Good News Agency




Yüklə 126.41 Kb.
səhifə1/2
tarix28.02.2016
ölçüsü126.41 Kb.
  1   2

Good News Agency

Settimanale - anno IX, numero 4 – 21 marzo 2008

Direttore responsabile ed editoriale: Sergio Tripi

Registrazione presso il Tribunale di Roma n. 265/2000 del 20-6-2000



http://www.goodnewsagency.org
Good News Agency - l’agenzia delle buone notizie - riporta notizie positive e costruttive da tutto il mondo del volontariato, delle Nazioni Unite, delle organizzazioni non-governative e delle istituzioni impegnate nel miglioramento della qualità della vita, notizie che non si “bruciano” nell’arco di un giorno. Ricerche editoriali a cura di Fabio Gatti (responsabile) ed Elisa Peduto. Good News Agency esce a venerdì alterni in inglese e il venerdì seguente in italiano, con traduzioni a sua cura; è distribuita gratuitamente per via telematica ad oltre 4.000 media in 49 paesi e ad oltre 2.800 ONG. E’ un servizio di volontariato dell’Associazione Culturale dei Triangoli e della Buona Volontà Mondiale, ente morale associato al Dipartimento della Pubblica Informazione dell’ONU. L’Associazione è stata inoltre riconosciuta dall’UNESCO quale “attore del movimento globale per una cultura di pace” e inclusa nel sito http://www3.unesco.org/iycp/uk/uk_sum_monde.htm ed è iscritta nel R.O.C. e nel Registro della Regione Lazio delle Associazioni di Promozione Sociale.

 

Sommario



Legislazione internazionaleDiritti umaniEconomia e sviluppoSolidarietà

Pace e sicurezzaSaluteEnergia e sicurezzaAmbiente e natura

Religione e spiritualitàCultura e educazione

Giornata Mondiale dell'Acqua: messaggio del Segretario-Generale delle N.U.

Legislazione internazionale


(top)
Crimini cibernetici: avviata una stretta collaborazione tra le forze dell’ordine e i provider internet

Strasburgo, 5 marzo – Cosa si può fare per migliorare la cooperazione tra le forze dell’ordine e i provider internet, in modo da permettere alla polizia e agli organi giudiziari di combattere efficacemente il crimine cibernetico? In una riunione che si terrà a Strasburgo il 1 e 2 aprile, il Consiglio Europeo discuterà le linee-guida per avvicinare tra loro gli operatori del settore (sia pubblici che privati)

L’agenda dei lavori include anche la cooperazione tra la rete di punti d’accesso creata dagli stati membri del Consiglio Europeo per la Convention sul cyber-crimine (punti d’accesso che saranno disponibili dal 24 luglio) e la Sotto-commissione del G8 per i crimini tecnologici; lo scopo è quello di facilitare le indagini internazionali e permettere interventi più rapidi. Alla conferenza parteciperanno esperti di tutto il mondo, ufficiali governativi e di polizia e rappresentanti del settore privato. (Council of Europe Convention on cybercrime)

L’unico trattato internazionale vincolante in questo settore, la Convenzione del Consiglio Europeo sul cyber-crimine del 2004, fino a oggi è stato ratificato da 22 paesi (inclusi gli Stati Uniti) ed è una fonte d’ispirazione per tutti coloro che vogliono adattare le proprie legislazioni, come l’Argentina, il Brasile, la Colombia, l’Egitto, l’India, l’Indonesia, la Nigeria e le Filippine. La Costa Rica e il Messico sono stati inviatati a partecipare alla conferenza e al relativo Protocollo Aggiuntivo inerente l’illegalità di azioni di natura razzista e xenofoba compiute attraverso sistemi informatici.

Per ulteriori informazioni sulla conferenza e sulle attività del Consiglio Europeo: https://wcd.coe.int/ViewDoc.jsp?id=1258339&Site=DC&BackColorInternet=F5CA75&BackColorIntranet=F5CA75&BackColorLogged=A9BACE
Convenzione su riciclaggio, ricerca, sequestro e confisca dei proventi del crimine e sul finanziamento al terrorismo entra in vigore il 1° maggio 2008

5 febbraio - La Convenzione su riciclaggio, ricerca, sequestro e confisca dei proventi del crimine e sul finanziamento al terrorismo è stata ratificata da Malta il 31 gennaio 2008. Dopo questa sesta ratifica, il trattato entrerà in vigore il 1° maggio 2008.



http://www.legislationline.org/news.php?tid=1&jid=1

Diritti umani

(top)
Armenia: il Commisario Hammarberg visita Yerevan per sostenere i diritti umani dopo le violenze verificatasi dopo le elezioni

Strasburgo, 11 marzo –Dopo l’ondata di violenza che ha seguito le elezioni in Armenia, il Commissario del Consiglio Europeo per i Diritti Umani, Thomas Hammarberg, il 12 marzo ha compiuto una visita di tre giorni a Yerevan per incontrare le autorità locali più importanti per favorire un’effettiva difesa dei diritti umani fondamentali.

Durante la sua visita, il Commissario incontrerà, tra gli altri, il Presidente Robert Kocharyan, il Primo Ministro e il Presidente eletto Serghz Sargsyan, l’ex-Presidente e candidato Levon Ter Petrossyan, il Rappresentante del Parlamento Tigran Torosyan, il Presidente della Corte Costituzionale, il Difensore dei Diritti Umani Sign. Armen Harutyunyan, nonché i rappresentanti delle organizzazioni internazionali, i diplomatici e i rappresentanti della società civile. Il Commissario Hammarberg visiterà, inoltre, le prigioni, le stazioni di polizia e gli ospedali per incontrare le persone vittime delle eventi.

“Sono preoccupato per la situazione dei diritti umani in Armenia e le conseguenze della dichiarazione dello stato d’emergenza” ha dichiarato il Commissario Hammarberg. “È estremamente importante ripristinare una situazione in cui i media, i partiti politici e le organizzazioni non-governative non siano ostacolati.”



https://wcd.coe.int/ViewDoc.jsp?Ref=PR174(2008)&Language=lanEnglish&Ver=original&Site=DC&BackColorInternet=F5CA75&BackColorIntranet=F5CA75&BackColorLogged=A9BACE
Il Segretario Generale del Consiglio d’Europa visita la Norvegia per siglare l’accordo sul Fondo Fiduciario per i Diritti Umani

Strasburgo, 10 marzo – Terry Davis, Segretario Generale del Consiglio d’Europa, si recherà in visita ufficiale in Norvegia il 13-14 marzo. Durante la visita, Terry Davis terrà incontri con il Primo Ministro, Jens Stoltenberg, col ministro della Giustizia, Knut Storberget a col ministro dell’Educazione, Bård Vegar Solhjell. Incontrerà anche parlamentari nel Storting (il parlamento norvegese) e avrà un’udienza con Sua Maestà il Re Harald V. Durante la visita terrà una relazione sullo stato dei diritti umani in Europa all’Istituto Norvegese degli Affari Internazionali (NUPI).

In questa occasione Terry Davis e Jonas Gahr Støre, ministro degli Esteri norvegese, sottoscriveranno un accordo tra il governo norvegese e il Consiglio d’Europa per la creazione di un Fondo Fiduciario per i Diritti Umani. Il Fondo, che sarà inizialmente finanziato dalla Norvegia, sosterrà progetti in Europa volti a consolidare il principio di legalità e il sistema legale dei diritti umani in Europa.

Quest’anno, di nuovo in cooperazione con il Consiglio d’Europa, la Norvegia creerà un Centro di Risorse Europeo sull’Educazione alla Cittadinanza Democratica e l’educazione interculturale. Avrà base a Oslo e sarà finanziato e provvisto di personale dal governo norvegese.



http://www.coe.int/t/dc/press/noteredac2008/20080310_sg_EN.asp
I leader del Consiglio d’Europa richiedono misure pratiche per combattere la violenza sessuale nella Giornata Internazionale delle Donne

Strasburgo, 7 marzo – In occasione della Giornata Internazionale delle Donne, i leader del Consiglio d’Europa richiamano gli stati europei e i cittadini a continuare a combattere la violenza contro le donne, una delle più comuni violazioni dei diritti umani.

