Modelli comunicazione al supplente ferie a s. 2012/2013 Caso A: ritiro e riformulazione del provvedimento di liquidazione delle ferie non godute in caso di rilievo della rts




Yüklə 14.15 Kb.
tarix27.02.2016
ölçüsü14.15 Kb.
MODELLI COMUNICAZIONE AL SUPPLENTE FERIE a.s.2012/2013

Caso A: ritiro e riformulazione del provvedimento di liquidazione delle ferie non godute in caso di rilievo della RTS

In riferimento al contratto a tempo determinato stipulato in data …… con questa istituzione scolastica per il periodo dal…. al…., la S.V. ha maturato n. … gg di ferie, di cui n. …gg maturati entro il 31 dicembre 2012 e n. ….gg. maturati dal 1° gennaio 2013 al 30 giugno 2013.

La scrivente istituzione scolastica ha inviato in data …… alla competente RTS di (provincia) il provvedimento di liquidazione di n. ….gg di ferie maturate e non godute, tenuto conto dei giorni di ferie già fruiti a domanda in data …………..

In data …. la RTS di (provincia), con il rilievo prot. n. ……., ha restituito il provvedimento, invitando questa istituzione scolastica a regolarizzarlo ai sensi dell’art. 5, comma 8, del D.L. 95/2012 (spending review), dell’art, 1, commi 54 e 55 della L. 228/2012 (legge di stabilità) e della nota prot. n. 72696 del 4.09.2013, inviata dal MEF - RGS – IGF, a tutte le RTS.

Si informa pertanto la S.V. che la scrivente istituzione scolastica, in ottemperanza al suddetto rilievo e in applicazione della normativa vigente e delle indicazioni contenute nella citata nota del MEF - RGS, ha provveduto a ritirare e riformulare il provvedimento di liquidazione delle ferie maturate e non godute, escludendo le ferie maturate e non godute nel periodo compreso fra il 1 settembre 2012 e il 31 dicembre 2012 e detraendo dai giorni maturati nel periodo compreso fra il 1 gennaio 2013 e il 30 giugno 2013, n. …..gg, corrispondenti ai seguenti periodi di sospensione delle lezioni compresi nel periodo di validità del contratto stipulato con questa istituzione scolastica, secondo l’indicazione della citata nota nella quale si precisa che : “i giorni di sospensione delle lezioni comprendono, oltre luglio ed agosto, anche i primi giorni di settembre e gli ultimi di giugno secondo il calendario scolastico, l’eventuale sospensione per l’organizzazione dei seggi elettorali e per i concorsi, ecc..”:

1) …. 2) …. 3) ……

Il provvedimento, che si allega alla presente comunicazione, prevede quindi la liquidazione di n. …gg di ferie maturate e non godute

Caso B: Ritiro e annullamento del provvedimento di liquidazione delle ferie non godute a seguito di rilievo perché il numero dei giorni di sospensione è superiore al numero di ferie maturate.

In riferimento al contratto a tempo determinato stipulato in data …… con questa istituzione scolastica per il periodo dal…. al…., la S.V. ha maturato n. … gg di ferie, di cui n. …gg maturati entro il 31 dicembre 2012 e n. ….gg. maturati dal 1° gennaio 2013 al 30 giugno 2013.

La scrivente istituzione scolastica ha inviato in data …… alla competente RTS di (provincia) il provvedimento di liquidazione di n. ….gg di ferie maturate e non godute, tenuto conto dei giorni di ferie già fruiti a domanda in data …………..

In data …. la RTS di (provincia), con il rilievo prot. n. ……., ha restituito il provvedimento, invitando questa istituzione scolastica a regolarizzarlo ai sensi dell’art. 5, comma 8, del D.L. 95/2012 (spending review), dell’art, 1, commi 54 e 55 della L. 228/2012 (legge di stabilità) e della nota prot. n. 72696 del 4.09.2013, inviata dal MEF - RGS – IGF, a tutte le RTS.


Si informa pertanto la S.V. che la scrivente istituzione scolastica, in ottemperanza al suddetto rilievo e in applicazione della normativa vigente e delle indicazioni contenute nella citata nota del MEF - RGS, tenuto conto della necessità di escludere le ferie maturate e non godute nel periodo compreso fra il 1 settembre 2012 e il 31 dicembre 2012 e di detrarre dai giorni maturati nel periodo compreso fra il 1 gennaio 2013 e il 30 giugno 2013, n. …..gg, corrispondenti ai seguenti periodi di sospensione delle lezioni compresi nel periodo di validità del contratto stipulato con questa istituzione scolastica, secondo l’indicazione della citata nota nella quale si precisa che : “i giorni di sospensione delle lezioni comprendono, oltre luglio ed agosto, anche i primi giorni di settembre e gli ultimi di giugno secondo il calendario scolastico, l’eventuale sospensione per l’organizzazione dei seggi elettorali e per i concorsi, ecc..”:

  1. …. 2) …. 3) ……

ha verificato che non si prevedono giorni di ferie maturate e non godute da liquidare/monetizzare alla S.V.

