Dal 28/luglio/2001 al 23/agosto/2001




Yüklə 55.88 Kb.
tarix06.03.2016
ölçüsü55.88 Kb.


DAL 28/LUGLIO/2001 AL 23/AGOSTO/2001


1° GIORNO SABATO 28/07/2001 TORINO-CHAMPIER KM.307

Partiamo da Torino alle ore 11.00 circa,ci dirigiamo verso il colle del Monginevro,prendiamo la SS.del Moncenisio fino a Susa poi ci immettiamo sull’autostrada Susa/Oulx,proseguiamo fino al Monginevro dove arriviamo alle 13.30 circa intanto il tempo si fa brutto, pioviggina.

Pranziamo, poi ci accorgiamo di avere una gomma posteriore esterna sgonfia,decidiamo di proseguire con cautela fino a Briancon dove la facciamo riparare.

Proseguiamo lungo la N.91 transitiamo sul col de Lautaret ,piove, sempre più forte. Attraversiamo

La Grave lungo la Romanche intanto è un vero diluvio,arrivati a Grenoble il tempo si fa più clemente proseguiamo lungo la N.85 Voreppe/Rives, giungiamo a Champier alle 19.30 circa.

Troviamo sistemazione per la cena e la notte nel parcheggio delle Poste,un posto tranquillo ,dopo di noi arrivano altri 2 campers.




2° GIORNO DOMENICA 29/08/2001 CHAMPIER-LAPALISSE KM.199

Partiamo alle ore 8.10 circa,la giornata promette bene, è tutto sereno,arriviamo a Lione alle 9.15.

Troviamo sistemazione per il camper lungo il Rodano davanti all’Hotel Dieu,il traffico è pressoché assente pertanto la visita della città risulterà più agevole.

Iniziamo la visita del centro tra il Rodano e la Saone Place Bellecour la cattedrale di St. Jean la basilica di N.D de Fourviere,passeggiamo attraverso il mercato che si tiene lungo la Saone poi

rientriamo sul camper per il pranzo.

Dopo pranzo riprendiamo la visita della città . Attraverso la Rue de la Republique arriviamo fino in cima al quartiere della Croix Rousse . Rientriamo costeggiando il Rodano dal ponte de Lattre de

Tassigny. Intanto il caldo diventa insopportabile, alle 16.45 partiamo in direzione Orleans,lungo la N.7 via Tarare/Roanne/Changy arriviamo a Lapalisse,paesino molto bello e ordinato ci sistemiamo per la cena e la notte nell’area adiacente al camper-service Place Jean Moulin in compagnia di atri campers francesi,intanto il caldo continua a farsi sentire.


3° GIORNO LUNEDI’ 30/07/2001 LAPALISSE-GIEN KM.357

Partenza alle ore 7.50 circa verso Orleans. Percorrendo la N.7 attraverso : Moulins/Nevers/La Charitè/Gien, arriviamo ad Orleans alle 11.30 circa,riusciamo a trovare sistemazione in un parcheggio alberato poco distante dal centro.

La giornata è molto calda,decidiamo di pranzare subito per poi iniziare la visita della città.

Iniziamo con la cattedrale di St.Croix,Place du Martroi Pont George V, alle 16.00 circa terminata la visita ci dirigiamo verso Gien costeggiando la Loira . Arrivati a Chateauneuf-sur-Loire visitiamo il parco del castello,oggi restano solo alcune dipendenze. Proseguiamo poi per Sully-sur-Loire,dove ammiriamo il bellissimo e ancora ottimamente conservato castello edificato su una struttura risalente al 1102. Ci dirigiamo poi a Gien dove arriviamo alle 18 circa,decidiamo di sostare nella piazza del castello. La sera il caldo è da record il termometro segna + 44° noi prendiamo un po’ di fresco seduti sulla panchina sotto gli alberi.

Verso le 22 notiamo dei movimenti che ci insospettiscono e poichè il piazzale è quasi deserto, per evitare spiacevoli inconvenienti, alle 23.15 circa ci spostiamo in un parcheggio all’inizio della cittadina.


