Good News Agency




Yüklə 99.25 Kb.
tarix24.04.2016
ölçüsü99.25 Kb.
Settimanale - anno III, numero 11 - 7 giugno 2002

Direttore responsabile ed editoriale: Sergio Tripi

Registrazione presso il Tribunale di Roma n. 265/2000 del 20-6-2000

http://www.goodnewsagency.org

 

Good News Agency - l’agenzia delle buone notizie - riporta notizie positive e costruttive da tutto il mondo del volontariato, delle Nazioni Unite, delle organizzazioni non-governative e delle istituzioni impegnate nel miglioramento della qualità della vita, notizie che non si “bruciano” nell’arco di un giorno. Edita in italiano e in inglese, Good News Agency è distribuita gratuitamente per via telematica ad oltre 2.400 redazioni della stampa quotidiana e periodica, della radio e della televisione in 46 paesi e ad oltre 1.000 ONG.

 

 

Sommario



Legislazione internazionale - Diritti umaniPace e sicurezza - Economia e sviluppo

Solidarietà - Salute - Energia e sicurezza - Ambiente e natura - Cultura e educazione

  

Legislazione internazionale



(top)

 

Afganistan: grande partecipazione femminile alle elezioni

Kandahar, 27 maggio - Mentre le elezioni della Loya Jirga continuano in tutto l’Afganistan, domenica è stata registrata una grande presenza delle candidature femminili nella città meridionale di Kandahar. “Siamo molto felici di questa grande partecipazione. Come si può vedere, sempre più donne si candidano e questo è sorprendente anche per noi.” ha detto all’IRIN Mohammad Umar Satai, membro della commissione elettorale di Kandahar.

Nella prima fase delle elezioni sono state elette 28 donne delle 60 candidate; la seconda fase, in cui ci si candida a cinque seggi, è prevista per il 2 giugno.



http://www.irinnews.org/

 

Secondo fonti ONU il trattato che governa l’uso degli oceani registra partecipazione quasi universale

New York, 20 maggio – In una nuova dichiarazione rilasciata 20 anni dopo l’adozione dell’accordo, il Segretario Generale Kofi Annan afferma che il trattato delle Nazioni Unite che governa l’uso degli oceani ha registrato una partecipazione quasi universale.

Nella sua dichiarazione il Segretario Generale sottolinea come, nei due decenni successivi all’adozione della Convenzione sulla Legge del Mare, 137 paesi e l’Unione Europea abbiano aderito al trattato. Mentre negli ultimi 20 anni i traguardi raggiunti sono stati notevoli, le sfide per realizzare il trattato sono ancora ardue. (…)

Nata nel 1967 come idea per regolare l’uso del fondale marino, la Convenzione fu poi adottata nel 1982 come tentativo senza precedenti della comunità internazionale di regolare tutti gli aspetti delle risorse marine e degli usi dell’oceano. La convenzione, entrata in vigore il 16 novembre 1994, un anno dopo l’adesione del sessantesimo paese, copre tematiche quali la definizione di limiti alle giurisdizioni nazionali sui mari, i diritti di navigazione, il collocamento di mine in acque profonde e la protezione dell’ambiente marino. L’accordo prevede inoltre l’istituzione di un meccanismo vincolante per le dispute noto come Tribunale Internazionale per il Diritto Marino. Il tribunale si occupa di interpretare ed applicare la Convenzione ed ha già trattato dieci casi.

http://www.un.org/news

Appoggio generale delle municipalità giordane alla Carta della Terra

Mercoledì 15 maggio, i vertici delle 99 municipalità del Regno di Giordania hanno sottoscritto una dichiarazione di adesione alla Carta della Terra presso la Municipalità Superiore di Amman. Secondo il Times giordano del 16 maggio, con l’adozione della Carta della Terra da parte delle municipalità locali si vuole lanciare un piano strategico integrato in Giordania per la promozione dello sviluppo sostenibile in vista del Summit Mondiale sullo Sviluppo Sostenibile.



Carta della Terra – ACT: che presa d’impegno!

L’Assemblea Legislativa dell’Australian Capital Territory (ACT) (http://www.act.gov.au/) ha sottoscritto la Carta della Terra ed invita il Governo ACT (rappresentato dal partito di maggioranza in Assemblea) ad adottare la Carta della Terra quale insieme di principi guida del lavoro del suo nuovo Ufficio per la Sostenibilità. Questa adesione fa seguito ad una serie di forum multisettoriali e incontri pubblici tenutisi nel corso degli ultimi anni, che hanno visto la volontà di sottoscrivere la Carta della Terra espressa dai più importanti partiti politici, dalle rappresentanze della società civile, e da uomini d’affari di orientamento progressista.



Senato di Portorico appoggia la Carta della Terra

Il 22 aprile, il Senato di Portorico ha approvato la Risoluzione numero 1582, che sottoscrive la Carta della Terra e manifesta l’impegno del Senato dei Liberi Stati Associati di Portorico al rispetto dei principi espressi nella Carta. La Risoluzione include questo passo: “Il Senato dei Liberi Stati Associati di Portorico esorta il Governo e tutti i settori: arte, scienza, religione, istruzione, mezzi di comunicazione, affari e organizzazioni non governative ad adottare e a riconoscere i principi contenuti nella Carta della Terra e a sviluppare e mettere in pratica, con creatività, la visione di uno stile di vita sostenibile a livello locale, nazionale, regionale e globale.” (F.G.)



http://www.earthcharter.org

 

Ministri africani adottano nuovo Piano OAU per il controllo delle droga per l’Africa

Yamoussoukro, Costa d’Avorio, 14 maggio – La prima riunione ministeriale OAU sul controllo della droga in Africa ha avuto come risultato l’adozione di un nuovo Piano d’azione OAU per il controllo della droga 2002 – 2006. Il Piano contiene un insieme di priorità d’azione per il controllo della droga e assegna chiare responsabilità per la loro attuazione agli Stati membri dell’OAU, alle organizzazioni regionali e internazionali e alla società civile. Contiene anche una delimitazione temporale e date stabilite per l’attuazione, e introduce il concetto di monitorizzazione aperta e partecipativa e meccanismi di revisione, in maniera da consentire a tutte le parti di valutare i progressi ed il conseguimento dell’azione di controllo della droga in Africa. (…)

Il piano comprende impegni di azione in sette aree di priorità, che variano dalle misure nell’istituire il controllo della droga, lo sviluppo legislativo e procedurale, l’aumento delle informazioni, ricerca, analisi e trasmissioni radiotelevisive relative ai problemi sul controllo della droga in Africa, fino ai miglioramenti tecnici nella prevenzione dell’abuso di droga, alla riabilitazione e alle misure di applicazione della legge.



http://www.undcp.org/press_release_2002-05-14_1.html

 

 



Diritti umani

(top)

 

Bolivia – Addestramento sui diritti umani e principi umanitari per la polizia nazionale