Ján Kubiš, ministro degli Esteri della Repubblica Slovacca e Presidente del Consiglio dei Ministri, Lluís Maria de Puig, Presidente dell’Assemblea Parlamentare, Terry Davis, Segretario Generale e Halvdan Skard, Presidente del Congresso delle autorità Regionali e Locali, hanno dichiarato:

“Noi siamo determinati a porre fine al silenzio e all’indifferenza che mantiene un numero così notevole di donne imprigionate nell’orrore della violenza quotidiana, dell’isolamento e della disperazione. La nostra campagna biennale sta riuscendo a cambiare alcune leggi e regolamenti, ma tutto ciò non è sufficiente. Abbiamo bisogno di fornire un’assistenza pratica, efficace, immediata e globale alle vittime della violenza, dovunque esse siano e ogniqualvolta ne abbiano necessità.”

“Questo è il motivo per cui ci appelliamo agli stati membri del Consiglio d’Europa e alle loro autorità regionali e locali per incrementare l’attuazione dei criteri per combattere la violenza contro le donne concordati dal Consiglio dei Ministri del Consiglio d’Europa nel novembre 2007, e quella delle misure richieste dall’Assemblea Parlamentare nelle sue risoluzioni del 2004 e del 2007. Questi passi possono produrre una differenza reale, positiva e immediata nella vita delle vittime. Questo è anche l’obiettivo della campagna del Consiglio ‘Fermate la Violenza sulle Donne’, che continuerà fino a Giugno”.

https://wcd.coe.int/ViewDoc.jsp?id=1259279&Site=DC&BackColorInternet=F5CA75&BackColorIntranet=F5CA75&BackColorLogged=A9BACEù
La protezione dei bambini: una solida strategia dell’Unione Europea

Il forum europeo sui diritti dei bambini: rinnovato impegno dell’UE per eliminare la povertà infantile, salvaguardare i diritti dei Rom e combattere la violenza.

6 marzo – Il Forum Europeo sui diritti dei bambini, che riunisce rappresentanti a livello nazionale e internazionale, si è riunito a Brussels il 4 marzo con lo scopo di sviluppare uno strumento più efficace per proteggere i diritti dei bambini. “Mi piace pensare a noi come gli angeli custodi di tutti i bambini. Insieme possiamo arrivare ad un reale riconoscimento del diritto dei bambini alla sopravvivenza, allo sviluppo e alla protezione”, ha affermato il Commissiario alla Giustizia Franco Frattini parlando del forum, che coinvolge rappresentanti dell’ONU, dell’Interpol e dell’Unicef. Il Forum include anche alcuni bambini per ispirare e dar forma alle decisioni da prendere. In questo modo i bambini possono contribuire a definire le decisioni adottate e a far sentire la loro voce.

Un progetto in via di sviluppo è l’istituzione di una linea telefonica di emergenza per i bambini scomparsi. L’ Iniziativa 116 è stata adottata in vari Paesi e sarà presto operativa. La speranza è che tutti i Paesi dell’Unione Europea destineranno il numero 116 000 per le chiamate riguardanti i bambini scomparsi.

La recente Giornata per Internet più Sicuro (12febbraio) è servita ad aumentare la consapevolezza del rischio della comunicazione online. Un nuovo programma dell’UE renderà più semplice la denuncia di condotte illegali o dannose. Sono allo studio anche dei metodi per bloccare i pagamenti online per l’acquisto di immagini con bambini oggetto di abusi sessuali. (...)

Un terzo meeting per affrontare l’argopmento dell’adozione internazionale è previsto per novembre 2008.

http://ec.europa.eu/commission_barroso/president/focus/child-rights-forum/index_en.htm
UNHCR esprime apprezzamento per la nuova procedura di asilo

Roma, 3 marzo - L'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) esprime apprezzamento per il recepimento della direttiva comunitaria sulla procedura di asilo introdotta dal decreto legislativo dello scorso 28 gennaio 2008 e entrata in vigore ieri.

Questo decreto legislativo e quello in materia di "qualifiche", approvato il 19 novembre 2007, sono anche il frutto di un assiduo confronto avviato dal Ministero dell'Interno con l'Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati ed i diversi enti di tutela. Avvalendosi della possibilità di introdurre standard di protezione più favorevoli, così come previsto dalle stesse direttive, sono stati inseriti notevoli miglioramenti al sistema di asilo in Italia, ponendo le basi per una futura riforma organica. L'Italia potrà così contribuire, nel panorama europeo, ad una migliore applicazione della Convenzione di Ginevra del 1951.

Il decreto sulla procedura d'asilo comporterà notevoli innovazioni, tra le quali vanno segnalate l'abolizione della distinzione tra procedura semplificata e procedura ordinaria attraverso una procedura di asilo unica, il superamento dei centri di identificazione a favore di centri di accoglienza per richiedenti asilo e l'introduzione dell'effetto sospensivo del ricorso avverso i provvedimenti di rigetto, in linea con gli standard internazionali. (…)



www.unhcr.it
Il parlamento della Moldavia adotta nuovi provvedimenti per le assemblee pubbliche

1 marzo - In febbraio è stato annunciato che d’ora in poi sarà possibile tenere assemblee senza la necessità di ottenere alcuna autorizzazione. Gli organizzatori dovranno semplicemente informare la pubblica amministrazione locale sul luogo e l’orario dell’assemblea, in conformità a un disegno di legge sulle assemblee che il parlamento ha adottato in prima lettura il 14 febbraio. Il presidente della Commissione giuridica per i regolamenti e l’immunità, Vladimir Turcan, ha affermato che in base a questo progetto di legge le autorità pubbliche locali non avranno alcun diritto di decidere sull’opportunità di tenere assemblee. Le autorità locali avranno soltanto la possibilità di suggerire un cambiamento di luogo o di orario delle assemblee, ma saranno gli organizzatori a prendere la decisione finale. Egli ha inoltre affermato che, per difendere gli interessi comuni della società, le autorità avranno due possibilità nel limitare tali assemblee. In particolare, le amministrazioni locali potranno richiedere anticipatamente al tribunale di vietare l’assemblea nel caso emergessero prove incontestabili che la legge verrebbe violata durante l’evento in questione. Inoltre, l’assemblea potrebbe essere interrotta se lo svolgimento non fosse conforme ai provvedimenti costituzionali. (…) Il disegno di legge sulle assemblee è stato elaborato nel rispetto degli accordi sanciti dal Piano di azione Unione Europea-Moldavia (Republic of Moldova Official Website). La legge è stata approvata in seconda lettura il 29 febbraio ed è ora in attesa di promulgazione e pubblicazione (Missione dell’OSCE per la Moldavia. (mgdd)



http://www.legislationline.org/news.php?tid=1&jid=1&y=2008&m=3

Economia e sviluppo

(top)
Concorso fotografico per l’anno internazionale della patata

Un alimento fondamentale contro fame e povertà

Roma, 12 marzo - La FAO e le Nazioni Unite, in occasione dell’Anno Internazionale della Patata 2008, hanno lanciato oggi un concorso fotografico a livello internazionale per illustrare l’importanza della patata per l’alimentazione, l’occupazione ed il reddito dei paesi in via di sviluppo. L’Anno internazionale della patata intende sensibilizzare l’opinione pubblica sul contributo fondamentale della patata all’agricoltura, all’economia ed alla sicurezza alimentare mondiale, ed anche promuovere sistemi agricoli che ne potenzino la produzione ed aiutino i paesi a raggiungere gli obiettivi di sviluppo del Millennio.