4° GIORNO MARTEDI’ 31/07/2001 GIEN-MUIDES-SUR-LOIRE KM. 165

Partiamo alle ore 8.05 diretti verso Briare lungo la D951 visitiamo il ponte canale,poi sempre sulla D951 attraverso Sully/Vienne/St.Cyr/Olivet raggiungiamo Meung-sur-Loire . Troviamo posto in una piazza alberata,visitiamo il paese il castello,solo la parte esterna,la chiesa di St. Lyphard. Dopo pranzo a Clery St.Andrè visitiamo la basilica di Notre Dame .Proseguiamo per Beaugency dove ammiriamo il ponte medievale Notre Dame l’Hotel deVille . Terminata la visita, sempre con la D951 raggiungiamo lo Chateau di Chambord alle 14.50,dove iniziamo subito la visita che dura sino alle 17.15 . La visita all’interno risulta disordinata perchè priva di un percorso consigliato, inoltre l’interno è pressoché privo di arredo, l’esterno, invece, è veramente maestoso.

Tornati al camper ci dirigiamo a Muides-sur-Loire dove sostiamo al camping Municipal .Il caldo non ha dato tregua.


5°GIORNO MERCOLEDI’ 01/08/2001 MUIDES-CHENONCEAUX KM. 86

Partiamo dal campeggio alle ore 10.10 circa dopo aver fatto le consuete operazioni di carico/scarico, purtroppo il campeggio è sprovvisto di camper-service. Ci dirigiamo sempre lungo la D951 verso Blois,dove arriviamo alle 11.15,dopo aver a lungo girato per trovare un parcheggio che consentisse la sosta,riusciamo a trovare una sistemazione lungo la Loira.

Decidiamo di effettuare una breve visita iniziamo con St.Nicolas; decidiamo poi di pranzare.

Alle 13.00 circa iniziamo la visita dal castello,poi la cattedrale di St.Luis ed il centro. Alle 16.00 circa ci dirigiamo verso Amboise, passando per Chaumont, arriviamo alle 17.00. Visitiamo subito il castello, poi alle 18.50 circa, partiamo per Chenonceaux e qui giunti, sostiamo nel parcheggio riservato ai campers, situato vicino all’ingresso del castello,decisamente un ottimo posto, la giornata è stata molto calda.



6°GIORNO GIOVEDI’ 02/08/2001 CHENONCEAUX-AZAY-RIDEAU KM.88




Sveglia alle ore 7.10,durante la notte ha piovuto ed ora continua. Dopo aver fatto colazione e riassettatoil camper ci rechiamo per la visita al castello. Entriamo alle 9 siamo i primi,intanto ha smesso di piovere la visita termina alle 12,il castello,data la sua posizione risulta molto scenografico.

Il cielo è cupo,piove a tratti,ma riusciamo a completare la visita anche dei giardini senza troppe difficoltà. Pranziamo ed alle 13.45 circa poi ci dirigiamo a Villandry, via Blerè/Tours,era nostro intento vedere il castello di fuori,ma è completamente nascosto da un alta siepe che non lascia intravedere nulla, neanche i giardini.Proseguiamo per Langeais dove ammiriamo il poderoso castello turrito.Decidiamo di raggiungere Azay-le-Rideau dove arriviamo alle ore16.15 circa troviamo sistemazione in un tranquillo parcheggio situato su un isolotto del fiume Indre all’inizio del paese.Girovaghiamo fino all’ora di cena poi ci prepariamo per la visita al castello di domani mattina. In serata nel parcheggio si sono fermati campers italiani e francesi.Il tempo è stato variabile.