23 maggio – La delegazione regionale del Comitato Internazionale della Croce Rossa (ICRC) a Buenos Aires ha lanciato un programma di addestramento per la polizia nazionale con un seminario introduttivo a La Paz. Lo scopo del programma è quello di accrescere la conoscenza delle regole sui diritti umani e i principi umanitari universali in maniera tale che questi vengano pienamente rispettati dal personale addetto all’applicazione della legge, specialmente nel mantenimento del diritto, dell’ordine e sicurezza pubblica. Il programma abbraccia sia la pertinente legislazione nazionale sia i trattati internazionale in vigore. (…)

Tali programmi, che sono tra le attività di prevenzione che l’ICRC porta avanti in molti Paesi colpiti dalla violenza interna, aiutano ad assicurare che coloro che fanno rispettare la legge, sia che si tratti di funzionari di polizia che di addetti alla sicurezza, conformino il loro incarico al rispetto del diritto della persona.



http://www.icrc.org/

 

 



Pace e sicurezza

(top)

 

Africa occidentale: creata rete regionale contro il traffico di armi leggere

24 maggio – La West African Network on Small Arms (WANSA), l’ultima iniziativa della regione dell’Africa occidentale volta a contenere il traffico di armi leggere, è stata lanciata martedì al termine di una conferenza di due giorni tenutasi ad Accra, Ghana. Alla conferenza si sono discusse questioni quali le ultime tendenze nel traffico di armi, la prevenzione dei conflitti e la riforma del settore sicurezza, ha riferito all’IRIN Napoleon Adulai, del Programma per il Coordinamento e l’Assistenza di Sicurezza e Sviluppo (PCASED) con sede a Mali.

I delegati presenti hanno anche discusso su come esercitare delle pressioni sui governi nordafricani per l’attuazione del Programma di Azione per la Prevenzione, la Lotta e lo Sradicamento del Commercio Illegale di Armi Leggere in Tutti i Suoi Aspetti, adottato dalla conferenza dell’ONU a New York nel luglio del 2001. Secondo il PCASED, la regione ha circa 8 milioni di armi illegali in circolazione.



http://www.irinnews.org/

 

Centro di raccolta e smistamento a Belgrado come ausilio all’opera di repressione del traffico illegale di armi leggere in Europa sudorientale.

22 maggio – Un enorme rullo compressore ha schiacciato una fila ordinata di fucili, mitragliatrici e pistole in una via di Belgrado all’inizio del mese a sottolineare l’apertura del Centro di Raccolta e Smistamento per il Controllo delle Armi Portatili e Leggere in Europa Sudorientale, gestito dall’UNDP.

Le armi portatili e leggere uccidono annualmente oltre mezzo milione di persone in tutto il mondo e vari milioni vedono distrutte le loro case, i loro mezzi di sussistenza e le loro speranze. La proliferazione ed il traffico illegale di queste armi ha raggiunto livelli preoccupanti nella regione nell’ultimo decennio, compromettendo il rispetto della legge e la costruzione postbellica della pace, alimentando criminalità ed insicurezza ed inasprendo i conflitti.

L’ UNDP Trust Fund for Support to Prevention and Reduction of the Proliferation of Small Arm, il Fondo Fiduciario dell’UNDP per il Sostegno della Prevenzione e Riduzione della Proliferazione delle Armi Leggere, sovvenziona il Centro di raccolta e smistamento, con l’appoggio dei governi di Canada, Olanda, Norvegia, Svizzera e Regno Unito. (…) Tale Centro sosterrà gli sforzi previsti dallo Stability Pact for South Eastern Europe, il Patto di Stabilità per l’Europa Sudorientale, per ridurre la proliferazione delle armi leggere nella regione. (…)

http://www.undp.org/dpa/index.html

 

L’UNDP lancia partenariato per la repressione del traffico illegale di armi leggere in Kossovo

20 maggio – L’ UNDP Kosovo ha lanciato un ampio partenariato per il controllo delle armi leggere illecite onde salvaguardare il Kossovo dall’insicurezza e dalla violenza destabilizzanti. A sottolineare il lancio dell’operazione a Pristina la scorsa settimana è stata la prima di un videodocumentario sul problema delle armi illecite in Kossovo girato da giovani registi, dal titolo Nelle mani dei giovani. (…)

Il progetto dell’UNDP prevede uno stanziamento di due milioni di dollari per 18 mesi ed è volto a sviluppare una strategia completa per affrontare tale problema, assistere le forze dell’ordine nella collaborazione con le comunità per combattere le cause all’origine del problema, finanziare le iniziative di raccolta e distruzione delle armi leggere, e creare parametri per l’uso legittimo di esse. L’ UNDP Trust Fund for Support to Prevention and Reduction of the Proliferation of Small Arms, il Fondo Fiduciario dell’UNDP per il Sostegno della Prevenzione e Riduzione della Proliferazione delle Armi Leggere, si occupa dello stanziamento di 400˙000 dollari, e l’UNDP sta cercando ulteriori partner sostenitori del progetto, che affiancherà la Missione dell’ONU in Kossovo e la Kosovo Force della NATO, il Kosovo Police Service, il governo, gli educatori e gruppi della società civile. (…) http://www.undp.org/dpa/index.html

 

 

Economia e sviluppo



(top)

 

Il cacao fa rifiorire l’economia locale a Bougainville in Papua Nuova Guinea

28 maggio - I coltivatori, alzatisi prima dell’alba, hanno fatto la fila con i loro camioncini per aggiudicarsi le ultime degli otto milioni di sementi di cacao distribuite da un’iniziativa dell’UNDP all’inizio di questo mese volta a reintrodurre la coltivazione di cacao nell’isola di Bougainville in Papua Nuova Guinea. Tale programma sta ridando nuova vita all’economia locale, un passo importante per consolidare la pace in un’area scossa da un decennio di conflitti. (…)

Il prezzo del cacao sui mercati mondiali è passato da un minimo di 727 dollari la tonnellata nel novembre 2000 ad oltre 1.500 dollari in questo mese. “Il programma avrebbe avuto successo anche senza questo rialzo dei prezzi”, ha detto il signor Korokoro, ma con i prezzi maggiorati “si è registrata una crescita fenomenale”. (…)

Il cacao è stato tradizionalmente la fonte di reddito primaria per circa l’80% della popolazione, ma molte piantagioni sono andate distrutte durante i nove anni di guerra civile o sono andate morendo per incuria; proprio per questo motivi gli sforzi dell’UNDP per la ripresa economica del paese si sono concentrati sulla coltivazione di tale pianta. Il programma vuole dare la possibilità ai coltivatori di tornare entro il 2005 ai livelli di produzione precedenti la crisi, aiutandoli a risanare i loro terreni e fornendo sementi e consulenza in ambito agricolo. L’ UN Office for Project Services sta attuando tale iniziativa con la collaborazione di Australia, Unione Europea e Stati Uniti.

http://www.undp.org/dpa/index.html

 