Il concorso fotografico “Obiettivo su un alimento mondiale” invita fotografi dilettanti e professionisti di tutto il mondo a catturare lo spirito dell’Anno internazionale in immagini che illustrino la biodiversità, la coltivazione, l’industria di trasformazione, il commercio, il consumo e l’utilizzazione di questo prezioso tubero. (…) Sponsorizzato dalla Nikon, il concorso è un’opportunità per i fotografi di mostrare lavori precedenti o nuove immagini che ritraggano le attività connesse a questa basilare produzione agricola. (…)

I vincitori saranno scelti da una giuria composta da fotografi professionisti noti a livello mondiale e riceveranno nelle diverse categorie premi in denaro per un totale di 11.000 dollari e macchine fotografiche Nikon. Il termine per presentare i lavori è il 1 settembre 2008.



http://www.fao.org/newsroom/it/index.html
L’IFAD interviene a sostegno del recupero nel periodo immediatamente successivo al ciclone in Madagascar

Roma, 4 marzo – Il ciclone Ivan ha colpito l’isola del Madagascar distruggendo raccolti, bestiame e costruzioni e lasciando più di 150 mila persone senza tetto. (…) Le infrastrutture di base come strade, ponti, scuole e centri sanitari sono state danneggiate o distrutte. “Il raccolto di riso doveva avvenire a breve,” ha detto il dirigente del programma per le campagne dell’IFAD Benoît Thierry in un servizio alla CNN. (…)

Il Progetto di Promozione degli Introiti Rurali dell’IFAD, lanciato nel 2004, ha fatto buoni progressi e ha ottenuto risultati in particolare nel migliorare i guadagni dei piccoli coltivatori (…) Ora case e mezzi di sostentamento nell’area sono stati distrutti. “Occorreranno molti mesi per ricostituire la capacità produttiva di queste famiglie,” ha affermato Thierry. Nell’ambito del Progetto, l’IFAD ha pubblicato un rapporto preliminare sulla distruzione causata dal ciclone e sta continuando a valutare i danni. Le infrastrutture messe in opera dall’IFAD erano fortunatamente a prova di simili eventi atmosferici e sono sopravvissute all’impatto di Ivan. Questo fornirà una base importante per gli sforzi di recupero.

Il governo del Madagascar, attraverso il suo Comitato BNC sul Disastro, ha richiesto assistenza internazionale il 22 febbraio. Il 3 marzo un appello lampo è stato lanciato dalle Nazioni Unite. L’IFAD sta prestando il suo accorato supporto a questo appello internazionale, che è condotto da UNOCHA, UNICEF e WFP.

Come agenzia di sviluppo rurale l’IFAD non tratta azioni di emergenza umanitaria, ma è impegnata ad aiutare a ricostruire la capacità produttiva e i mezzi di sostentamento delle persone povere che vivono in campagna nell’area del ciclone Ivan. L’intervento immediato dell’IFAD dopo il ciclone sarà concentrato a fornire sementi di cereali e di ortaggi, a ripiantare i vivai di alberi da frutto e a riparare i canali di irrigazione, così che gli agricoltori possano rimpiazzare i raccolti perduti. Per questo obiettivo sono stati stanziati 500 mila dollari.

Per informazioni contattare: f.haquerahman@ifad.org


Giornata Internazionale delle Donne: 8 marzo 2008

Commissione sullo stato delle Donne

Nell’incontro dal 25 febbraio al 7 marzo 2008, la 52a sessione della Commissione sullo Stato delle Donne (CSW) ha considerato un tema prioritario: Eguaglianza nel finanziamento tra i sessi e potere alle donne (Financing for gender equality and the empowerment of women) e ha esaminato un argomento emergente: Prospettive tra i sessi nel cambiamento climatico. Il rapporto del Segretario Generale (report of the Secretary-General) sull’eguaglianza nel finanziamento tra i sessi e il potere alle donne (E/CN.6/2002/2) ha guidato i lavori della Commissione. Esso identifica e discute argomenti chiave nell’eguaglianza nel finanziamento tra i sessi e il potere alle donne e suggerisce raccomandazioni a livello politico. Un secondo rapporto del Segretario Generale (E/CN.6/2008/5) stabilisce quanto l’eguaglianza del finanziamento tra i sessi e il potere alle donne sia sostenuta in modo prioritario nelle politiche e nei programmi a livello nazionale.

La 52a sessione della CSW ha compreso una tavola rotonda ad alto livello sull’argomento dell’eguaglianza del finanziamento tra i sessi e sul potere alle donne. Commissioni interattive con esperti sono state tenute, due delle quali indirizzate al tema prioritario; una terza, tenuta il 28 febbraio, ha focalizzato il tema emergente di sessi e cambiamento climatico, e il 29 febbraio un dialogo interattivo ne ha valutato i progressi durante la rassegna sul tema “Uguale partecipazione delle donne nella prevenzione dei conflitti, conduzione e risoluzione dei conflitti e nel processo di costruzione della pace dopo il conflitto.”

Sono stati tenuti anche un certo numero di eventi informali. Il 5 marzo NGLS ha ospitato insieme all’ UNIFEM un evento parallelo intitolato “Da Pechino a Doha: Finanziare l’MDG 3.” NGLS e UNIFEM hanno anche tenuto una serie di “Seminari di Letteratura Economica” progettati per migliorare la capacità di gruppi di donne di base nelle finanza nazionale e internazionale e nella discussione di budget. Il CSW ha ufficialmente osservato la Giornata Internazionale delle Donne durante la mattinata del 6 marzo con un evento commemorativo che ha compreso una tavola rotonda di alto livello.

Ulteriori informazioni sulla 52a sessione della CSW sono disponibili online. Sono stati programmati un grande numero di eventi collaterali di ONG. Un elenco comprensivo di questi eventi è disponibile online.

Solidarietà

(top)
24S La Croce Rossa namibiana fornisce assistenza di emergenza alle vittime dell’alluvione

di Nooshin Erfani-Ghadim

7 marzo – La Namibia è stata investita da una serie di alluvioni che hanno colpito sei regioni del nordest e del nordovest del Paese il 4 marzo. Le autorità hanno dichiarato lo stato di emergenza nazionale per calamità naturale. La Società della Croce Rossa Namibiana (NRC) collabora con l’Unità di Gestione delle Emergenze del Governo per limitare le conseguenze sulle comunità coinvolte. (…) Sono stati distribuiti alla popolazione sfollata migliaia di coperte, tende, kit igienici e di purificazione dell’acqua. Queste attrezzature essenziali sono state donate da altre società della Croce Rossa, da aziende e privati alla NRC e ridistribuite da essa. La NRC assiste anche la risistemazione della popolazione che si è dovuta allontanare dalle case a causa dei forti straripamenti dei fiumi. Si è stimato che ammontino a 12′000 le persone sfollate a causa delle forti piogge che hanno allagato le pianure normalmente aride spazzando via strade e ponti.

Le piogge intense provenienti dal paese confinante, l’Angola, hanno avuto un impatto diretto sulla Namibia, provocando la distruzione di case e scuole che ha causato alcune morti, migliaia di sfollati, perdita degli animali domestici distruzione dei terreni coltivabili. (...)

Il 13 febbraio, la Federazione Internazionale delle Società della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa ha lanciato un appello di emergenza del valore di 11,4 milioni di franchi svizzeri (cioè 10,3 milioni di dollari o 7,1 milioni di euro) per rispondere alla crisi dovuta all’alluvione che ha colpito molti Paesi nell’Africa del Sud. A gennaio, si era annunciato che la pioggia sarebbe continuata fino ad aprile causando severe alluvioni in determinate aree.

http://www.ifrc.org/Docs/News/08/08030702/index.asp
Rotaract: lavoro pesante per nuove case in India e Mongolia

di Maureen Vaught

7 marzo (Rotary International News) – Rotaractiani (associazione giovanile di stampo rotariano) provenienti dall’Università del New South Wales in Australia si recheranno in luglio in India e Mongolia come parte del Progetto Giovani Habitat for Humanity’s Global Village, che invia volontari tra i 14 e i 25 anni in altri Paesi per aiutare la popolazione indigente nella costruzione di nuove abitazioni. Dal 2004 il programma ha condotto i Rotaractors alla volta di Cambogia, Isole Fiji, Filippine e Thailandia ed i volontari hanno viaggiato ed alloggiato a proprie spese con l’aiuto di donazioni di aziende e di otto club Rotary del New South Wales.

Yiling Cheah, Rotaractor, ha partecipato al viaggio nelle Filippine nel 2005 e guidato il viaggio del 2007 con destinazione Cambogia dove con altri dieci volontari in sei giorni ha costruito due case e donato denaro per la costruzione di una casa per una donna anziana non vedente e suo nipote.