7°GIORNO VENERDI’ 03/08/2001 AZAY-RIDEAU-SAUMUR KM.89

Ci alziamo alle ore 7.20 circa dopo aver fatto colazione e sistemato il camper andiamo a prendere il pane,alle 9.15 siamo all’ingresso del castello,che apre alle 9.30. Iniziamo subito la visita che dura sino alle 11.15,rientrati sul camper ci spostiamo al supermercato Champion per acquistare generi alimentari,ripartiamo poi alla volta di Ussè,qui sistemiamo il camper nel parcheggio davanti al castello e pranziamo.Alle 13.40 entriamo per la visita,ma poiché il castello è privato ed abitato dalla famiglia proprietaria le visite sono guidate ed effettuate ad orari prestabiliti,per la parte esterna la visita è libera.La visita inizia alle 13.55 e dura circa 50 min.ovviamente la guida parla francese,terminata la visita dell’interno abbiamo modo di percorrere il cammino di ronda e vedere dalle finestre delle stanze che vi si affacciano i manichini che rappresentano personaggi della fiaba la “Bella addormentata”.Vediamo poi la cappella,le cantine e le scuderie.Alle ore15.20 partiamo in direzione Chinon , avevamo preventivato una breve visita,ma piove,per cui facciamo solo una fotografia dal ponte .Effettuiamo una breve sosta a Fontevraud Abbaye ammiriamo l’abbazia dall’esterno,poi ci dirigiamo a Saumur dopo aver fatto un breve giro di orientamento con il camper ci sistemiamo nel parcheggio davanti al castello in compagnia di altri 4 camper francesi; da qui si gode un bel panorama, il cielo intanto si è pulito, ma soffia un vento freddo.Il tempo è stato variabile: pioggia e sole.




8°GIORNO SABATO 04/08/2001 SAUMUR-LES PONTS DE CE’ KM.69

Sveglia alle ore 7.35 circa poi ci incamminiamo verso il centro della cittadina c’è un bel sole, l’aria è frizzante è giorno di mercato ne approfittiamo per comprare un po’ di frutta . Dopo aver visitato il centro ci spostiamo con il camper per visitare il Musee des Blindes la visita dura dalle 10 alle 12 è molto interessante anche se non sono un conoscitore approfondito dei mezzi da guerra.

Ci spostiamo verso Angers sulla strada panoramica e appena fuori Saumur pranziamo sulla riva destra della Loira . Arriviamo ad Angers alle ore15.15 circa,parcheggiato il camper visitiamo il castello

La visita dura circa 1 ora,per quanto riguarda l’interno rimane solo la galleria dell’Apocalisse dove sono esposti decine di arazzi che rappresentano l’Apocalisse.Visitiamo poi il centro, la cattedrale di St.Maurice la cui facciata è in restauro, la Maison d’Adam ecc. per la sosta notturna ci spostiamo a

Les Ponts de Cè al camping   Ile du Chateau. 


9° GIORNO DOMENICA 05/08/2001 LES PONTS DE CE’-ST.ETIENNE KM.161

Partenza alle ore10.00 dal camping direzione Brissac-Quince,visitiamo il castello. La visita viene svolta con la stessa modalità con la quale abbiamo visto il castello di Ussè.Dura dalle 11 alle 12,alla fine è prevista, nelle cantine, una degustazione dei vini prodotti nella proprietà ,al termine facciamo una breve passeggiata nel grande e curato parco adiacente il castello purtroppo ha iniziato a piovere.Pranziamo nel parcheggio antistante il castello dove avevamo lasciato il camper,poi alle ore14.15 circa partiamo alla volta di Nantes. Nel percorso tocchiamo i seguenti paesi:

Vauchretien/Mont Benault/Rochefort-sur-Loire/Chalonne-sur-Loire/St.Florent/Lirè /Champtoceaux /La Varenne.La strada ha un pessimo fondo, piove ininterrottamente.

Giunti a Nantes sostiamo nella grande piazza vicino alla cattedrale che decidiamo di visitare,avremmo avuto intenzione di approfondire la visita ,ma vista l’inclemenza del tempo decidiamo di proseguire per St.Nazaire. Per la cena e la sosta notturna ci fermiamo a St.Etienne de Montiuc davanti all’ingresso del camping municipale.