La ferrovia camerunese ottiene finanziamento dalla Banca Mondiale

Yaounde, 24 maggio – La Banca Mondiale sta provvedendo allo stanziamento di fondi ammontanti a 15,6 miliardi di FCFA (poco più di 22 milioni di dollari) alla Camrail, ha annunciato la compagnia ferroviaria camerunese in una dichiarazione alla stampa venerdì. (…) Per il completo ammodernamento della rete ferroviaria servono ulteriori 62 miliardi di FCFA (82,6 milioni di dollari), ha dichiarato la Camrail, aggiungendo che tale somma sarà coperta in parte attingendo ai propri fondi e in parte ricorrendo a prestiti. La Banca degli Investimenti Europea ha già acconsentito ad un prestito di 7,9 miliardi di FCFA e due banche camerunesi hanno offerto 2,9 miliardi di FCFA, ha riferito la compagnia. (…)

http://www.irinnews.org/

 

I ministri dell’agricoltura europei si incontrano a Cipro

Nicosia/Roma, 24 maggio – I ministri dell’agricoltura insieme a funzionari di alto livello di 43 stati membri europei della FAO e ad una rappresentanza della Comunità Europea si incontreranno a Nicosia, Cipro, dal 29 al 31 maggio, per esaminare lo stato dell’agricoltura e della sicurezza alimentare nella regione.

La 23° sessione della Conferenza Regionale FAO per l’Europa si terrà a Nicosia, su invito del Governo di Cipro. Oltre all’esame situazionale, la Conferenza Regionale darà istruzioni circa le misure da adottare per rafforzare la lotta alla fame e alla denutrizione in Europa. (…)

La discussione verterà sui preparativi in vista del ‘Summit Mondiale dell’Alimentazione: cinque anni dopo’ che avrà luogo presso la sede della FAO a Roma dal 10 al 13 giugno. Due ulteriori importanti questioni per la regione europea saranno oggetto di discussione: sicurezza e qualità alimentare, facendo seguito alla Conferenza Paneuropea sull’argomento tenutasi a Budapest lo scorso febbraio, e lotta alla desertificazione e degrado del territorio sulla scia dei lavori della 32° sessione della Commissione Europea dell’Agricoltura tenutasi lo scorso marzo. (…)

http://www.fao.org/english/newsroom/news/2002/5122-en.html

African Day: ONU saluta gli sforzi del continente nel superare i conflitti e la povertà

New York, 24 maggio – Nel celebrare l’African Day, il quale segna la fondazione dell’Organizzazione dell’Unità Africana, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e il Segretario Generale Kofi Annan hanno espresso il loro sostegno a favore degli sforzi intrapresi dai leader africani volti ad affrontare i problemi legati al continente ed hanno sottolineato la necessità di un’assistenza internazionale nel raggiungimento di tale obiettivo.

In un messaggio in occasione di tale celebrazione, che ricorre il 25 maggio, il Segretario Generale ha encomiato i leader africani per le politiche intraprese volte all’acquisizione da parte del continente di un’autonomia democratica ed economica, e per il coraggio, la determinazione e la responsabilità dimostrati nel sollevare i paesi dalla guerra e dalla povertà. (…)

http://www.un.org/news

 

ONU applaude dichiarazione del Forum che definisce basi per sviluppo ecoturismo

New York, 23 maggio – L’agenzia ambientale delle Nazioni Unite ha accolto calorosamente la massiccia partecipazione alla prima conferenza mondiale sull’ecoturismo appena conclusasi in Canada, dichiarando che essa ha ben rappresentato l’intenzione dell’industria di svilupparsi secondo schemi che rispettino il fragile equilibrio dell’ecosistema. (…)

Attraverso diverse sessioni di lavoro, circa 1200 delegati provenienti da 133 paesi hanno discusso e pianificato politiche e tematiche che regolano l’industria, producono sviluppo e promozione, e controllano costi e benefici dell’ecoturismo. Il dialogo è culminato nella Dichiarazione del Québec sull’ Ecoturismo, che sarà presentata quest’anno in occasione del Summit Mondiale ONU sullo Sviluppo Sostenibile che si terrà a Johannesburg, Sudafrica.

Importanti attività correlate al Summit sull’ Ecoturismo includono la Conferenza Internazionale sull’ Ecoturismo, che si terrà ad Ottobre in Australia, ed il Bishkek Mountain Summit, evento culminante dell’Anno Internazionale delle Montagne, che avrà luogo nel Novembre 2002 in Kyrgyzstan.

Il Summit di quattro giorni è stato un’iniziativa dell’ UNEP e dell’ Organizzazione Mondiale per il Turismo in associazione con Tourisme Québec e la Commissione Canadese per il Turismo.



http://www.un.org/news

 

Iraq guadagna altri 169 milioni di dollari per il programma ONU 'Oil-For-Food'

New York, 21 maggio – Secondo l’ufficio delle Nazioni Unite che sovrintende al programma umanitario oil-for-food per l’Iraq, nell’ultima settimana Baghdad avrebbe esportato 6,9 milioni di barili di petrolio ponendo così fine ad una sospensione auto-imposta delle vendite durata un mese.

L’Ufficio del Programma Iraq ha oggi riportato come, con un guadagno medio di circa 26.85 euro o 24.45 dollari a barile, le esportazioni della settimana abbiano raggiunto un valore di 185 milioni di euro o 169 milioni di dollari per il programma oil-for-food, permettendo quindi a Baghdad di utilizzare parte dei profitti dati dalla vendita del petrolio per l’acquisto di aiuti umanitari.

L’Ufficio ha reso noto che, malgrado le vendite effettuate recentemente, il programma continua a registrare una carenza di fondi, con 763 contratti per la fornitura di aiuti umanitari del valore di oltre 1,9 miliardi di dollari tuttora in attesa di finanziamento. Nel frattempo il valore dei contratti in attesa di approvazione ammonta a 5,2 miliardi di dollari. Secondo una risoluzione recentemente adottata dal Consiglio di Sicurezza per l’estensione del programma oil-for-food, sono state introdotte nuove procedure per semplificare la consegna di aiuti umanitari all’Iraq, procedure che dovrebbero evadere i progetti in lista d’attesa, ha riferito l’Ufficio.

http://www.un.org/news

 

Commissione ONU Asia-Pacifico progetta cambiamenti che si concentrino più su povertà e globalizzazione

New York, 21 maggio – La commissione delle Nazioni Unite per l’Asia e il Pacifico ha oggi annunciato che funzionari statali dell’area hanno aderito ad un progetto che rinnoverebbe il lavoro dell’agenzia concentrandosi più su riduzione della povertà, globalizzazione e tematiche sociali emergenti.