In Cambogia i volontari, coperti di fango e sudore, hanno mescolato cemento, collocato mattoni, e trasportato terra in cestini di vimini. Il lavoro è stato estenuante ma il problema maggiore lo ha causato l’acqua all’altezza delle caviglie, risultato delle inondazioni. “La terra trasportata era bagnata, e quindi molto più pesante da trasportare. Ciò ha significato anche dover lavorare con tutto ciò che l’acqua nascondeva, che fossero i nostri attrezzi o parassiti”, ricorda Cheah.

Il duro lavoro è stato premiato nel momento in cui le case sono state presentate ai rispettivi proprietari durante un’apposita cerimonia. (...)



http://www.rotary.org/en/MediaAndNews/News/Pages/080306_news_rotaracthome.aspx
Colombia: oltre 3.000 persone ricevono assistenza alimentare

Ginevra/Bogotà, 29 febbraio (ICRC) – Il Comitato Internazionale della Croce Rossa (ICRC) ha distribuito provviste di cibo per oltre 3.000 persone – circa 800 famiglie – che vivono in 21 insediamenti vicino alla città di Samaniego nel dipartimento di Nariño, in Colombia. Gli abitanti di questa area rurale si trovano attualmente di fronte ad una situazione critica come conseguenza del conflitto armato nella regione. Dopo l’ingresso nell’area e la valutazione delle necessità della popolazione colpita, l’ICRC ha distribuito un totale di 25 tonnellate di cibo. (…)

Il conflitto armato ha comportato serie conseguenze per la popolazione civile. La scarsità di cibo è il problema principale ma sono state condizionate fornitura sanitaria e istruzione, poiché tutto il personale medico e insegnante ha abbandonato gli insediamenti. In linea con il suo mandato di fornire protezione e assistenza alle vittime del conflitto armato, l’ICRC monitorerà da vicino la situazione a Samaniego al fine di essere in grado di rispondere alle necessità più pressanti degli abitanti.http://www.icrc.org/Web/Eng/siteeng0.nsf/html/colombia-news-290208
Seminario “Il lavoro di strada con i giovani” - 13 –16 maggio, Oasi di Cavoretto, Torino

Torino, 11 marzo - Per lavoro di strada con gli adolescenti intendiamo quelle attività di outreach nelle quali si ribalta il paradigma classico dei servizi del pubblico e del privato sociale abituati ad attendere che la richiesta di aiuto arrivi alla loro porta. Questo lavoro si rivolge alle situazioni caratterizzate dalla difficoltà di fronteggiare i problemi connessi alla crescita degli adolescenti, tenendo conto dell’ambiente e della società in cui si vive.

Il concetto che riassume tali difficoltà è quello “di compiti evolutivi e di sviluppo” per indicare l’insieme delle fasi significative che contrassegnano la progressiva transizione di ciascun individuo verso la condizione di adulto autonomo, tanto più difficili quando le condizioni al contorno non garantiscono i livelli di protezione minimi come ad esempio è per i giovani immigrati per i quali è d’obbligo una rapida evoluzione allo stato di “adulti precoci”. (…)

Il lavoro di strada si pone quindi come un intervento che muove dall’ascolto e dal tentativo di entrare in relazione con l’adolescente nel proprio tessuto sociale, nei luoghi di aggregazione e di divertimento, sfruttando le potenzialità che questi offrono e in una posizione di ascolto e in un ambito relazionale che pongono i ragazzi come protagonisti dell’intervento. Il corso avrà carattere residenziale.www.gruppoabele.org



Pace e sicurezza

(top)
L’ONU coordina lo sminamento nella regione meridionale della R. D. del Congo dopo aver trovato dei dispositivi anti-carro

5 marzo – Le Nazioni Unite e i suoi partner stanno liberando una strada nella provincia di Katanga nel sud della Repubblica Democratica del Congo (RDC) dopo che sono state scoperte due mine anti-carro sulla rotta principale, ha detto oggi la missione ONU per il mantenimento della pace nel paese.

Guidata dal Centro di Coordinamento Azione Mine dell’ONU (MAAC), l’operazione si è incentrata sullo sminamento di otto chilometri della strada che collega le città di Kabalo e Katutu, che nel dicembre era stata chiusa dopo che i residenti locali si erano imbattuti negli esplosivi.

L’ organizzazione non-governativa Danish Church Aid e la società Sud Africana di sminamento Mechen partecipano allo sforzo comune.

Nel contempo la missione per il mantenimento della pace – nota come MONUC – riferisce che 25 truppe ex ribelli ruandesi e 13 loro seguaci erano rimpatriate in Ruanda in febbraio, come parte della rinnovata campagna per disarmare e reintegrare i membri dei gruppi armati stimolati dall’accordo di Nairobi raggiunto tra Ruanda e RDC nel novembre dello scorso anno.

http://www.un.org/apps/news/ticker/tickerstory.asp?NewsID=25867
Maggiori investimenti per 100,000 dollari frutto del sostegno di una coalizione di ONG

4 Marzo – Una coalizione di ONG operanti nel campo della sicurezza stradale ha stretto un accordo con le autorità locali dell’Azerbaijan al fine di incrementare gli investimenti privati in materia di sicurezza stradale nella città di Sumgayit. A metà percorso della campagna, della durata prevista di 12 mesi, autorità locali e organizzazioni della coalizione hanno operato investimenti in sicurezza stradale, strade, illuminazione, passaggi pedonali, per un ammontare di 83.200 AZN, pari a circa 100.000 dollari. Le attività della campagna in corso prevedono sondaggi, dibattiti televisivi, distribuzione di materiale informativo sul traffico, petizioni ai governi locali per un incremento degli investimenti in misure di sicurezza stradale. In un recente incontro sul lavoro patrocinato dalla coalizione di ONG, cui partecipavano l’Amministratore dell’Ufficio per Europa ed Eurasia dell’ USAID, Douglas Menarchik, e il Rappresentante Nazionale Scott Taylor, l’Ufficio del Sindaco ha espresso estremo interesse per un finanziamento di attività analoghe nell’ambito dello stesso budget municipale. La coalizione, per parte sua, riceve consulenze sul patrocinio, assistenza tecnica e finanziaria dal Progetto per una Società Civile dello stesso USAID, implementate ad opera della controparte internazionale. L’ importo di 100.000 dollari investiti in sicurezza stradale è stato sostenuto da 11.000 dollari forniti alla coalizione dal progetto stesso.



http://www.counterpart.org/Default.aspx?tabid=340&metaid=J45R2153-43e
Trattato Bando Antimine: mostrare la strada per bandire le munizioni a grappolo

Autore(i): Ammin Pagina

Ginevra, 29 febbraio - Mentre il mondo si avvicina ad nuovo trattato per il bando delle bombe a grappolo, causa di danni inaccettabili a civili, il Trattato antimine fornisce un valido esempio di come i governi coinvolti possano collaborare con successo per l’eliminazione di armi inumane, ha dichiarato oggi un portavoce della Campagna Internazionale per il Bando delle Mine Antiuomo (ICBL). L’ICBL richiede ai governi di dimostrare ancora una volta il coraggio e la visione e di negoziare un trattato forte e completo dove le vite dei civili non siano commercializzate per interessi militari o economici.

La Convenzione sulla proibizione dell’uso, stoccaggio, produzione e trasferimento di mine antiuomo e sulla loro distruzione (Trattato Bando Antimine) entrò in vigore il 1 marzo 1999. L’80% dei paesi (156) ha aderito al Trattato e lo stigma connesso all’uso delle mine antiuomo ha comportato che nel 2007 soltanto due governi - Birmania e Russia – e pochissimi gruppi armati non statali hanno utilizzato queste armi.