10 GIORNO LUNEDI’ 06/08/2001 ST.ETIENNE-ST.NAZAIRE KM.152

Partiamo alle ore 8.00 circa piove ! Ci dirigiamo a Guerande via Savenay/Trignac. Parcheggiato il camper facciamo un breve giro attraverso la città medioevale intanto acquistiamo il pane, il cielo è cupo ed è buio. Ci spostiamo verso la costa attraversando St.Molf giungiamo a Piriac-sur-Mer dove ammiriamo il grazioso porticciolo c’è molta animazione dovuta anche al mercato. Facciamo un breve giro per il paese, la pioggia non dà tregua. Proseguiamo lungo la Costa percorrendo una strada, molto caratteristica, che attraversa le saline, raggiungiamo Le Croisic, troviamo una sistemazione per il pranzo appena fuori il paese. Terminato il pranzo decidiamo di visitare il paese, intanto il cielo si sta rasserenando ed il sole si lascia intravedere. Il paese è molto caratteristico e vivace ed ha un ampio porto turistico. Continuando lungo la Cote Sauvage fino a La Baule abbiamo modo di ammirare bellissimi panorami con scogliere spazzate dalle onde dell’oceano,il tempo è notevolmente migliorato. Arrivati a St. Nazaire visitiamo la zona del porto;la base dei sottomarini costruita dai tedeschi a tempo di record durante la 2° guerra mondiale.

Ora all’interno della grandiosa e tetra costruzione è ospitato il museo navale e il sottomarino Espadon

La sera troviamo sistemazione davanti alla spiaggia adiacente il porto in compagnia di altri equipaggi. Intanto le condizioni meteo stanno nuovamente volgendo al peggio.




11 GIORNO MARTEDI’ 07/08/2001 ST.NAZAIRE-MARANS KM. 293

Partiamo alle ore 8.15 circa piove! Attraversiamo il ponte St.Nazaire sospeso sull’estuario della Loira lungo m 3365, nel percorrerlo, a causa del vento, avverto che il camper sbanda in modo rilevante.

Giunti a Pornic facciamo una breve sosta, intanto compriamo il pane, il paese dispone di un caratteristico porto antico (un solo rammarico il tempo inclemente non permette di gustare al meglio le bellezze dei posti visitati). Proseguiamo poi attraverso Borgneuf/Bouin/Beauvoir diretti all’Ile de

Noirmoutier. Sarebbe nostra intenzione transitare attraverso il Passage du Gois , ma essendoci l’alta marea non è possibile, bisognerebbe attendere sino alle ore 13.00 per poter passare. Pertanto ci spostiamo a La Berre e transitiamo sul ponte de la Fosse e ci dirigiamo a Noirmoutier. Per il traffico intenso deviamo per l’Epine. Attraverso strade secondarie, tra le saline, arriviamo a le Grand Viel dove facciamo quattro passi sotto la pioggia insistente, poi ci spostiamo a Herbaudiere dove pranziamo nell’area di sosta per campers proprio sull’oceano,sferzati da vento e pioggia. Notiamo che ci sono parecchie aree di sosta e campers, quasi tutti francesi, proseguiamo poi per il porto diretti a Noirmoutier,riprendiamo la strada per il Continent.

Dopo aver attraversato N.D de Monts e St.Jean de Monts rimaniamo incolonnati per circa un’ora e trenta per cui decidiamo di fermarci circa un ora dalle 17.00 alle 18.00 a 3 km. da Les Sables D’Olonne.

Quando riprendiamo il viaggio, facciamo altri 45 min. di colonna, poi attraverso Talmont/St.Hilarie/Lucon raggiungiamo Marans alle ore 20.15. Sostiamo nel parcheggio del porticciolo fluviale in compagnia di altri campers francesi.




12 GIORNO MERCOLEDI’ 08/08/2001 MARANS-RIVEDOUX -PLAGE KM.158


Partiamo alle ore 8.15 circa diretti a la Rochelle, prima di entrare nella città ci fermiamo al centro commerciale Leclerc dove facciamo la spesa ed il rifornimento di gasolio. Giunti in città dopo un breve giro di orientamento troviamo sistemazione nel piazzale del quartiere La Ville Embois vicino al Vieux Port. Alle ore10.00 iniziamo la visita, la parte più caratteristica è senza dubbio il porto vecchio racchiuso da due possenti torrioni, poi ci inoltriamo nel centro storico che inizia oltrepassando la Porte de la Grosse-Horloge,alle ore 12.30 circa rientriamo sul camper per il pranzo.

Dopo pranzo ci dirigiamo verso l’Ile de Rè attraversando il ponte-viadotto a pedaggio lungo m 2960, quindi attraversiamo l’isola fino all’estremità nord raggiungendo il Phare des Baleines alto m 55.

Con il camper attraversiamo i punti principali dell’isola, ci fermiamo per fotografare alcuni asini con caratteristiche assai diverse da quelli visti abitualmente nel nostro paese. Abbiamo modo di notare come l’isola sia cinta da fortificazioni bastionate fatte costruire dal famoso Vauban.