Nell’annunciare il progetto, il Presidente della Commissione Economica e Sociale ONU per l’Asia e il Pacifico (ESCAP), Kim Hak-Su, ha detto che è giunto il momento di “cambiare il modo in cui l’ONU lavora in Asia e nel Pacifico, diventando forse punto di riferimento per altre Commissioni regionali.” (…) I cambiamenti sono stati annunciati dopo una tavola rotonda a porte chiuse tra i ministri svoltasi nel corso della 58ma sessione annuale della Commissione tenutasi a Bangkok. E’ previsto che i ministri adottino domani stesso una risoluzione per approvare formalmente il nuovo progetto. (…)



http://www.un.org/news

 

Sistema di Ricerca d’Informazioni – nuovo strumento di ricerca online per collegamento globale ad informazioni su agricoltura e ambiente

Roma, 21 maggio – Il Future Harvest Centres, rete di organizzazioni di ricerca alimentare ed ambientale globale, ha lanciato martedì a Roma un nuovo strumento di ricerca online volto a rivoluzionare il modo in cui gli utenti esterni accedono alla sua ricca fonte di informazioni specializzate su agricoltura ed ambiente.

Il Sistema di Ricerca d’Informazioni permetterà agli utenti di attingere in maniera intelligente alla ricchezza di materiale online messa a disposizione in tutto il globo dal Future Harvest Centres e dal sistema del Gruppo Consultivo sulla Ricerca Agricola Internazionale (CGIAR), nonché da quello del Centro Mondiale Informazioni Agricole (WAICENT) reso operativo dalla FAO, convogliando le informazioni in un’unica rete. (…)



http://www.fao.org/english/newsroom/news/2002/5023-en.html

 

Sottoscritto accordo per programma IFAD da 29,9 milioni di dollari per lo sviluppo agricolo e rurale delle comunità nigeriane

Roma, 21 maggio – Un Accordo Programmatico è stato sottoscritto oggi presso la sede dell’IFAD a Roma. Il prestito accordato dall’IFAD alla Nigeria ammonta a 29,9 milioni di dollari ed è a condizioni altamente preferenziali1. La somma prestata cofinanzierà il Community-Based Agricultural and Rural Development Programme, un programma da 68,5 milioni di dollari avviato dall’IFAD e destinato agli otto stati settentrionali nigeriani di Kebbi, Sokoto, Zamfara, Katsina, Jigawa, Yobe, Kano e Borno.

Il programma sosterrà gli sforzi del governo volti a combattere la povertà rurale individuando le popolazioni più povere e mettendole nella condizione di partecipare concretamente ad attività di sviluppo. L’obiettivo ultimo è di migliorare i mezzi di sussistenza e le condizioni di vita delle comunità rurali povere nelle aree di intervento del programma, rivolgendo particolare attenzione alle donne e ad altri gruppi vulnerabili. (…)



http://www.ifad.org/media/press/2002/28-02.htm

 

Forum studentesco sullo sviluppo sostenibile: Vienna, Austria, 21-24 maggio

I laureandi delle facoltà per le politiche internazionali, di economia sociale e biotecnologia nelle università di Austria, Ungheria, Slovacchia e Slovenia hanno preso parte ad un Forum on Sustainable Development organizzato dal Servizio Informazione delle Nazioni Unite (UNIS) a Vienna dal 21 al 24 maggio. Sponsorizzato congiuntamente dalla Città di Vienna e dall’UNIDO, si spera che il forum possa aiutare ad attirare l’attenzione dei giovani sul prossimo Summit Mondiale sullo Sviluppo Sostenibile di Johannesburg (WSSD) (26 agosto – 4 settembre) oltre che ad illustrare ai partecipanti le conseguenze pratiche dello sviluppo sostenibile nelle regioni dell’Europa Centrale ed Orientale.

http://www.unido.org/periodical.cfm?pername=UNIDOScope

 

 



Solidarietà

(top)

 

Cancellati i debiti della Bolivia

Roma, 4 giugno - Il Sottosegretario agli Esteri, On. Mario Baccini, ha firmato con il Vice Ministro degli Esteri della Bolivia, On. Fernando Rojas Alaiza, un Accordo con cui vengono cancellati USD 68 milioni di debito estero del Governo di La Paz, nell'ambito dell'iniziativa internazionale a favore dei Paesi più poveri e maggiormente indebitati ("enhanced Heavily Indebted Poor Countries Initiative").

Nella medesima circostanza l’On. Baccini ha firmato un Accordo di Cooperazione Scientifica e Tecnologica fra Italia e Bolivia. (…) Tale accordo è volto alla promozione di attività di cooperazione nel campo delle biotecnologie, dell’energia, della sanità, dell’ambiente, delle reti di piccole e medie imprese e della formazione nel campo della scienza e della tecnologia avanzata. (…)



sdebitarsi@unimondo.org

 

Repubblica Centroafricana: WFP si mobilita per 6.000 IDP nel nord del paese

Nairobi, 24 maggio – Dietro richiesta del governo della Repubblica Centroafricana, il Programma Mondiale per l’Alimentazione delle Nazioni Unite (WFP) ha reso operativo un piano d’emergenza volto a fornire aiuti alimentari ai profughi interni (IDP) costretti a sfuggire al conflitto armato scoppiato nella parte settentrionale del paese, vicino al confine con il Ciad. (…)

Il progetto prevede la distribuzione di 216 tonnellate di razioni alimentari per tre mesi a 6.000 IDP costretti alla fuga da scontri a fuoco in corso intorno ai loro villaggi da gennaio. Si stima che 4.500 IDP si trovino nella città di Kabo e 1.500 in quella di Batagafo, all’incirca 400 km a nord della capitale Bangui. Si è già provveduto all’invio delle scorte alimentari locali, mentre la distribuzione nei siti comincerà lunedì.



http://www.irinnews.org/

 

Sudafrica: Bono lancia messaggio in favore dell’Africa

Johannesburg, 24 maggio – Il piano sudafricano di ripresa dell’Africa, i controversi sussidi americani all’agricoltura e l’ingiustizia di dover pagare per poter usufruire dei bagni pubblici sono i nuovi temi ricorrenti nella musica della rock star e dell’attivista umanitario Bono.

L’uomo, la cui celebrità è arrivata con la proposta di testi impegnati sull’ingiustizia nell’Irlanda del Nord, è in viaggio per una tournée di sensibilizzazione che lo vedrà cantare in quattro paesi africani, affiancato dalla presenza del Segretario del Ministero del tesoro americano Paul O’Neill, colui che, come sostiene Bono, tiene i cordoni della borsa di uno dei paesi più ricchi del mondo.

La missione di Bono? Fare opera di sensibilizzazione su Debito, Aiuti, Commercio per l’Africa (DATA) – un’ organizzazione senza scopo di lucro volta a far maturare una presa di coscienza su temi quali debiti impagabili, la necessità di assistenza estera allo sviluppo, specialmente alla lotta all’AIDS, e regole di mercato considerate inique e di marginalizzazione e impoverimento dell’Africa.