La stessa preoccupazione umanitaria che ha portato al bando delle mine antiuomo sta ora portando avanti il processo per proibire le bombe a grappolo. I negoziati per un nuovo trattato per bandire le munizioni a grappolo, causa di danni inaccettabili a civili, avranno luogo a Dublino nel maggio 2008. (...)

http://www.icbl.org/news/1_march_2008
Salute

(top)
Anno internazionale dell’igiene: Giornata mondiale dell’acqua 2008

20 marzo – La Giornata mondiale dell’acqua 2008 verrà celebrata alle Nazioni Unite giovedì 20 marzo; quest’anno la Giornata metterà in risalto i problemi dell’igiene in sintonia con l’Anno internazionale dell’igiene. Le popolazioni del mondo sono incoraggiate a celebrare la giornata per richiamare l’attenzione sulla situazione igienica mondiale. Il Principe di Orange presenzierà alle celebrazioni a Ginevra. Per maggiori informazioni: International Year of Sanitation (IYS) website



http://www.worldwaterday.org/
Inaugurazione della mostra "Psichiatria: un viaggio senza ritorno"

Trento, Palazzo della Regione, Sala di Rappresentanza, 18 - 21 e 25 - 28 marzo

Milano, Palazzo Affari ai Giureconsulti, Via Mercanti, 5 - 13 Aprile

La mostra è il compendio di oltre 40 anni di ricerca con inediti filmati storici e interviste ad oltre 160 persone tra medici, avvocati, pedagogisti e testimonianze di persone che hanno subito abusi psichiatrici o hanno perso dei familiari a causa dei "trattamenti" psichiatrici. Tutto ciò offre innumerevoli spunti di riflessione per legislatori, medici, sostenitori dei diritti umani e privati cittadini al fine di riportare la psichiatria entro i confini della legge, eliminandone gli abusi. L'obiettivo dichiarato è quello di informare i cittadini e specialmente di sensibilizzarli sulle violazioni dei diritti umani perpetrate in modo particolare ai danni delle categorie più deboli.

La mostra include anche una sezione che tratta dettagliatamente il tema dell'ADHD e della somministrazione di psicofarmaci ai bambini, tema molto caldo in Trentino a causa degli screening tenuti in alcune scuole della Vallagarina. Fortunatamente la Provincia di Trento si è dimostrata sensibile e desiderosa di tutelare i diritti dei minori con l'approvazione all'unanimità, da parte della IV Commissione permanente della Provincia di Trento, del Progetto di Legge n. 259 ispirato alla legge già ratificata in Piemonte che prevede, tra l'altro, il divieto di eseguire gli screening psicopatologici nelle scuole e l'obbligo del consenso informato scritto dei genitori prima della somministrazione di tali sostanze. (…)

www.ccdutrento.org www.ccdu.org
LSTM condurrà un programma di ricerca da 30 milioni di dollari sulla malaria in gravidanza

7 marzo – La Liverpool School of Tropical Medicine ha ricevuto un fido di 30 milioni di dollari dalla Fondazione Bill & Melinda Gates per migliorare il controllo ed il trattamento della malaria in gravidanza in Africa, Asia e America Latina. Il programma di cinque anni andrà direttamente a beneficio dei 50 milioni di donne che ogni anno si trovano a contatto con il virus della malaria durante la gravidanza.

Il fido finanzierà le ricerche a Liverpool e in 38 istituzioni partner in 27 Paesi nel mondo. Il consorzio di ricerca è sostenuto anche dall’Unione Europea e sta cercando altri finanziamenti da altri donatori.

La malaria in gravidanza è una delle cause principali di anemia materna grave e carenze ponderali nei neonati, che ne aumentano il rischio di morte. Si stima che un controllo più efficace della malaria in gravidanza potrebbe salvare la vita di 100′000 bambini ogni anno solo in Africa.

Fuori dall’Africa gli effetti della malaria in gravidanza sono meno conosciuti e, sebbene la trasmissione sia più difficile, le difese naturali sono più basse e quindi le conseguenze dell’infezione sono spesso gravi, con un rischio maggiore di morte della madre, del bambino o di entrambi. (…)

http://www.liv.ac.uk/lstm/about/communications/press_releases/mipresearch.htm
Presentata la Carta dei Diritti dei Bambini e degli Adolescenti in Ospedale

sviluppata da ABIO in collaborazione con la Società Italiana di Pediatria

Giovedì 6 marzo Fondazione ABIO Italia ONLUS ha presentato a Milano la Carta dei Diritti dei Bambini e degli Adolescenti in Ospedale, un documento che illustra e promuove i diritti fondamentali per i bambini e gli adolescenti in ospedale e per i loro genitori.

La Carta fa riferimento alla Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza del 1989 e si ispira alla Carta di EACH del 1988: a 20 anni dalla sua stesura, ABIO ha inteso riprendere i punti della Carta, adattandoli all’attuale situazione italiana in base anche alla sua trentennale esperienza di volontariato presso gli ospedali.

L’intento del documento è di sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni su questo tema, per garantire ai bambini e agli adolescenti la qualità delle cure e per tutelare il loro equilibrio in un momento delicato come la permanenza in ospedale attraverso i diritti più elementari: il diritto di essere ricoverati all’interno di un reparto pediatrico e in un ambiente a misura di bambino, il diritto di ricevere informazioni riguardo la diagnosi e di essere coinvolti nelle decisioni terapeutiche, il diritto al gioco e allo studio.

ABIO diffonderà il documento presso le strutture ospedaliere che aderiranno all’iniziativa e nei reparti in cui operano i 4.500 volontari ABIO, insieme a locandine e pieghevoli che saranno distribuiti all’interno dei reparti per far conoscere ai genitori e ai bambini i diritti di cui godono durante la permanenza in ospedale.

www.abio.org
Portare il messaggio attraverso il Beluchistan

7 Marzo – Più di 50 membri della squadra anti-polio della provincia pakistana del Beluchistan hanno partecipato ad un addestramento congiunto UNICEF-OMS sulla comunicazione, al fine di imparare ad usare al meglio rilevamenti e mappature dei dati sociali per la valutazione e lo sviluppo delle strategie di comunicazione. Il training interattivo e pratico si è svolto sotto la direzione della squadra provinciale governativa pakistana, ed è parte del consolidamento dell’efficienza organizzativa nel campo specifico, riconosciuto di importanza cruciale nell’ottica di uno sradicamento generalizzato della malattia.

La squadra provinciale per la lotta alla poliomielite sottolinea l’importanza di sviluppare piani specifici a livello distrettuale, che tengano conto delle sfide che le realtà locali presentano. Nuovi membri dello staff per le comunicazioni sono stati reclutati nei distretti ad alto rischio a sostegno delle squadre distrettuali per l’intensificazione delle attività di mobilitazione sociale.

Tra gli ostacoli da superare, bassi livelli di consapevolezza e di disponibiliità, diniego, bassa partecipazione femminile ed estrema mobilità delle popolazioni. Elaborare i mezzi per affrontare in modo adeguato tali sfide, ha destato rinnovato interesse ed entusiasmo per le possibilità della comunicazione e della mobilitazione sociale. Tra i partecipanti, funzionari distrettuali di collegamento, sorveglianza e addetti alle comunicazioni.



http://www.polioeradication.org/content/general/LatestNews200803.asp#BALO
HKI annuncia lancio di potenziamento alimentare in Costa d’Avorio.

Abidjan, Costa d’Avorio, 27 febbraio - La Helen Keller International (HKI), in collaborazione con il Ministero della Sanità Pubblica per la Costa d’Avorio e l’Allenza Globale per la Nutrizione Migliore (Global Alliance for Improved Nutrition-GAIN), annuncia il lancio ufficiale nazionale del potenziamento in Costa d’Avorio di olio da cucina e farina di frumento con vitamine e minerali salvavita essenziali. Il Ministero per l’Attività Mineraria e l’Energia, rappresentato dal Presidente Laurent Gbagbo, ed altri funzionari di alto grado hanno lanciato l’iniziativa, che rappresenta l’impegno del Paese per combattere gli effetti devastanti delle carenze di vitamine e minerali (VMD) che affliggono oltre due miliardi di persone in tutto il mondo. (...) Le VMD sono responsabili del 10% del fardello sanitario globale del mondo.