Caso C: Comunicazione al supplente gg. di ferie monetizzati in caso di emissione ex novo del provvedimento di liquidazione delle ferie non godute successivamente alla nota RGS

In riferimento al contratto a tempo determinato stipulato in data …… con questa istituzione scolastica per il periodo dal…. al…., la S.V. ha maturato n. … gg di ferie, di cui n. …gg maturati entro il 31 dicembre 2012 e n. ….gg. maturati dal 1° gennaio 2013 al 30 giugno 2013.


Con la nota prot. 72696 del 4 settembre 2013 della Ragioneria Generale dello Stato, trasmessa alle Ragionerie territoriali dello Stato con lettera prot.73425 MEF/RGS – IGF del 6 settembre 2013 e richiamata dalla nota MIUR - Direzione Generale per la politica Finanziaria e per il Bilancio n. 6348 del 17.09.2013, sono state fornite indicazioni in merito alla “Corresponsione di trattamenti economici sostitutivi delle ferie non fruite dal personale docente, educativo ed ATA (c.d. monetizzazione delle ferie non fruite) nell’a.s. 2012/13”, in applicazione dell’art. 5, comma 8, del D.L. 95/2012 (spending review), dell’art, 1, commi 54 e 55 della L. 228/2012 (legge di stabilità) .

Si informa pertanto la S.V. che la scrivente istituzione scolastica, in ottemperanza alle indicazioni contenute nella nota della RGS, ha provveduto a formulare il provvedimento di liquidazione delle ferie maturate e non godute, escludendo, oltre ai gg di ferie già fruite in data ……….., le ferie maturate e non godute nel periodo compreso fra il 1 settembre 2012 e il 31 dicembre 2012 e detraendo dai giorni maturati nel periodo compreso fra il 1 gennaio 2013 e il 30 giugno 2013, n. …..gg, corrispondenti ai seguenti periodi di sospensione delle lezioni compresi nel periodo di validità del contratto stipulato con questa istituzione scolastica, secondo l’indicazione della stessa nota nella quale si precisa che : “i giorni di sospensione delle lezioni comprendono, oltre luglio ed agosto, anche i primi giorni di settembre e gli ultimi di giugno secondo il calendario scolastico, l’eventuale sospensione per l’organizzazione dei seggi elettorali e per i concorsi, ecc..”:

1) …. 2) …. 3) ……

Il provvedimento, che si allega alla presente comunicazione, prevede quindi la liquidazione di n. …gg di ferie maturate e non godute



Caso D: Comunicazione al supplente della mancata emissione del provvedimento di liquidazione delle ferie perché il numero dei giorni di sospensione delle lezioni è superiore al numero di ferie maturate.

In riferimento al contratto a tempo determinato stipulato in data …… con questa istituzione scolastica per il periodo dal…. al…., la S.V. ha maturato n. … gg di ferie, di cui n. …gg maturati entro il 31 dicembre 2012 e n. ….gg. maturati dal 1° gennaio 2013 al 30 giugno 2013.

Con la nota prot. 72696 del 4 settembre 2013 della Ragioneria Generale dello Stato, trasmessa alle Ragionerie territoriali dello Stato con lettera prot.73425 MEF/RGS – IGF del 6 settembre 2013 e richiamata dalla nota MIUR - Direzione Generale per la politica Finanziaria e per il Bilancio n. 6348 del 17.09.2013, sono state fornite indicazioni in merito alla “Corresponsione di trattamenti economici sostitutivi delle ferie non fruite dal personale docente, educativo ed ATA (c.d. monetizzazione delle ferie non fruite) nell’a.s. 2012/13”, in applicazione dell’art. 5, comma 8, del D.L. 95/2012 (spending review), dell’art, 1, commi 54 e 55 della L. 228/2012 (legge di stabilità) .

Si informa pertanto la S.V. che la scrivente istituzione scolastica, in applicazione della normativa vigente e delle indicazioni contenute nella citata nota del MEF - RGS, tenuto conto della necessità di escludere le ferie maturate e non godute nel periodo compreso fra il 1 settembre 2012 e il 31 dicembre 2012 e di detrarre dai giorni maturati nel periodo compreso fra il 1 gennaio 2013 e il 30 giugno 2013, oltre ai gg di ferie fruiti in data ……, n. …..gg, corrispondenti ai seguenti periodi di sospensione delle lezioni compresi nel periodo di validità del contratto stipulato con questa istituzione scolastica, secondo l’indicazione della citata nota nella quale si precisa che : “i giorni di sospensione delle lezioni comprendono, oltre luglio ed agosto, anche i primi giorni di settembre e gli ultimi di giugno secondo il calendario scolastico, l’eventuale sospensione per l’organizzazione dei seggi elettorali e per i concorsi, ecc..”:



  1. …. 2) …. 3) ……

ha verificato che non si prevedono giorni di ferie maturate e non godute da liquidare/monetizzare alla S.V.


Verilənlər bazası müəlliflik hüququ ilə müdafiə olunur ©azrefs.org 2016
rəhbərliyinə müraciət

    Ana səhifə