Nel rivolgersi ai media a Pretoria, Sudafrica, Bono ha detto: “Sono innamorato di questo continente. Penso che sia il continente del futuro e credo che il 21° secolo sia il secolo africano. Non vorrei che ci mettessimo l’intero secolo per capirlo.” (…)



http://www.irinnews.org/

 

Georgia Occidentale – L’ICRC lancia programma di assistenza

24 maggio, Tbilisi – Il Comitato Internazionale della Croce Rossa (ICRC) e le autorità della Georgia hanno sottoscritto oggi un memorandum d’intesa che lancia ufficialmente un nuovo programma di assistenza per 20.000 delle persone più vulnerabili tra i profughi interni e i residenti locali nella Georgia Occidentale (Samegrelo e Imereti). L’ICRC aveva cessato tale assistenza nella zona nel novembre 1995, ma ha deciso di riprendere gli aiuti dopo che un’ispezione nel 2001 ha dimostrato che queste persone si trovavano a fronteggiare enormi difficoltà per risolvere necessità fondamentali. (…)

http://www.icrc.org/

 

Burkina Faso: i Volontari ONU annunciano nuovo progetto assistenza ai giovani poveri

New York, 24 maggio – I Volontari delle Nazioni Unite (UNV), il gruppo di volontari del sistema ONU con sede a Bonn, hanno oggi annunciato progetti a sostegno dei giovani poveri ed emarginati delle città del Burkina Faso.

Con 2,2 milioni di dollari da parte del governo del Lussemburgo e quasi 300.000 dollari dallo stesso governo locale, gli UNV – www.unv.org - daranno vita ad un progetto quinquennale a sostegno di 1200 bambini di strada, giovani ed altri emarginati attraverso opzioni educative e professionali che possono migliorare le loro prospettive future.

A partire da luglio, squadre di Volontari ONU nazionali ed internazionali creeranno centri di consulenza a Bobo-Dioulasso e Houndè, capoluoghi di due delle province più povere del paese. Nei centri i giovani potranno beneficiare di assistenza psicosociale, mentre i ragazzi più grandi riceveranno una consulenza professionale. Il progetto prevede anche una campagna informativa per combattere lo sfruttamento minorile. (…)

http://www.un.org/news

 

 



Salute

(top)

 

Angola: corsi di preparazione per giornalisti sul tema dell’HIV/AIDS

Luanda, 27 maggio - In Angola, a seguito del primo seminario tenutosi in Luanda il mese scorso sulla copertura giornalistica dell’HIV/AIDS, sta prendendo forma un network di giornalisti interessati a trattare l’argomento.

Venti giornalisti, per metà provenienti dalle provincie e per metà dalla capitale, hanno preso parte a questo seminario svoltosi dal 15 al 18 maggio sotto l’egida delle agenzie dell’ONU UNAIDS ed UNICEF nell’ambito del progetto “Raccontare la Storia”. Tale progetto concentra la sua attenzione sul problema dell’HIV/AIDS ed i giovani, ed è sostenuto dalla Fondazione delle Nazioni Unite di Ted Turner, magnate della CNN, fondazione che opera a favore di sette paesi dell’Africa meridionale dove l’epidemia è più grave.



http://www.irinnews.org/

 

Avviata campagna contro il morbillo in Angola

Johannesburg, 27 maggio - Un comunicato stampa dell’UNICEF ha reso noto che oltre 150˙000 bambini saranno vaccinati contro il morbillo nell’ambito di una campagna di emergenza avviata in aree del paese divenute nuovamente accessibili e nei Centri Famigliari di Accoglienza. (…)

Il cessate il fuoco in Angola ha permesso agli aiuti umanitari di raggiungere le comunità precedentemente emarginate a causa della guerra ed ha anche permesso la creazione di alloggi per le ex truppe ribelli dell’UNITA e, separatamente, per i loro familiari. L’operazione di smobilitazione condotta dal governo dell’Angola ha tuttavia registrato delle critiche per l’esiguo quantitativo di generi di conforto messi a disposizione delle truppe dell’UNITA e dei loro familiari. (…) http://www.irinnews.org/

 

La FIFA conquista il più importante premio per la salute. La Coppa del Mondo è senza tabacco

26 maggio - Il più alto premio dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per il controllo sul tabacco verrà assegnato alla Federazione Internazionale delle Associazioni del Calcio (FIFA) in riconoscimento del suo lavoro per il controllo sul tabacco, che è culminato nella sua decisione di dichiarare la Coppa del Mondo 2002 esente dal tabacco. Il premio sarà consegnato alla FIFA il 28 maggio 2002 durante il 53° Congresso della FIFA a Seoul, nella Repubblica di Corea. (…)

Il calcio d’inizio dei giochi il 31 maggio capita anche che accada nella giornata in cui i 191 Stati Membri dell’OMS ha deciso di qualificare Giornata Mondiale Antifumo per suscitare consapevolezza nazionale e internazionale sui temi del controllo sul tabacco.

Parte importante del Memorandum di Cooperazione sottoscritto tra OMS e FIFA consisterà nella mancanza di pubblicità o promozione del tabacco nelle località della Coppa del Mondo, e durante le partite in Corea e in Giappone non saranno venduti prodotti a base di tabacco. Non sarà consentito fumare nelle aree pubbliche. Le zone eccezionalmente riservate ai fumatori saranno poche e chiaramente indicate, situate al di fuori di quelle per il pubblico in genere, per proteggerlo dall’esposizione al fumo passivo. Frequenti annunci pubblici informeranno e rammenteranno la politica della libertà dal tabacco. (…)



http://www.who.int/inf/en/pr-2002-41.html

 

L’Armenia fa passi avanti nell’ambito dell’iniziativa nel Caucaso del Sud contro la droga.

24 maggio – Quale piccolo paese, crocevia delle rotte commerciali fra Europa ed Asia, l’Armenia si trova ad affrontare la sempre presente minaccia del traffico illegale di stupefacenti. Il Governo sta prendendo parte, insieme alla European Commission ed all’UNDP, alla seconda fase di un programma regionale per il Sud del Caucaso contro gli stupefacenti, programma che prevede attività in Azerbaigian e Georgia, per rafforzare i propri strumenti di difesa e per dare impulso alla cooperazione fra i tre paesi. (…) Il programma ha anche il fine di potenziare ed armonizzare i regimi di regolamentazione del controllo degli stupefacenti, aumentare i controlli alle frontiere sia sulle rotte est-ovest che nord-sud e di promuovere una cooperazione regionale transfrontaliera. Un altro obiettivo è quello di sviluppare dei sistemi compatibili di intelligence per la lotta al traffico degli stupefacenti. I fondi destinati all’Armenia ammontano a 872.000 dollari. (…)

http://www.undp.org/dpa/index.html

 

Etiopia: Lanciata formazione per giovani consulenti HIV/AIDS

24 maggio – Venerdì è stato lanciato il primo gruppo di giovani consulenti che aiuterà a combattere il virus HIV/AIDS in Etiopia. I 30 membri del gruppo, specializzato in consulenza volontaria e test, torneranno poi nelle loro comunità locali per formare i futuri consulenti sul virus.

