’amore

Allora com’è? Oh mamma dimmi tu

Il grillo del mio cuore per me non canta più.

NON HO L’ETA PER AMARTI
Non ho l’eta, non ho l’eta per amarti

Non ho l’eta, per uscire sola con te

E non avrei, non avrei nula da dirti

Perche tu sai, molte piu cose, di me


Lascia che io viva um amore romantico

Ne el atesa, che venga quel giorno, ma ora no


Non ho l’eta, non ho l’eta per amarti

Non ho l’eta, per uscire, sola conte,

Se tu vorrai, se tu vorrai aspetarmi

Quel giorno avrai, tutto il mio amore

Per te, per te.

CHE SARÀ
Paese mio che stai sulla collina,

Disteso come un vecchio addormentato,

La noia, o l’abbandono son la tua malatia,

Paese mio ti lascio e vado via.
Che sarà, che sarà, che sarà,

Che sarà della mia vita che sarà?

Son partito o forse niente

Che a domani se vedrà,

E sarà, sarà quel che sarà.
Gli amici miei son quase tutti via,

E gli altri partiranno dopo me,

Pecato per che stavo bene

In loro compagnia,

Ma tutto passa, tutto se ne va.
Che sarà, che sarà, che sarà

Che sarà della mia vita che sarà,

Con me porto la chitarra

E se la notte piangerò

Una nenia del paese suonerò.
Amore mio, ti baccio sulla bocca,

Ch’é pure fonte del mio primo amore,

Ti dò l’appuntamento, come, quando non lo so,

Ma so soltando che ritornero.


Che sarà, che sarà, che sarà,

Che sarà della mia vita che sarà,

Con me porto la chitarra

E se la notte piangero

Una nenia del paese suonero.
Che sarà, che sarà, che sarà...
PICOLISSIMA SERENATA

La la la la la...

La potrò posire sul binco tuo velo

Quando sull’altare ti porterò

Questa picolissima serenata

Con un fil di voce si può cantar

Ogni innamoratto all’innamorata

La sussurrerà...la sussurrerà...


MAZZOLIN DI FIORI

Quel mazzolin di fiori, chi vien dalla montagna

Quel mazzolin di fiori, chi vien dalla montagna

Quel mazzolin di fiori, chi vien dalla montagna

Guarda ben che nol se bagna, che lo voglio regalar

Regalar, regalar, regalar, regalar, regalar.


LA BELLA VIOLETTA

La bella violetta, la và, la và, la và, la và

La và sul campi e la sera sognava

Che l’era el so gin gin, che là rimirava

Cosa rimiri gin gin d’amor, gin gin d’amor

Io te rimiro perchè tu sei bella

Se vuoi venir con me, con me alla guerra.
REGINELLA CAMPAGNOLA

O campagnola bella, tu sei la reginella

Negli occhi tuoi c’è il sole

C’è il calore delle viole

Delle valli tutte in fior

Se canti la tua voce, è un’armonia di pace

Che se difonde e dice

Se vuoi vivere felice


Devi vivere quà su


Son tre mesi che non te vien

Son tre mesi che non te vien

Son tre mesi che non te vien a far l’amor.
ME COMPARE GIACOMETTO

Me compare Giacometto

El gaveva un bell galletto

Quando canta el verde el beco

El faceva innamorar

E quando el canta, el canta, el canta

El verde el beco, el beco, el beco

El faceva, ceva, ceva, innamorar./



CAMPANA DI BELEM 19




Oggi a notte è bella


Andiamo alla chieseta

Alla luce della sera

Felice a pregare
Suona la campana

Campana piccoleta

Va Gesù Bambino

A tutti benedire


Souna la campana piccoleta di Belem

Gesù Bambino è nato, per il nostro bene

Pace in terra la campana, felice a cantare

Gesù Bambino benedice, il nostro focolare


Andiamo tutti quanti

Andiamo a Belem

Guardare la Maria

E anche Gesù


Suonato mezza notte

Arrivato il Natale

Suonato la campana

Nella catedrale




NOTTE FELICE 20




Notte felice, notte felice


Ò signore, Dio di amore

Poverino le nato in Belem

Te una stala venuto il re

Dorme in pace Gesù

Dorme in pace Gesù.
Notte felice, notte felice

Ò Gesù, Dio qua giù

Il tuo cuore è puro e bello

Di noi tutti è nato fratello

Dio di amore e di pace

Dio di amore e di pace.


Notte felice, notte felice

Stavano i angeli a cantare

Tutti in coro cantando l’inno

Bel che nato el Dio Bambino

Per noi tutti salvare

Per noi tutti salvare.