Lavorando con l’associazione professionale dei produttori di olio da cucina negli otto Paesi dell’Unione Economica e Monetaria dell’Africa Occidentale (AIFO-UEMOA), a partire dal 2005 la HKI ha coinvolto il settore pubblico e privato in un dialogo sul potenziamento dei condimenti comunemente utilizzati. Con il sostegno finanziario della GAIN, la HKI punta a migliorare lo stato nutrizionale della popolazione riducendo le VMD attraverso il potenziamento delle strutture idonee. Essendo l’olio da cucina e la farina di frumento elementi principali in molti pasti tradizionali, un loro potenziamento può fornire potenzialmente il 50% del fabbisogno quotidiano di vitamina A ed il 30% di ferro ed acido folico.

Il settore privato e i produttori di farina di frumento (Les Grands Moulins d’Abidjan) e olio vegetale (Unilever, Cosmivoire, Trituraf, United Oil Company) sono partner chiave in questo impegno. La HKI lavorerà a stretto contatto con loro per fornire formazione, manuali di formazione, apparecchiature, e sostegno per un quadro legale che garantisca controlli qualitativi. Al fine di migliorare la conformità dei prodotti e la loro accettazione, la HKI aiuterà anche ad implementare un’intensa campagna di marketing che comprenda messaggi del servizio di sanità pubblica che promuovano il consumo di cibi potenziati.



http://www.hkworld.org/about/press_releases/Cote%20d%27Ivoire%20Fortification.htm

Energia e sicurezza

(top)
Il Commissario Piebalgs delinea la politica UE sulle energie rinnovabili alla Conferenza Internazionale sull’Energia Rinnovabile

Bruxelles, 4 marzo - Il Commissario Europeo per l’Energia Andris Piebalgs ha partecipato alla conferenza internazionale sull’energia rinnovabile, svoltasi oggi a Washington DC. Il Commissario ha copresieduto la sessione ministeriale sui benefici economici ed ambientali delle energie rinnovabili, a cui hanno partecipato più di 90 ministri di tutto il mondo. Nel corso della sua visita il Commissario intraprenderà insieme ad alti funzionari statunitensi una Riesame Strategico della Politica Energetica per quanto riguarda la collaborazione UE-USA. (...)

La Conferenza Internazionale di Washington sulle Energie Rinnovabili (WIREC 2008) è la terza conferenza globale e livello ministeriale sull’energia rinnovabile, in seguito ad eventi simili svoltisi a Pechino nel 2005 e a Bonn nel 2004. Leader di tutto il mondo affronteranno temi quali i benefici per la sicurezza energetica di un impiego su larga scala delle energie rinnovabili, il cambiamento climatico, la qualità dell’aria e la crescita economica, opzioni politiche multiple e pratiche migliori per potenziare l’assorbimento di energia rinnovabile.

La Commissione Europea ha recentemente avanzato un pacchetto di proposte di vasta portata per l’adempimento degli impegni presi dal Consiglio d’Europa a marzo 2007 sulla lotta al cambiamento climatico e la promozione dell’energia rinnovabile. L’UE è intenzionata a dimostrare ai suoi partner globali che una forte azione per la lotta al cambiamento e un maggiore impiego dell’energia rinnovabile sono compatibili con una continua crescita e prosperità economica.



http://europa.eu/rapid/pressReleasesAction.do?reference=IP/08/375&format=HTML&aged=0&language=EN&guiLanguage=en
Aumento dell’uso dell’idrogeno: carburante per veicoli e produzione di elettricità
Centinaia di auto ad idrogeno sulle strade del mondo; le prime applicazioni evolvono

di Cheryl Pellerin

Washington, 4 marzo - Come carburante e vettore energetico, l’idrogeno – l’elemento più abbondante nell’universo – sta iniziando a spostarsi dalla fantascienza e dalla ricerca di base ai magazzini, gli areoporti, i ripetitori per cellulari e le autostrade.

L’idrogeno è la più versatile tra le risorse energetiche rinnovabili – un carburante universale che può essere bruciato in un motore o utilizzato in una fuel cell (pila a combustibile) per alimentare i veicoli, gli edifici, le case, centrali elettriche e tutte le altre strutture che utilizzano energia elettrica. Se viene bruciato in un motore, l’idrogeno è circa più efficiente del 30 % rispetto alla benzina. Se un veicolo è alimentato da una fuel cell, essa è più efficiente dal 100 al 200 % rispetto alla benzina. I motori ad idrogeno non emettono anidride carbonica, e l’unico sottoprodotto delle fuel cell è acqua pulita.

In una fuel cell, l’idrogeno è un vettore energetico più che un carburante. Un vettore energetico è una sostanza o un sistma che sposta l’energia in una forma utilizzabile da un posto all’altro. L’elettricità, il vettore energetico più conosciuto, sposta l’energia rinchiusa nel carbone, nell’uranio e in altre fonti dalle centrali alle case e alle imprese. (...)

Le fuel cell possono essere utilizzate per compensare la natura intermittente dell’energia eolica e solare, per esempio, e per ampliare la portata limitata delle batterie dei veicoli elettrici.

http://www.america.gov/st/env-english/2008/March/20080304175603lcnirellep0.4716761.html
Le principali società della California annunciano la costituzione di un gruppo di compratori per l’energia rinnovabile

Cupertino, California, 26 febbraio – Con l’odierno annuncio da parte di quattordici delle più importanti acquirenti di energia, la forza verde diviene una parte ancora più integrale del fare affari in California. La partnership è chiamata la “Green Power Group - California Affiliates”.

La Advanced Micro Devices, Apple Inc., BT Americas, Cisco Systems, eBay, Google Inc., Hewlett-Packard, Intel Corporation, Intuit, Levi Strauss & Co., News Corporation, Pactiv Corporation, Patagonia, and Wal-Mart Stores, Inc condivideranno le migliori procedure per l’acquisto e lo sviluppo di nuove fonti di energia rinnovabile. L’associazione aiuterà a metterle in grado di conseguire gli obiettivi ambientali, di ridurre l’esposizione ai prezzi volatili dell’elettricità e fornire supporto a nuove tecnologie pulite.

Il Green Power Group - California Affiliates è la terza associazione commerciale e industriale riunita dall’Istituto per le Risorse Mondiali (WRT). Le prime due associazioni, la U.S. Green Power Market Development Group e la European Green Power Market Development Group, hanno facilitato lo sviluppo di oltre 600 megawatt di energia rinnovabile tramite progetti in loco e acquisti di energia verde. La California Affiliates si baserà su questa esperienza per condurre le società che acquistano energia rinnovabile a un livello significativo in California. (…)



http://www.wri.org/press/2008/02/leading-california-companies-announce-buyers-group-renewable-power
EWEC 2008 Bruxelles: porta d’accesso alla generazione eolica -- 31 marzo- 3 aprile

Bruxelles, 13 febbraio - La Conferenza Europea sull’Energia Eolica 2008 (EWEC), organizzata dall’Associazione Europea per l’Energia Eolica (EWEA), fornirà stimoli vitali alla legislazione sull’energia rinnovabile di recente proposta. Questo evento dimostrerà inoltre perché l’obiettivo del 20% di energie rinnovabili è un obiettivo unico per l’Europa.

La proposta della Commissione Europea apre la strada verso una nuova generazione di forniture energetiche. Se i 27 Stati Membri adempiranno velocemente ai loro obiettivi nazionali, l’Europa potrebbe assistere ad una massiccia espansione dell’energia eolica, la quale aiuterebbe a combattere il cambiamento climatico, a limitare la dipendenza dalle importazioni di carburante, ad aumentare i posti di lavoro e la crescita economica in Europa e a fornire a tutti i consumatori eergia sicura e accessibile. (...)

L’EWEC 2008 riunirà più di 4.000 responsabili di decisioni e personaggi principali dei settori dell’energia eolica ed elettrica, che dibatteranno su queste sfide ed opportunità durante quattro fiorni di intenso lavoro di rete, sviluppo economico e scambio di informazioni.