Il gruppo, noto come giovani formatori superiori, è stato formato nella città di Nazret - una delle più colpite dall’AIDS – dove l’incidenza del virus tra i giovani è del 16% circa.



http://www.irinnews.org/AIDSreport.asp?ReportID=1309

Angola: agenzie umanitarie si mobilitano nelle aree familiari dei campi di accoglienza

24 maggio – Agenzie umanitarie in Angola stanno estendendo le loro operazioni di soccorso nei campi di accoglienza dove alloggiano le famiglie dei soldati dell’UNITA, e nelle aree del paese ora accessibili in seguito alla dichiarazione di cessate il fuoco del 4 aprile tra il governo e le forze dell’UNITA.

Gli operatori umanitari impiegati dopo il cessate il fuoco nelle aree dei campi adibite all’accoglienza dei nuclei familiari, insieme alla Commissione Militare Congiunta (JMC) che supervisiona il processo di smobilitazione, hanno parlato di condizioni umanitarie critiche nelle ultime settimane. In base alle statistiche ufficiali JMC, più di 65.300 soldati sono stati registrati presso i 35 campi di accoglienza da lunedì, accompagnati da quasi 164.000 familiari alla cui sistemazione sarà provveduto separatamente.

http://www.irinnews.org/report.asp?ReportID=27878

 

Malawi: gli aiuti cominciano ad arrivare

24 maggio – Dopo ripetuti appelli, gli aiuti umanitari sono finalmente in viaggio per il Malawi. L’IRIN ha riportato martedì l’annuncio da parte della Commissione Europea della fornitura di 95.000 tonnellate di cibo per aiutare il paese a superare la paralizzante carenza di scorte alimentari. (…)

In base all’accordo con il governo del Malawi, 15.000 tonnellate di mais saranno distribuite tra aprile e settembre tra i più vulnerabili. E’ prevista la distribuzione di 3.000 tonnellate di Likuni Phala (farinata di mais e avena con aggiunta di latte) a 475.000 bambini sotto i cinque anni e di 5.000 tonnellate di mais energizzato a 100.000 donne in stato interessante e madri in allattamento. Durante la seconda metà di quest’anno, 7.000 tonnellate di mais saranno distribuite come integratore alimentare a bambini con meno di cinque anni, ad anziani e a madri in allattamento.

L’annuncio della CE (fa seguito al) giunge mentre avviene un taglio degli stanziamenti al paese da parte di altri donatori a fronte di dichiarazioni sulla cattiva gestione dei finanziamenti.

http://www.irinnews.org/report.asp?ReportID=27872

 

Camerun: Compagnie private e chiese si uniscono contro l’AIDS

17 maggio – La scorsa settimana a Yaounde, capitale del Camerun, 21 società private e tre organizzazioni religiose hanno firmato un accordo di partenariato per condurre una serie di attività congiunte nei prossimi quattro anni per combattere la diffusione del virus HIV/AIDS.

Le attività, da condurre in collaborazione con il Comitato Nazionale per la Lotta all’Aids (CNLS), mirano ad incoraggiare i rispettivi membri ed il resto della popolazione del Camerun ad adottare pratiche sessuali più sicure per ridurre il tasso d’infezione da virus HIV. Il CNLS stima che ogni giorno in Camerun vengano infettate circa 600 persone, mentre il tasso d’incidenza attualmente è dell’11% circa. (…)

Il piano d’azione dà la priorità alla prevenzione della trasmissione da madre a bambino, l’educazione di giovani e adulti, la fornitura di assistenza medica incluso il trattamento per le persone infette da altre malattie a trasmissione sessuale. Le organizzazioni si sono anche impegnate a proteggere i diritti dei propri membri e ad incoraggiare coloro già affetti dalla malattia a partecipare alle campagne educative ed informative. All’interno di ogni gruppo societario e religioso verrà poi costituito un fondo di solidarietà. (…)

http://www.irinnews.org/

 

 



Energia e sicurezza

(top)

 

 Energia solare illumina la vita degli abitanti nel nord della Siria



17 maggio – Quattro villaggi rurali della regione di Aleppo nella Siria del nord, non collegati alla rete elettrica nazionale, stanno creando energia a livello locale con dei pannelli solari, soluzione che sembra essere promettente per altre remote comunità rurali nel paese.

La Japan International Cooperation Agency ha installato pannelli per la fornitura elettrica a tutti i villaggi, inclusi i sistemi individuali domestici per tre villaggi -- Fedre, Katoura e Kaliff – ed un sistema centrale a Zarzita. L’agenzia ha anche installato energia solare per pompare acqua a Kalif e Zarzita e per dissalare l’acqua a Kalif, regione molto arida ricca soltanto di acqua salmastra.

Un’ ulteriore iniziativa UNDP, realizzata dall’ Istituto Superiore della Siria per le Scienze Applicate e la Tecnologia e finanziata dal Giappone, ha fornito formazione per il funzionamento ed il mantenimento dei sistemi energetici. L’iniziativa ha inoltre posto le basi per un uso più ampio dell’energia solare, come parte del sistema nazionale di fornitura elettrica a sostegno delle comunità rurali remote. (…)

http://www.undp.org/dpa/index.html

 

 



Ambiente e natura

(top)

 

L’atlante degli oceani dell’ONU offre per la prima volta la possibilità di osservare lo stato degli oceani di tutto il mondo in tempo reale

Washington/Roma/Parigi, 5 Giugno – L’ONU e alcune importanti agenzie scientifiche presenteranno oggi (Giornata mondiale dell’ambiente) un innovativo Atlante online che offrirà agli utenti dati strategici continuamente aggiornati sullo stato degli oceani di tutto il mondo, oltre a mappe, tendenze di sviluppo e informazioni sulle minacce alla salute umana legate al deterioramento dell’ambiente marino. Sviluppato in due anni mezzo di lavoro dopo circa dieci anni di pianificazione, l’Atlante degli oceani ONU rappresenta la più ambiziosa collaborazione per l’informazione globale mai offerta online e un importante mezzo per costruire il consenso internazionale per i futuri accordi legati all’ambiente marino. (…)

La necessità dell’Atlante era stata identificata durante il Rio Earth Summit del 1992, durante il quale si erano discusse le più grosse sfide ambientali del pianeta. La presentazione dell’Atlante ad un meeting delle Commissione intergovernativa oceanografica dell’UNESCO a Parigi il 5 giugno avviene a meno di 12 settimane dal Vertice mondiale sullo sviluppo sostenibile che si terrà a Johannesburg, in Sud Africa.