È NATO GESÙ 21




E quando nel cielo, comincia a brillar


‘Na Stella di pace, ci invita a cantare
È nato Gesù, dentro di ogni cuore

Finisce un milenio, l’amore mai più


È nato Gesù, che dolce armonia

Giuseppe e Maria, che felicità


È nato Gesù, nuovo anno che viene

C’è un sogno nel cuore, de chi vuole bene


Allora è Natale, per tutti colori

Per tutti valori, per la umanità


È nato Gesù, che dolce armonia

Giuseppe e Maria, che felicità


E quando nel cielo, comincia a brillar

Una stella di pace, ci invita a cantare


È nato Gesù, dentro di ogni cuore

Finisce un milenio, l’amore mai più


Allora è Natale, che dolce armonia

Giuseppe e Maria, che felicità


A chi ama, a chi ama, a chi ama

A chi ama, a chi ama, a chi ama, a, a, a, ....


TORNA A SURRIENTO 22

Vide ò mare quant’ è bello! Vide ò maré de Sorriente

Spira tantu sentimente, Che tesoro tene nfunno

Comme tu a chi tiene mente Chi a girato tutto ò munno

Ca scetato ò fai sunnà. Non l’há visto comme à ccà.

Guarda, guà, chistu giardino, Guarda attuorno sti Sirene,

Siente, siè sti sciure arance, Ca te guardano ‘ncantate

Un profumo acussi fino E te vono tantu bene...

Dinto ò core se ne va... Te vulessero vasà.

E tu dice: “ I’ parto, addio!” E tu dice: “I’ parto, addio!”

T’ alluntane da stu core, T’ alluntane da stu core,

Da sta terra de l’amore... Da sta terra de l’amore...

Tiene ò core è nun turnà? Tiene ò core è nun turnà?

Ma nun me lassà, Ma nun me lassà,

Nun darme stu turmiento! Nun darme stu turmiento!

Torna a Surriento, Torna a Surriento,


Famme campà! Famme campà!



LA PARTENZA 23



Sulla terra, sulla terra derelito


Ogni, speme, ogni speme hò posta in te

Consolar, si consolar un cor aflito

È meritar, si, meritar dal ciel merce.
Un sol riccio, ai tuoi capelli

Ruba, ò cara, ruba ò cara e dallo a me.

Ogni gioia avrò da quelli

Se lontano, se lontan sarò da te...


Con quel riccio, con quel riccio benedetto

Ogni mal, ogni mal scongiurerò.

In um cuor, in um cuor d’argento streto

Sul mio petto, sul mio petto porterò.


E guardandolo nei giorni

Che si tristi, che si tristi fà l’amor

Penserò che quand’io rittorno,

Potrò stringe, potrò stringerti al mio cuor.


IL NONNETO 35

Ho messo la scarpeta

Tea finestra aspetare

Papà Noele porta

Il regalo di Natale
No sò come il papà Noele

No dimentica di noi

Siamo ricchi o poverini

Il nonneto viene ancoi


Bis

FINE DI ANNO 36

Bis Addio anno vecchio

Felice anno nuovo

Che tutto se realize

Nell anno che và nascere

Molto denaro tea tasca

Salute per dare e vendere


Ai celibe sorte i amor

Di una speranza finita

Ai maridati n’è una briga

Pace pietà in tea vita




PINO DI NATALE 37

BIS Natale felice, Natale felice

Stavam i angeli a cantare
Pace nel mondo del Signore

Gesù il nostro Salvatore

Pace nel mondo del Signore

Gesù il nostro Salvatore


Natale felice, Natale felice

Stavam i angeli a cantare


Sorte, salute i amore

Gesù il nostro Salvatore

Sorte, salute i amore

Gesù il nostro Salvatore


Natale felice, Natale felice

Stavam i angeli a cantare


Felicità dentro del cuore

Gesù il nostro Salvatore

Felicità dentro del cuore

Gesù il nostro Salvatore


Natale felice, Natale felice

Stavam i angeli a cantare




NATALE DEI BAMBINI 38

Bis Natale dei nostri bambini

Natale di luce quà giù

Natale della stella guida

Dell nostro bambino Gesù


Blim blom, blim blom, blim blom

Campane drio suonare

Il padre, la madre pregando

Fà il mondo per meio cambiare


Blim blom, blim blom, blim blom

Viene Papà Noele

Porta regali per tutti

Per me, mei fratelli e sorelle


Bis Natale dei nostri bambini

Natale di luce quà giù

Natale della stella guida

Dell nostro bambino Gesu

LA DOSOLINA
La Dosolina la va di sopra

E la si mette al tavolino (2v)