Le sessioni di conferenza comprendono 500 presentazioni orali e tramite poster, che forniranno informazioni aggiornate ed un’analisi percettiva di molti temi rilevanti, tra cui i benefici economici, ambientali e sociali dell’energia eolica. (...)

http://www.ewea.org/index.php?id=60&no_cache=1&tx_ttnews[tt_news]=1289&tx_ttnews[backPid]=259&cHash=7089da5161
I Giorni del Sole”: organizza un evento a energia solare

12 febbraio - Venerdì 16 e sabato 17 maggio 2008 saranno organizzati nel nostro Paese e in Europa tante manifestazioni locali per far conoscere l’energia solare: due giorni dedicati all’energia solare, eventi informativi in tutta Europa, gli impianti solari spiegati ai giovani e ai cittadini.


I Giorni del Sole è la prima edizione italiana degli European Solar Days e sarà celebrata in contemporanea in tante località del nostro Paese nei giorni venerdì 16 e sabato 17 maggio 2008. Nel corso dell’intera settimana che va dal 12 al 18 Maggio ci svolgerà una campagna di informazione su tutto il nostro territorio volta a promuovere l’utilizzo dell’energia solare sotto forma di calore (solare termico) e di elettricità (fotovoltaico). (…)

Si prevedono circa 4.000 eventi in tutta Europa, sostenuti da almeno 25 grandi organizzazioni europee del settore.

In Italia, l’iniziativa è promossa e supportata da Ambiente Italia, Assolterm, Assosolare, GIFI (Gruppo Imprese Fotovoltaiche Italiane), Kyoto Club, Legambiente, Solarexpo (la fiera dell’energia solare di Verona). Tra i media partner QualEnergia e ZeroEmission.

Sul sito www.europeansolardays.it è possibile registrare l’evento che si vuole organizzare e conoscere tutti gli altri in programma.



http://qualenergia.it/view.php?id=530&contenuto=Articolo www.solardays.eu
USA, Cina & Spagna guidano il mercato mondiale dell’energia eolica nel 2007

Bruxelles, 6 febbraio - Il Consiglio Globale sull’Energia Eolica (GWEC) ha confermato oggi le stime precedenti di una potenza installata di energia eolica nel 2007 superiore ai 20.000 MW, guidata da USA, Cina e Spagna, che ha portato la potenza installata a livello mondiale a 94.122 MW. Ciò comporta un aumento del 31% rispetto al mercato del 2006, e rappresenta un aumento complessivo di circa il 27% nella potenza installata a livello globale.

“La crescita che stiamo sperimentando nel settore dell’energia eolica continua ad eccedere le nostre aspettative più ottimistiche,” ha dichiarato il Segretario Generale del GWEC Steve Sawyer. “A livello mondiale, l’energia eolica è diventata una fonte energetica convenzionale e svolge un ruolo importante nei mercati energetici globali, ed ora contribuisce al mix energetico in più di 70 Paesi di tutto il mondo”.

Gli USA hanno riferito l’installazione record nel 2007 di 5.244 MW, più del doppio rispetto al 2006, costituendo circa il 30% della nuova potenza installata di energia del Paese nel 2007. La capacità complessiva di generazione di energia eolica negli USA è cresciuta del 45% in 2007, con la potenza totale installata che ora ammonta a 16,8 GW. Ci si può aspettare che gli USA sostituiranno la Germania nel ruolo di leader dell’energia eolica entro la fine del 2009. (...)

I cinque Paesi principali in termini di potenza installata sono Germania (22,3 GW), Stati Uniti (16,8 GW), Spagna (15,1 GW), India (8 GW) e Cina (6,1 GW). In termini di valore econimico, il mercato eolico globale nel 2007 ammontava ad un valore di circa EUR 25 miliardi o US$ 36 miliardi in equipaggiamento di nuova generazione.

http://www.ewea.org/index.php?id=60&no_cache=1&tx_ttnews[tt_news]=1290&tx_ttnews[backPid]=1&cHash=4a7863e9a9
Summit 2008 sui biocombustibili – Bangkok, 27-29 marzo

La produzione mondiale di biocombustibile è triplicata dai 4,8 miliardi di galloni nel 2000 ai circa 16 miliardi nel 2007

Gli elevati alti prezzi del petrolio e le pressioni ambientali stanno indirizzando i governi e le industrie a ricercare e sviluppare fonti di energia rinnovabile e le tecnologie per produrle.

Con i prezzi del petrolio greggio che oscilla sopra i 90 dollari al barile, i biocombustibili sono economicamente convenienti e costituiscono opportunità di futura crescita per l’industria.

Questo summit vi presenterà le ultime novità sui temi che interessano voi e la vostra industria e la rete con i dirigenti di alto livello in tutto il settore dei biocombustibili e le organizzazioni dei principali investitori in tutta la regione.



http://upcoming.yahoo.com/event/326479/

Ambiente e natura

(top)
Dall’ allarme globale ad una politica globale” - World Political Forum, Torino, 28-29 marzo

Mikhail Gorbaciov aprirà la conferenza riguardante le sfide che l’umanità dovrà affrontare nei prossimi anni, specie sul piano ambientale

Torino, 19 marzo - Il cambiamento climatico, la crisi degli ecosistemi, il consumo eccessivo e insostenibile di energia, le devastazioni e la rarefazione delle risorse idriche: saranno questi i temi che i partecipanti al “From Global Warning to Global Policy” si troveranno ad affrontare il 28 e 29 marzo a Torino. Ad aprire la conferenza Mikhail Gorbaciov, che insieme con Ashok Khosla, Co-Presidente del Club di Roma ed a Corrado Clini, Direttore Generale del Ministero Italiano per l’Ambiente, illustrerà gli obiettivi ed i risultati attesi dell’incontro internazionale. L’incontro, organizzato dal World Political Forum e dal Club di Roma ha come obiettivo l’analisi delle maggiori questioni che l’umanità si troverà ad affrontare nei prossimi anni, soprattutto sul piano ambientale, cercando di indicare possibili soluzioni da prendere a livello mondiale, sul piano politico istituzionale. Prenderanno parte alla conferenza più di 50 note personalità provenienti da tutti i continenti del mondo, del calibro di Mohan Munasinghe, Vice-Presidente dell’IPCC e Premio Nobel per la Pace nel 2007 e Ruuds Lubbers, già Primo Ministro dei Paesi Bassi e membro dell’Earth Charter Initiative (Paesi Bassi).



http://www.rinnovabili.it/dallallarme-globale-ad-una-politica-globale-700744
L’EPA fissa definitivamente i piani per delimitare il mercurio nelle fornaci di cemento

Anni di ritardo significano migliaia di libbre di inquinamento di mercurio passate senza controllo

Washington, D.C., 6 marzo – Sotto l’intensa pressione da parte degli stati e dei gruppi per la salute pubblica ambientalista locale e nazionale, l’Agenzia per la Protezione Ambientale (EPA) degli Stati Uniti in un recente documento della Corte progetta di regolamentare, entro settembre del 2009, l’inquinamento derivante da oltre 100 fornaci di cemento in tutto il paese. L’annuncio segna un drammatico cambiamento nella politica dell’EPA, che fino ad ora era stata di resistere ai controlli del mercurio che venivano richiesti per le fornaci di cemento. (…)

Per tre volte, negli scorsi dieci anni, le corti federali avevano ordinato all’EPA di stabilire gli standard di emissione per controllare le emissioni di mercurio delle fornaci di cemento. Fino ad ora l’EPA aveva ignorato tali ordini o cercato di eluderli. L’EPA ha finalmente indicato che avrebbe messo a punto in dossier cartacei gli standard di emissione del mercurio il 20 febbraio 2008, in un quarto caso presentato da Earthjustice per conto di Sierra Club, Downwinders at Risk (TX), Friends of Hudson (NY), Montanans Against Toxic Burning, Desert Citizens Against Pollution (CA), e della Lega degli Attivisti Ambientali Huron (MI). Gli Stati di New York, Michigan, Connecticut, Illinois, Maryland, Delaware, Massachusetts, New Jersey, and Pennsylvania hanno anche intentato causa. (…)

http://www.earthjustice.org/news/press/2008/epa-finally-sets-plans-for-mercury-limits-on-cement-kilns.html
Progetto del centenario creato per durare

di Lisa Baker

5 marzo - Il Rotary Club di Del Mar, California, USA, ha avviato nel 2005 un progetto di servizio alla comunità che lascerà un impatto durevole sul Parco Fluviale San Dieguito e sulla comunità di Del Mar.