Nel frattempo cerchiamo un’area che ci consenta la sosta, eventualmente anche per la notte, ma purtroppo l’isola non è molto ospitale per i campers (esistono molti divieti e lo spazio, vista la dimensione dei mezzi, non è abbondante ) . Per la sosta notturna troviamo sistemazione nell’area riservata ai campers a Rivedoux-plage subito prima di imboccare il ponte che ci riporta sul continente.


13° GIORNO GIOVEDI’ 09/08/2001 RIVEDOUX-PLAGE-LEOGNAN KM.274


Partiamo alle ore 8.15 diretti a Rochefort, passiamo attraverso Chatelaillon Plage/Fouras, di qui andiamo fino al pont de la Fumee, punto d’imbarco per Ile d’Aix, bella località balneare ricettiva per i campers.

Infatti troviamo anche un comodo camper-service in località Place Jean de Moulin per cui ne approfittiamo per il carico e lo scarico.Ci dirigiamo poi a Rochefort dove arriviamo alle ore10.50 circa, troviamo sistemazione per il camper davanti al porticciolo Bassin de Plaisance .Visitiamo a piedi la parte vicino alla Corderie Royale sulla riva della Charente; il centro lo visitiamo con il camper, è giorno di mercato per cui c’è molto traffico. Dopo pranzo partiamo alle ore 14.15 circa in direzione del Pont Transbordeur ultimo esemplare di ponte mobile in Francia, abbiamo l’opportunità di vederlo in funzione.

Dopo questa sosta, partiamo spediti alla volta di Bordeaux via Marennes con la D131, poi sulla D733 fino a Royan, quindi proseguiamo sulla D730 attraverso Didonne/Boutenac-Touvent/Mirambeau/Eteuliers, poi sulla N137 attraversando Pugnac arriviamo a Bordeaux.

Decidiamo di andare verso il centro con l’intento di trovare qualche indicazione per un eventuale campeggio, tentiamo anche di recarci all’ufficio del turismo, ma non riusciamo a parcheggiare.

C’è un traffico caotico, dovuto anche ai numerosi cantieri per lavori in corso, pertanto decidiamo per la cena e la sosta notturna di spostarci fuori città. Troviamo una buona sistemazione a Leognan piccolo paese a 15 di Km da Bordeaux, sostiamo vicino alla chiesa che è adiacente al campo sportivo.




14° GIORNO VENERDI’ 10/08/2001 LEOGNAN-BIDART KM.251

Partiamo alle ore 8.15 circa per la visita alla città di Bordeaux, sistemiamo il camper nel parcheggio a pagamento “Colbert” sulla Garonne. Dedichiamo alla visita della città tutta la mattina, per il pranzo ci spostiamo con il camper sulla riva opposta della Garonne attraversando il Pont de Pierre. Pranziamo nel parcheggio adiacente il ponte, con bellissima vista sulla città. Nel pomeriggio ci dirigiamo verso Biarritz sulla N10, giunti a le Barp facciamo una deviazione a Salles per fare la spesa e rifornimento di gasolio al supermercato Champion. A Saugnacq et Muret ci immettiano sull’autostrada fino a St.Geours de Maremne, quindi proseguiamo con la N10 fino a Bayonne giunti poi a Biarritz cerchiamo un camping, ma ne dobbiamo contattare ben quattro prima di trovarne uno che abbia posti liberi.

Finalmente alle ore 20 circa troviamo sistemazione nel campeggio le Ruisseau a Bidart.


15° GIORNO SABATO 11/08/2001 CAMPING - LE RIUSSEAU KM.0

Giornata di relax nel campeggio, il tempo è splendido non c’è una nuvola.



16° GIORNO DOMENICA 12/08/2001 BIDART-ASCAIN KM.88


Lasciamo il campeggio alle ore 9.45 circa dopo aver sbrigato le solite operazioni di scarico e carico con difficoltà, in quanto sia campeggi, sia le aree di sosta non dispongono di un tombino per lo scarico a caduta delle acque sia grigie sia nere.