Solo per scrivere ‘na leterina

E per mandarguela napolitan (2v)


Napolitano l’è andà in Bologna

A trovarse la morosa

La Dosolina povera tosa

Napolitano l’abbandonà


Ma se te trovo sola soletta

De un bel bacio te daria

Ma se ti trovo in compagnia

La go giurato, t’ammazzerò

Ò ANGIOLINA BELLA ANGIOLINA
Ò Angiolina bella Angiolina

Innamorato io son di te

Innamorato dell altra sera

Quando venni a ballar con te


Innamorato io son de tante

Ma l’amore la voi con te

Voglio prendere una amicenza

Per venire a ritrovar


Una amicenza le belche n’data

Pote venire quando vole

Venite al vendere venite al sabato

Venite quando il pupà nol vien


E la ga messo la veste rossa

E la bustina color del mar

Le scarpete co le rosete

Le fatte aposta per noi balar


Ò Angiolina bella Angiolina
LA RISOLINA DEL CARRETIERE
E la Risolina e la risolata

E la innamorata e de un carretiere

E la innamorata e de un carretiere
E de un carretiere e che gira el mondo

E la notte e el giorno no le mai con me

E la notte e el giorno no le mai con me
E la scende un fioco e de una scuriata

La l’è innamorata e de un carretiere

La l’è innamorata e de un carretiere
E de un carretiere e che gira il mondo

E la notte e il giorno no le mai con me

E la notte e il giorno no le mai con me
Lascia pur che el vada andove che l’vole

Ma se gà l’amore el ritornerà

Ma se gà l’amore el ritornerà

NOME DOLCISSIMO (sacro)


Nome dolcissimo, nome d’amore

Tu sei refugio al peccatore

Frai cori angelichi del l’armonia

Ave Maria, Ave Maria


Nel cospo esilio, se refulgi la stella

Sei nostra gioia, vergine e bella

Ascolta al grido del alma mia

Ave Maria, Ave Maria


Vintente suplici, a si vediamo

Virgen dolcissima, noi ti amamo

Ascolta al grido del alma mia

Ave Maria, Ave Maria


Ò corpo amato, ò madre mia

Corra e trascorra, la vita mia

Tu el mio cuore del alma mia

Ave Maria, Ave Maria

SOTTO L’OMBRA DEL MIO GIARDINO
Sotto l’ombra, sotto l’ombra del mio giardino

Che se sentivanno, che se sentivanno

Sotto l’ombra, sotto l’ombra del mio giardino

Che se sentivanno, che se sentiva i uceli a cantar


Sventolava, sventolava i suoi biondi capelli

Che me coprivanno, che me coprivanno

Sventolava, sventolava i suoi biondi capelli

Che me coprivanno, che me copriva la parte del cuor


La dormiva, la dormiva em miei miei bracci

Che a poco a poco, che a poco a poco

La dormiva, la dormiva em miei miei bracci

Che a poco a poco, che a poco a poco lasciate svegliar


Nei suoi sogni, nei suoi sogni la me ricontavanno

Che me coprivanno, che me coprivanno

Nei suoi sogni, nei suoi sogni la me ricontavanno

Che me coprivanno, che me copriva de imagine d’amor


Lunghe ore, lunghe ore le ze passate

Se avicina la mezzanotte

Marinaio, marinaio, felice notte

Lasciame al meno, lasciame al meno la notte a dormir

Lasciame al meno, la notte a dormir

Ò SOLE MIO


Ma n’atu sole, cchiù bello di,

Ò sole mio, stà’nfronte a te!

Ò sole mio, ò sole mio

Stà ‘nfronte a te!, stà ‘nfronte a te!


Che bella cosa ‘na jurnata è sole

N’ària serena, dopo ‘na tempesta!

Pell’ària fresca, pare già ‘na festa...

Che bella cosa ‘na jurnata ò sole.


Ma n’atu sole, cchiù bello, di,

Ò sole mio, stà ‘nfronte a te!

Ò sole, ò sole mio

Stà ‘nfronte a te!, stà ‘nfronte a te!


*Quando fà notte ò sole se ne scenne,

Me vene quase ‘na malincunia;

Sotto ‘a finestra, toja restaria

Quando fà notte ò sole se ne scenne


Ma n’atu sole, cchiù bello, di,

Ò sole mio stà ‘nfronte a te!,

Ò sole, o sole mio, stà ‘nfronte a te!

Stà ‘nfronte a te!,

Stà ‘nfronte a te!