Il Parco si estende per circa 92 km dall’Oceano Pacifico che bagna Del Mar fino al Monte Volcan. Una volta completato il parco comprenderà percorsi comunicanti per escursioni, piste ciclabili e percorsi ippici. Lagune, paludi, e stagni si estenderanno verso l’interno per quasi 5 km.

Il progetto del club di Del Mar per commemorare i 100 anni del Rotary era inizialmente finalizzato alla costruzione di un percorso di circa 400 metri dal parcheggio del parco sino al centro di informazioni. Il club ha lastricato il percorso e costruito gli indicatori del percorso sotto la supervisione di un socio del club nonché appaltatore. Riferisce Bob Fuchs, Rotariano di Del Mar, che i soci del club hanno apprezzato il progetto e volevano fare di più. (...)

Il direttore del parco ha chiesto quindi al club di installare piattaforme di legno su una base preesistente per creare una passerella sulle paludi che desse ai visitatori l’impressione di camminare sull’acqua. Utilizzando legname riciclato da un ponte demolito, 50 Rotariani hanno completato il progetto in un giorno risparmiando al parco oltre 40,000 dollari in spese di costruzione.

Il club Del Mar ha avviato recentemente un’iniziativa di raccolta fondi denominata Donate a Plank (“Dona un asse”) per costruire un percorso che si estenda dal marciapiede a diversi metri verso l’interno. Per l’importo di 100 dollari, il donatore ottiene una targa su un’asse del marciapiede. Finora sono stati raccolti oltre 30.000 dollari. (...)

http://www.rotary.org/en/MediaAndNews/News/Pages/080305_news_delmar.aspx
Atlante ambientale del Nordamerica ora on-line

Montreal, 20 febbraio - Un nuovo strumento informativo on-line dalla Commissione per la cooperazione ambientale (CEC) offre una serie di documenti che consentono agli utenti di visualizzare importanti temi ambientali su scala continentale in relazione all’America del Nord.

Il North American Environmental Atlas, che raccoglie cartografia dati, elementi complementari di mappe interattive con collegamenti al relativo materiale, è disponibile sul sito: http://www.cec.org/naatlas.

Tale sito si basa sul lavoro dei gruppi che hanno collaborato all’Atlante Nazionle del CEC - Natural Resources Canada; Mexico’s National Institute of Statistics, Geography and Informatics; e US Geological Survey - al fine di creare elementi di mappe interattive complementari dell’America del Nord. Questi elementi di base relativi a confini politici, zone popolate, strade, reti ferroviarie, linee costiere, laghi e fiumi e altre caratteristiche geografiche costituiscono e offrono una cartografia che si presta a future collaborazioni.

Il CEC ha aggiunto a questo quadro delle carte tematiche che rappresentano le aree di conservazione prioritarie, le capacità produttive di energia rinnovabile, e altri temi ambientali. L’atlante presenta anche nicchie ecologiche terrestri dell’America del Nord. Nuove composizioni di mappe che includono aree protette, parchi biomarini, ecoregioni e copertura del suolo sono attualmente in fase di elaborazione e saranno aggiunte al North American Environmental Atlas nei prossimi mesi. Il CEC sta esplorando metodi innovativi per l’accesso alle risorse cartografiche e alle informazioni, incluso la cartografia dell’inquinamento industriale diffusa recentemente con Google Earth sul sito: http://www.cec.org/naatlas/prtr/. (mgdd)

http://www.cec.org/news/details/index.cfm?varlan=english&ID=2786

Religione e spiritualità

(top)
Il principe El Hassan bin Talal, Presidente Emerito, vince il prestigioso Premio Niwano per la Pace 2008 - Il lavoro per le relazioni israelo-palestinesi messo in risalto dal comitato

New York, 27 febbraio – Sua Altezza Reale il principe El Hassan bin Talal di Giordania, Presidente Emerito di Religions for Peace, la coalizione multireligiosa più ampia e rappresentativa del mondo, oggi è stato nominato vincitore del Premio Niwano per la Pace 2008. Il premio, alla sua venticinquesima edizione, è stato assegnato dalla Fondazione Niwano per la pace. (…) Il principe Hassan (…) ha dedicato la sua vita a promuovere pace e giustizia nel Medio Oriente, secondo la propria comprensione della dignità umana, aiutato e ispirato dalla sua fede. Ha costruito ponti fra i diversi gruppi politici e religiosi. È molto conosciuto e rispettato a livello mondiale come uomo in grado di trasformare visioni in azioni.

Nel selezionare il principe Hassan come vincitore, M. Doudou Diene, rappresentante speciale delle Nazioni Unite sulle forme contemporanee di discriminazione razziale, xenofobia e relative intolleranze, e membro del Comitato di selezione del premio per la pace, spiega che il principe “ha grandemente meritato il premio per tre ragioni: il suo fermo impegno volto a promuovere un dialogo di pace e il dialogo interreligioso, il suo messaggio permanente di comprensione e pratica dell’Islam come religione di pace e la sua grande credibilità sul piano etico”.

Il premio Niwano per la pace è stato istituito nel 1983 per onorare e incoraggiare “persone e organizzazioni che abbiano contribuito in modo significativo alla comprensione e alla cooperazione fra le differenti religioni, impegnate a sostenere la pace nel mondo”. (…) La fondazione “promuove la ricerca spirituale e diverse attività fondate su uno spirito religioso, e opera al servizio della pace in ambiti quali l’educazione, la scienza, la religione e la filosofia”.



http://www.wcrp.org/news/press/niwano-prize-02-27-08
Magnificat 2008: 4° Festival cattolico internazionale di film e programmi TV religiosi

Minsk , 22 febbraio - Il Festival cattolico internazionale di film e programmi TV religiosi Magnificat 2008 prende in esame le opere di maestri del cinema e della TV, internazionali e della Bielorussia, frutto di diverse tradizioni cristiane, che mirano all’evangelizzazione della società e a promuovere valori umani. Il festival ha luogo ogni anno in giugno a Belarus sotto il patronage della Conferenza dei vescovi che si svolge a Belarus. Il festival è aperto a partecipanti di differenti confessioni cristiane (…). Il comitato organizzativo divide le rappresentazioni in due gruppi: programmi in concorso e programmi informativi. La selezione delle opere in concorso e dei programmi informativi viene svolta dal Comitato organizzativo. I film sono in fase di selezione e i partecipanti riceveranno informazioni nel periodo che va dal 16 marzo al 15 aprile 2008.



http://www.signis.net/article.php3?id_article=2072
Comitato centrale del WCC: Insieme per fare la differenza

21 febbraio - Il World Council of Churches (WCC) ha chiuso la sessione dell’13-20 febbraio dopo aver scelto il luogo in cui si terrà l’Incontro ecumenico internazionale per la pace del 2011, aver progredito sulla via dell’ampliamento dell’Assemblea, accolto nuove chiese, nominato il Comitato per la selezione di un nuovo segretario generale e celebrato il 60° anniversario del Consiglio. Il principale organo direttivo del WWC ha adottato un certo numero di dichiarazioni pubbliche, linee direttrici e piani di programma. (…) Bartolomeo I, Patriarca ecumenico di Costantinopoli, ha ricordato alla congregazione che il WCC offre alle Chiese “una piattaforma ideale” non solo per intraprendere il dialogo e promuovere l’unità dei cristiani ma anche per rispondere alle necessità della società”. (…)

In occasione del 60° anniversario del Consiglio, il Patriarca ecumenico Bartolomeo I ha confermato che nel contesto di una riconfigurazione del movimento ecumenico nel 21° secolo, il WCC deve collocarsi “al centro della vita del villaggio ecumenico mondiale”. (…)

http://www.oikoumene.org/en/news/news-management/eng/a/article/1722/wcc-central-committee-ma.html

  1   2


Verilənlər bazası müəlliflik hüququ ilə müdafiə olunur ©azrefs.org 2016
rəhbərliyinə müraciət

    Ana səhifə