Ci dirigiamo a Biarritz dove parcheggiamo il camper vicino all’area di sosta all’estremità della cittadina, di qui andiamo a piedi fino all’inizio della lunga spiaggia; si cammina volentieri perché la giornata è splendida, durante la nostra passeggiata scattiamo delle fotografie e compriamo il pane. Con il camper ci spostiamo verso St.Jean de Luz a Guethary ci fermiamo in un parcheggio in compagnia di altri campers per il pranzo.

Alle ore14.00 circa ci mettiamo nuovamente in movimento, decidiamo di fare un piccolo tour (col d’Ibardin Bera /Vera, in Spagna, rientriamo in Francia dal col de Lizuniaga). Giunti a St. Jean de Luz ci sistemiamo sul piazzale del porto e visitiamo la cittadina fino alle ore 18.00. Le stradine sono tutte un brulicare di turisti che affollano i negozietti ed i numerosi ed invitanti bar.Per la sosta notturna ci spostiamo ad Ascain dove sostiamo in un tranquillo parcheggio in piano. Dopo cena il parcheggio e le strade adiacenti si sono riempite di auto, perché in un campo posto all’ingresso del paese si svolge una corrida, ci sono anche ragazze in costume a cavallo. Alle ore 23.15 andiamo a letto.



17° GIORNO LUNEDI’ 13/08/2001 BIDART-ST.JEAN PIED DE PORT KM.70


Partiamo alle ore 8.00, acquistiamo il pane poi ci dirigiamo al col de St.Ignace. Sistemato il camper ci rechiamo alla biglietteria per prendere il ticket per il trenino della Rhune, ma malgrado pensassimo di essere in anticipo troviamo già molta gente in attesa sotto il sole.

Attendiamo in coda per circa un’ora e trenta, alle 9.40 finalmente partiamo con il trenino, che in 35 min ci porta sul punto panoramico. La giornata è bellissima, il sole caldo, alle 12.05 prediamo il trenino per ritorno. Pranziamo sul piazzale ed alle 13.40 circa partiamo diretti a St. Jean Pied de Port. Prima di raggiungerlo transitiamo per Ainhoa Dantxarinea e Arizkun, in Spagna, poi passiamo per il col d’Ispeguy, dove facciamo una breve sosta ed infine St.Etienne de Baigorry.

Alle ore16.00, siamo a St Jean Pied de Port, la visitiamo fino alle ore 18.15, percorriamo i cammini di ronda della città fortificata dal Vauban e le strette stradine.

Per la sosta notturna ci sistemiamo nell’area di sosta a pagamento per campers vicino agli impianti sportivi in compagnia di una decina di equipaggi francesi. In serata si scatena un violento temporale.


18°GIORNO MARTEDI’ 14/08/2001 ST.JEAN-LAC DE FABREGES KM. 129



Al mattino effettuiamo con non poche difficoltà le consuete operazioni di carico/scarico approfittando della presenza del camper-service. Ci rechiamo al vicino Champion per effettuare alcune compere e fare rifornimento di gasolio, alle ore10.15 circa partiamo alla volta di Oloron St. Marie. Attraversiamo Larceveau ,saliamo al col d’Osquich e abbiamo modo di ammirare paesaggi bellissimi simili a quelli visti l’anno prima in Alsazia percorrendo la Route de Cretes.

Giunti a l’Hopital St. Blaise facciamo una breve sosta per visitare la caratteristica chiesetta, proseguiamo per Oloron St. Marie, la strada ha un pessimo fondo. Prima di entrare nella cittadina pranziamo lungo la strada, in un area per pic-nic, fa un caldo terribile, il termometro segna +46°,anche se durante la mattinata il cielo si è leggermente velato ed è apparsa qualche nuvola. Nel pomeriggio proseguiamo per Arudy dove la strada inizia ad inserirsi tra le montagne arriviamo alle ore 15.20 al lago de Frabeges,e qui ci sistemiamo lungo la sponda del lago, ad una decina di minuti dal centro abitato, assieme ad altri campers.

Decidiamo di fare una passeggiata e di recarci al botteghino dell’ovovia per vedere gli orari e le modalità per acquistare i biglietti per l’escursione di domani, ma il tempo si mette al brutto ed inizia a piovere per cui rientriamo di corsa sul camper.