L’ITALIANO


Lasciatemi cantare con la chitarra in mano

Lasciatemi cantare... sono un’italiano
Buongiorno Italia gli spaghetti al dente

E un partigiano come presidente

Con l’autoradio sempre nella mano destra

E un canarino sopra la finestra


Buongiorno Italia con i tuoi artisti

Con troppa America sui manifesti

Con le canzoni con amore con il cuore

Con più donne sempre meno suore


Buongiorno Italia buongiorno Maria

Con gli occhi pieni di malinconia

Buongiorno Dio... lo sai che ci sono anch’io
*Lasciatemi cantare con la chitarra in mano

Lasciatemi cantare una canzone piano piano

Lasciatemi cantare perchè ne sono fiero

Io sono un italiano... un italiano vero
Buongiorno Italia che non si spaventa

Con la crema da barba alla menta

Con un vestito gessato sul blù

E la moviola la domenica in tv


Buongirno Italia col caffè ristretto

Le calze nuove nel primo cassetto

Con la bandiera in tintoria

E una seicento giù di carrozzeria


Buongiorno Italia buongiorno Maria

Con gli occhi pieni di malinconia

Buongiorno Dio... lo sai che ci sono anch’io

*

SOTO IL PONTE DI RIALTO


Soto’l ponte, soto’l ponte de Rialto

Formaremo, formaremo ‘na barchetta

Per suonare, per suonare qualche arieta

Soto’l ponte, soto’l ponte a passeggiar


Dim, dom, dela, chi ga rotto la campanella

Dim, dom, dela, chi ga rotto la campanella

Dim, dom dela, chi ga rotto la campanella

Dim, dom, da, chi ga rotto la pagherà
La stazione, la stazione piove poco

Mio marino, mio marino, ze arrivato

O che’l ga, o che’l ga ciapà la ciuca

O se’l ga, o se’l ga, desmentegato


Dim, dom, dela…….
E la visita, la visita de casa

Che’l dotore, che’l dotore lu l’aspeta

Se’l mi trova, se’l mi trova mal di testa

Al hospedal, al hospedal, lu mi fa’ndar


Dim, dom, dela……

2x

LA MORA



A la domenica le campane

Suonavano, suonavano e tutti andava ne a pregar

E dopo delle preghiere

C’èra la mora, a comandar


Bis |Se la mora sei, se la mora sei, se la mora tre

|Se la mora sei, sei, sei, sei già

E i taliani sono ridenti

E tutti buona gente ma, ma troppo buona gente

E doppo de tre bicchieri

C’èra la mora a comandar
Se la mora sei…..
E nel momento del vino dolce

Vinhevano la gente la, cantare e vendimare

E doppo della vendemia

C’èra la mora a comandar


Se la mora sei….
Quando se eramo innamorati

Nel sabato di sera la, si andava innamorare

E doppo de tre baccieti

C’èra la mora a comandar


Se la mora sei…

IL CACCIATORE DEL BOSCO


Il cacciatore del bosco

Trova na conta di nella

/:Era graziosa e bella, graziosa e bella

Che il cacciatore s’innamoro:/


La prende per la mano

E la conduce a sedere

/:Dal gusto e dal piacere e dal piacere

La bella bimba si addormentò:/


Mentre la bella dormiva

Il cacciatore vegliava

/:Pregava gli ucceletti che non cantassero

Perche la bella potesse dormir:/


Quando la bella si sveglia

Il cacciatore non c’èra

/:Innalza gli occhi al cielo gli occhi al cielo

Cuore crudele mi abbandonò:/


Bella non ti tradisco

Non sono un traditore

/:Son figlio di un signore di un signore

E te lo giuro ti sposerò:/

IL CAPITAN DELLA COMPAGNIA
Il capitan della compagnia

È ferito stà per morir

/:E manda dire ai suoi alpini

Che i lo vengano a ritrovar:/


I suoi alpini ghe manda dire

Che no ghe scarpe per caminar

/:O con le scarpe o senza scarpe

I miei alpini li voglio quà:/


Cosa comanda sior capitan

Che noi adesso siamo arriva

/:Io comando che il mio corpo

In cinque pezzi sia taglia:/


Il primo pezzo alla mia Patria

Secondo pezzo al bataglion

/:Il terzo pezzo a la mia mamma

Che si ricordi del suo figliò:/


Il quarto pezzo alla mia bella

Che si ricordi del suo primo amor



/:Il quinto pezzo alle montagne

Che lo fioriscono di rosa e fior:/


Verilənlər bazası müəlliflik hüququ ilə müdafiə olunur ©azrefs.org 2016
rəhbərliyinə müraciət

    Ana səhifə