L’Atlante ONU degli oceani e’ disponibile sul sito internet: www.oceansatlas.org

 

Nuovo regolamento per un riciclaggio di vecchie batterie più attento alla salute e all’ambiente

New York, 28 maggio – Un gruppo di esperti operanti nell’ambito di un primario trattato internazionale sui rifiuti pericolosi ha messo a punto una serie di linee guide per promuovere un sano riciclaggio di batterie usate al piombo e acido – un passo importante negli sforzi volti a ridurre il rischio globale di avvelenamento da piombo, secondo il Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (UNEP). (…)

In molti paesi in via di sviluppo, le batterie oggetto di riciclaggio vengono rotte manualmente con un’accetta. Ciò è estremamente pericoloso per gli addetti ai lavori, sostiene l’UNEP. L’inalazione di polveri, esalazioni o vapori dispersi nell’ambiente di lavoro possono portare ad un grave avvelenamento da piombo. Il problema più comune, tuttavia, è rappresentato dell’avvelenamento cronico a seguito dell’assorbimento di piccoli quantitativi di piombo nel corso di lunghi periodi di tempo.

Secondo l’UNEP, l’adozione finale delle direttive sarà in agenda nel corso del sesto incontro della Conferenza dei Firmatari della Convenzione (COP 6), previsto dal 9 al 13 dicembre 2002 a Ginevra.

http://www.un.org/news

 

Stati americani adottano in massa il “cane antifumi”

24 maggio – Chi non si è mai sentito in difficoltà in presenza di un cane eccessivamente rabbioso che odori nei posti meno opportuni? Ora gli automobilisti sono alle prese con il “cane antifumi”, creato per “odorare” i tubi di scappamento dei veicoli per verificare il livello di inquinamento atmosferico. Chiamato ufficialmente AccuScan Remote Vehicle Emissions Testing System, il cane antifumi analizza i gas di scarico delle automobili attraverso monitor posizionati lungo le strade. Una telecamera adiacente ai sensori rilevatori di fumi fotografa le targhe delle autovetture, ai cui proprietari viene successivamente notificato il risultato del test. Le vetture inquinanti vengono sottoposte ad un controllo ufficiale a posteriori dei fumi, mentre in alcuni stati, i proprietari di auto non inquinanti ricevono una lettera di congratulazioni dispensandoli dall’ulteriore controllo delle emissioni dei gas di scarico. I cani anitfumi sono già operativi in diversi stati occidentali e vengono attualmente testati in Virginia, la quale potrebbe incorrere in sanzioni da parte dell’EPA americana se non provvede a ripulire l’aria. In questo stato, i mezzi di trasporto sono tra le cause principali dell’inquinamento atmosferico, per il 50 per cento del quale è responsabile il 10 per cento delle automobili.

http://www.gristmagazine.com/forward.pl?forward_id=141

 

College universitari americani si fanno promotori dello sviluppo sostenibile

21 maggio – I college universitari, per lungo tempo considerati i bastioni di una vita con orientamento a sinistra, si stanno facendo promotori dello sviluppo sostenibile. L’Oberlin College ha recentemente completato un ampio studio su come ridurre le proprie fonti d’inquinamento; la State University of New York a Buffalo ha investito 17 milioni di dollari per dotare le proprie strutture di una tecnologia a risparmio energetico che porterà ad una riduzione dell’importo delle bollette di 9 milioni di dollari all’anno; e la Stanford University ha investito 3,2 milioni di dollari in una struttura nuova completamente autonoma dal punto di vista della fornitura energetica.

Nel frattempo, 275 università in tutto il mondo hanno sottoscritto la Dichiarazione Talloires, i cui firmatari si impegnano ad inserire tematiche ambientali e di sostenibilità nell’insegnamento, nella ricerca, nell’operato pubblico e privato. Questa è una buona notizia, poiché in molte comunità, le università sono tra i più importanti promotori di sviluppo, sempre all’opera per un nuovo dormitorio, un laboratorio di ricerca, o un centro postuniversitario.



http://www.gristmagazine.com/forward.pl?forward_id=123


UNIDO - MRI Forum: CDM and Kyoto Protocol, Tokyo, Giappone, 24-25 giugno

Il Clean Development Mechanism (CDM) è l’unico mezzo pratico per la partecipazione al Protocollo di Kyoto da parte dei paesi in via di sviluppo; il successo nella lotta al riscaldamento globale dipende quindi dal successo del CDM. Dato che il CDM è un meccanismo basato sugli investimenti privati, ai fini del suo sviluppo iniziale è necessario promuovere l’interessamento e la sensibilizzazione da parte degli industriali e degli investitori sulle sue particolarità, il suo potenziale e le sue caratteristiche. Obiettivo del forum: illustrare agli industriali asiatici le trattative sui cambiamenti climatici e sul CDM previste dal protocollo di Kyoto; discutere le opportunità esistenti all’interno del settore industriale asiatico e gli aspetti relativi al CDM; fare proposte concrete per sviluppare il CDM secondo la prospettiva degli investitori industriali asiatici. Per ulteriori informazioni: Guillermo Jimenez, e-mail: gjimenez@unido.org



http://www.unido.org/periodical.cfm?pername=UNIDOScope

 

PrepCom IV per il Summit Mondiale sullo Sviluppo Sostenibile – incontro parallelo UNIDO-SIDS - Bali, Indonesia, 27 maggio - 7 giugno



PrepCom IV, l’ultimo degli incontri formali del Comitato Preparatorio per il Summit Mondiale di Johannesburg sullo Sviluppo Sostenibile (WSSD), sta avendo luogo a Bali, in Indonesia, dal 27 maggio al 7 giugno. L’UNIDO ha invitato i partecipanti a prendere parte ad un incontro parallelo sull’Energia per lo Sviluppo Sostenibile del SIDS (Small Island Developing States), giovedì 30 maggio, dalle 13.15 alle 15.00, nella Sala Caucus tre.

Il SIDS (che raggruppa piccoli stati isolani in via di sviluppo) è fortemente dipendente dai combustibili fossili (come il petrolio) e dalle convenzionali biomasse (biomass). La maniera nella quale questi combustibili vengono usati al giorno d’oggi ha un impatto negativo sull’ambiente, per cui costituisce un grande onere finanziario per il SIDS. Il problema viene ulteriormente aggravato da una mancanza di efficienza nell’uso di queste fonti energetiche. Nel corso dell’incontro parallelo dell’UNIDO, il Direttore dell’Ufficio di New York dell’UNIDO ed Assistente del Direttore-Generale per gli Affari ONU, Irene Freudenschuss-Reichl, presenterà una proposta per aiutare il SIDS a raggiungere l’autosufficienza energetica e ad aumentare l’utilizzo dell’energia disponibile per le attività produttive. La presentazione del Direttore Freudenschuss farà riferimento a progetti dell’UNIDO già avviati a Cuba, Seychelles ed Isole Figi. (…)



http://www.unido.org/periodical.cfm?pername=UNIDOScope

 

 



Cultura e educazione

(top)

 

