Folkclub via Perrone 3 bis – 10122 Torino – tel 011537636 fax 0119554546




Yüklə 12.83 Kb.
tarix21.04.2016
ölçüsü12.83 Kb.
FOLKCLUB

Via Perrone 3 bis – 10122 Torino –

tel 011537636 fax 0119554546

PROGRAMMAZIONE MARZO 2010


MARZO

Venerdì 19 RADIO LONDRA presenta CLEVELAND WATKISS (UK)

Sabato 20 ISA (apre ERICA BOSCHIERO)

Venerdì 26 JOAN ISAAC (Catalogna)

Sabato 27 CHRIS PROCTOR (USA)


RADIO LONDRA

Filo diretto tra Torino e la fucina mondiale della Musica

VENERDÌ 19 MARZO ore 21,30



CLEVELAND WATKISS (UK)

La voce come strumento

Radio Londra, è la nostra originale rassegna nata per portare a Torino, direttamente da Londra e senza filtro alcuno, testimonianze significative (e contaminanti) di come la musica evolva oltremanica. Indispensabile, in pieno stile Radio Londra, avere un autorevole speaker in loco: Enzo Zirilli. Il rinomato e prestigioso batterista e percussionista torinese che risiede e lavora stabilmente a Londra da anni, insieme a musicisti straordinari provenienti da tutto il mondo, è colui che ci ha proposto questa avventura, avviata in autunno a cavallo tra FolkClub e Maison Musique, che ora riprende con rinnovato entusiasmo.

Cleveland Watkiss. Nato nell’East End a Londra, virtuoso della voce, attore e compositore, Cleveland Watkiss studia canto alla London school of singing con Arnold Rose e recitazione al Guildhall School Of Music And Drama. Votato come miglior voce maschile per tre anni consecutivi dal premio Wire/Guardian, ha collaborato con due tra le più grandi jazz vocalist femminili in circolazione: Cassandra Wilson e Abbey Lincoln. John Fordham, giornalista musicale del Guardian, ha descritto l’ingresso in scena di Cleveland come una deflagrazione. La sua straordinaria abilità e versatilità vocale l’ha portato a collaborare, nel corso della sua carriera, con artisti di tutto il mondo e dalle più disparate estrazioni musicali: The Royal Philharmonic Orchestra; Dusseldolf Symphonic Orchestra; Bob Dylan; Keith Richards; James Taylor Quartet; Art Blakey; Stevie Wonder; Carlinhos Brown; Robbie Williams; Joe Cocker; Bobby McFerrin; Branford Marsalis; Lisa Stansfield; Kenny Wheeler Big Band; Bjork e tanti, tanti altri… Cleveland è anche apprezzato docente di tecnica vocale in diverse scuole, teatri e in masterclass in tutto il Regno Unito. Attualmente sta portando nelle più importanti sale da concerto e festival del mondo, il suo progetto in solo VocalSuite, e il suo nuovo trio con Shaney Forbes and Mark Hodgson. … non è grandioso? Quel che facciamo noi in sei, lui lo fa da solo... (Take 6); …Watkiss è noto come uno dei più straordinari cantanti jazz del mondo… (The Guardian); …Cleveland usa la voce come Zappa usava la chitarra… ci dice Enzo Zirilli, per spiegarci cosa Cleveland evoca in lui. In tour mondiale con gli Who, Cleveland è un jazzista atipico: istrionico, coinvolgente, padrone assoluto della sua voce e del palcoscenico.

Al FolkClub Watkiss si accompagna a Jonathan Gee al pianoforte ed Enzo Zirilli alla batteria.



[jazz] EURO 15,00

SABATO 20 MARZO ore 21,30



ISA in ROSA/ROSAE

apre ERICA BOSCHIERO

L’arrivederci alle scene prima del parto

Una lunga frequentazione e una bella condivisione di valori e passioni musicali ci unisce a Isa da lunga data. Presente in numerose occasioni al FolkClub fin dal 1988, da qualche mese ci si riproponeva di invitarla nuovamente per un suo concerto. L’arrivo della bellissima notizia della sua gravidanza ha costretto noi e lei a velocizzare le cose trovando una data “prima che fosse troppo tardi”. Il concerto così diventa occasione particolare per salutare questa apprezzata cantautrice torinese prima che pappe, pannolini e biberon la tengano lontana dalle scene per un po’. Per l’occasione abbiamo scelto insieme di presentare il suo spettacolo Rosa/Rosae. Declinazioni di donna, perché ci è parso particolarmente adatto all’occasione. È una carrellata di storie di donne, in cui Isa canta quello che le donne dicono, quello che una donna può cantare per amore, per similitudine, per desiderio, per indignazione, per complicità, per ridere e saper ridere, anche e soprattutto di sé.

Isa (voce e chitarra) sarà accompagnata da Davide Ronfetto (chitarra, basso, contrabbasso e voce) e Marco Spiccio (pianoforte).

Isa (Isabella Maria Zoppi) sanremese di nascita e torinese di crescita, debutta clamorosamente sconosciuta nel 1985 al Tenco di Sanremo grazie alla solita preveggenza del mitico Rambaldi e da lì inizia una fortunata avventura come cantautrice di talento. Nel 2003 il suo cd Disoriente si classifica al secondo posto (dopo Morgan!), nelle targhe per l’opera prima del Premio Tenco. Nel 2005 vince a Camogli il premio Un mare di donne, ed esce il suo primo lavoro da interprete: Porta dei Canti. Raccontando Genova. Nel 2006 vince la Targa SIAE per il miglior testo al concorso per cantautrici Sono un’isola, del Premio “Bianca d’Aponte”. Il mestiere di cantautrice di Isa e il lavoro di ricerca di Isabella Maria Zoppi si sono felicemente conciliati portando alla pubblicazione di Paolo Conte. Elegia di una canzone (2006), Il giorno che passa e consuma. Storia, musica e parole di Gianmaria Testa (2007 - Premio Un Libro per lo Spettacolo 2008) e Torino. Canzoni al Valentino, guida alla città e alle sue canzoni (2008), e il recente Dalla città, le montagne. Torino e Piemonte attraverso la canzone (2009). Nel 2008 Isa riceve il Premio Lunezia Doc per la qualità musicalletteraria delle sue canzoni. Nello stesso anno è uscito il suo secondo CD a base di materiale originale: L’arte dell’insonnia, 10 racconti e 8 canzoni, un progetto che musicalmente ha visto la luce a Casa Bollente, sotto la mano artistica e amicale degli Yo Yo Mundi.

Apre il concerto Erica Boschiero, interessante e giovane cantautrice trevigiana. Cantastorie e cultrice della musica tradizionale veneta, Isa ha vinto il Premio d’Aponte 2008 (concorso nazionale per sole cantautrici, dove ha vinto anche il premio Siae per il miglior testo), il Premio Botteghe d’Autore 2009, e finalista ad altri grandi premi per musica d’autore quali Musicultura, l’Artista che non c’era, il Premio La Nuova Canzone d’Autore al Mei e altri. Ha all’attivo un disco da solista dal titolo Dietro ogni crepa di muro.



Ha vinto una che porta una bella luce sul palco, suonando da sola, con la voce che ti risucchia nelle emozioni. Mi ricorda Joni Mitchell quando cominciò e la gente restava sorpresa e disarmata. Stessa semplice intensità. Sandro Petrone – TG2 (in occasione della vittoria a Botteghe d’Autore 2009)

[autore] EURO 10,00


Verilənlər bazası müəlliflik hüququ ilə müdafiə olunur ©azrefs.org 2016
rəhbərliyinə müraciət

    Ana səhifə