Afganistan: lanciato imponente progetto di formazione docenti

27 maggio – Uno dei più ampi programmi di istruzione mai intrapreso in Afganistan è stato lanciato ufficialmente dalla ONG Islamic Relief (IR), con sede in Gran Bretagna, durante una cerimonia tenutasi giovedì nella città di Kandahar, a sud del paese. L’obiettivo del programma è la riabilitazione di 40 scuole nella città. A tale scopo è prevista la formazione di insegnanti a Kandahar, in passato la roccaforte spirituale del brutale regime talebano, sotto al quale vigeva il bando delle ragazze maggiori di 12 anni dalle scuole e il divieto alle donne di lavorare.

http://www.irinnews.org/report.asp?ReportID=27926&SelectRegion=Central_Asia&SelectCountry=AFGHANISTAN

 

Forum ONU sulle questioni indigene conclude sua prima sessione: per Annan è un inizio “storico”

New York, 24 maggio – Il Forum Permanente delle Nazioni Unite sulle Questioni Indigene ha concluso oggi la sua primissima sessione, salutata dal Segretario Generale Kofi Annan quale “storico” passo iniziale nell’affrontare le sfide future. “Con l’inaugurazione di questo Forum, le questioni indigene si vedono collocate per la prima volta al loro legittimo posto – tra le priorità dell’agenda internazionale”, ha detto Annan ai partecipanti all’assemblea, tra i quali diversi esponenti delle comunità indigene con indosso i loro tradizionali e variopinti costumi. “Stiamo dando inizio ad un nuovo capitolo nella storia delle popolazioni indigene alle Nazioni Unite.” Il Segretario Generale ha sostenuto “l’assoluta legittimità” delle popolazioni indigene di usufruire, quali vittime, spesso povere, di discriminazione, di una piattaforma da cui far sentire la propria voce. (…)

Rappresentanze di 172 nazioni, organizzazioni, e gruppi diversi della comunità indigena mondiale si sono riunite per una sessione di due settimane, alla quale hanno partecipato anche governi, organizzazioni non governative e il mondo accademico. Istituito nel 2000 dal Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite, il Forum, composto da 16 esperti indipendenti, funge da sede di discussione delle questioni indigene relative a sviluppo economico e sociale, cultura, ambiente, istruzione, salute e diritti umani.



http://www.un.org/news

 

Premio Pirelli “INTERNATional” assegnato al Portale WAICENT della FAO

Roma, 17 maggio – Il Premio per “Il miglior prodotto multimediale per l’informazione ambientale”, uno dei riconoscimenti della Pirelli INTERNETional per la diffusione della cultura scientifica, è stato assegnato al portale WAICENT della FAO durante una cerimonia tenutasi ieri a Palazzo Taverna a Roma. Carleen Garner, Assistente del Direttore Generale della FAO, Dipartimento Affari Generali e Informazioni, ha ricevuto il riconoscimento per conto dell’agenzia specializzata dell’ONU. L’Amministratore Delegato e Direttore Generale della Pirelli S.p.A., Carlo Buora, hanno consegnato alla Gardner una targa commemorativa e un assegno di 15.000 Euro. Alla cerimonia hanno preso parte diverse personalità italiane, funzionari FAO di alto livello e giornalisti.

Il Premio Pirelli INTERNETional è un riconoscimento multimediale internazionale per l’opera di diffusione della cultura scientifica e tecnologica interamente portata avanti su Internet.

WAICENT è il Centro Mondiale Informazioni Agricole, il programma strategico della FAO per la facilitazione dell’accesso a documentazione, dati statistici, mappature e risorse multimediali su agricoltura, silvicoltura e pesca.

http://www.fao.org/english/newsroom/news/2002/4900-en.html

 

CONFONLUS, CODICI e REA lanciano la Carta dei Servizi Radiotelevisivi a tutela degli utenti consumatori della radio e del video e delle emittenti radiotelevisive locali

Si è costituito a Roma il Comitato promotore per la predisposizione della Carta dei Servizi Radiotelevisivi, composto dalla CONFONLUS – la Confederazione delle Associazioni non lucrative e del no profit e dal CODICI – Centro per i Diritti del Cittadino, in rappresentanza dei consumatori utenti; e dalla REA – Radiotelevisioni Europee Associate, in rappresentanza di 400 imprese radiotelevisive locali. La Carta dei Servizi Radiotelevisivi è il Patto sottoscritto tra le Associazioni delle imprese radiotelevisive, le Associazioni dei consumatori e le Associazioni degli utenti che ha lo scopo di promuovere l’innalzamento del livello di qualità della programmazione radiofonica e televisiva ai fini della crescita civile, culturale e democratica dei cittadini utenti e dello sviluppo della libertà d’informazione secondo il dettato dell’articolo 21 della Costituzione.

I principi ispiratori della Carta saranno: qualità della programmazione ispirata ai principi di trasparenza, partecipazione, efficienza, uguaglianza e imparzialità d’informazione; innalzamento della qualità della vita con l’introduzione di sistemi di diffusione rispettosi dell’ambiente e della salute pubblica.

Per informazioni: confonlus@tin.it - codicin@tiscalinet.it - reasat@tin.it

 

 



* * * * * * *

 

Prossimo numero: 21 giugno 2002

 

* * * * * * *



 

Good News Agency è distribuita gratuitamente per via telematica ad oltre 2.400 redazioni della stampa quotidiana e periodica, della radio e della televisione dotate di posta elettronica in 46 paesi: Argentina, Australia, Austria, Bangladesh, Belgio, Bosnia, Brasile, Bulgaria, Canada, Cile, Cina, Costa Rica, Croazia, Danimarca, Filippine, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, India, Indonesia, Irlanda, Israele, Italia, Libano, Lussemburgo, Macedonia, Malta, Messico, Norvegia, Nuova Zelanda, Olanda, Portogallo, Russia, Spagna, Sud Africa, Svezia, Svizzera, Turchia, Ucraina, Ungheria, Uruguay, USA, Venezuela. Le edizioni sono anche disponibili nel sito web: www.goodnewsagency.org

E’ un servizio gratuito dell’Associazione Culturale dei Triangoli e della Buona Volontà Mondiale, fondata nel 1979, Ente Morale con D.M. 24-5-1999 pubblicato sulla G.U. n. 135 dell’11-6-1999. L’Associazione opera per lo sviluppo delle coscienze e sostiene le attività del Lucis Trust, il Club di Budapest, Earth Charter, Radio For Peace International ed altre organizzazioni che promuovono una cultura della pace nella prospettiva del ‘villaggio globale’ basato sull’unità nella diversità e sulla condivisione.

L’Associazione ha sede in Roma, via Antagora 10. E-mail: s.tripi@tiscalinet.it.



 

* * * * * *



Se ha ricevuto Good News Agency da un collega o un amico e desidera riceverla direttamente, è sufficiente che ci mandi un messaggio. Se non desidera ricevere i prossimi numeri, la preghiamo di inviarci un messaggio con “cancellazione” nella linea dell’argomento.


Verilənlər bazası müəlliflik hüququ ilə müdafiə olunur ©azrefs.org 2016
rəhbərliyinə müraciət

    Ana səhifə