Continua poi a piovere per tutta la serata.


19°GIORNO MERCOLEDI’ 15/08/2001 LAC DE FABREGES-VIDALOS KM.109


Quando ci svegliamo notiamo che è tutto sereno, perciò partiamo subito per fare l’escursione con il Petit Train d’Artouste, alle ore 8.15 siamo in attesa davanti alle biglietterie che aprono alle 8.35, prendiamo subito l’ovovia e arriviamo alla stazione del piccolo trenino alle 8.55. Restiamo in attesa fino alle 9.10, poi il trenino parte, il tragitto dura circa 45 min. arriviamo alla stazione sotto la diga alle 9.50 circa, abbiamo la corsa di ritorno alle ore 11.18.

Ci incamminiamo verso il lago,intanto si è alzato un forte vento, girovaghiamo e scattiamo foto nelle vicinanze del lago poi verso le 10.45 torniamo alla stazione per riprendere il trenino per la corsa di ritorno, nel frattempo il tempo si sta guastando, alle 12.05 siamo alla stazione della funivia scattiamo ancora alcune foto, poi riprendiamo l’ovovia che ci riporta nel paese. Arriviamo sul camper alle ore12.40 circa intanto è scoppiato un bel temporale, pranziamo mentre continua a piovere ed è tutto coperto. Alle ore 15.15 decidiamo di partire alla volta di Lourdes, intanto è tornato rapidamente tutto sereno, giunti a Laruns imbocchiamo la D918 verso il col d’Aubisque, poi il col du Soulor, fatte le foto di rito ed ammirati gli stupendi panorami iniziamo la discesa (con cautela in quanto la strada in certi punti è molto stretta e bisogna fermarsi perchè due mezzi non passano) verso Angelers-Gazost. Raggiunta Lourdes non riusciamo a trovare un’idonea sistemazione per la sosta libera quindi decidiamo di spostarci verso Gavarnie e ci sistemiamo nel camping De la Tour a Vidalos dove arriviamo alle ore 19.30 circa.


20°GIORNO GIOVEDI’16/08/2001 VIDALOS-GAVARNIE KM.60

Partiamo dal campeggio alle ore 9.10 ci dirigiamo a Lourdes, dove parcheggiamo in zona Groupe scolaire Lapacca. Il tempo purtroppo è brutto piove ad è calata una nebbiolina, che rende la giornata particolarmente triste. Ci incamminiamo per visitare il santuario, percorriamo Rue de la Grotte. Giunti nella piazza della basilica vediamo molti ammalati disposti davanti alla grotta di Massabielle sotto la pioggia in attesa di entrare nella grotta. Visitiamo il santuario c'è anche la funzione religiosa in italiano, poi rientriamo al parcheggio passando per il centro, le strade sono affollate di turisti impegnati nell'acquisto di souvenirs.

Alle ore12.00 siamo sul camper, il tempo è sempre brutto, ma non piove più,ci dirigiamo verso Gavarnie, dove arriviamo alle 14.30 dopo esserci fermati, lungo la strada, per fare un breve spuntino.

Sistemiamo il camper nel parcheggio a pagamento lungo la strada subito fuori il paese. Facciamo poi un giro a piedi per vedere come organizzarci per l'escursione di domani. Rientrati sul camper alle 18.00 inizia a piovere e cala la nebbia, pioverà per quasi tutta notte.




21°GIORNO VENERDI’ 17/08/2001 GAVARNIE KM.0

Sveglia alle ore 7.00 controlliamo le condizioni del tempo, che purtroppo non sono buone pioviggina e c'è la nebbia. Decidiamo comunque di effettuare l'escursione e alle 8.50 ci incamminiamo, intanto il tempo sembra migliorare il cielo si apre a qualche squarcio di sereno. Arriviamo all'Hotel de Cirque alle ore 10.10, io proseguo per la grande cascata alta ben m 422 Luciana rimane ad aspettarmi all'Hotel in quanto il sentiero è po’brutto ed è stanca. Dopo circa 50 min sono di ritorno ed alle ore 11.30 riprendiamo la strada del ritorno intanto è quasi completamente sereno ed inizia a far caldo anche perché alla partenza ci eravamo vestiti considerando le brutte condizioni del tempo.

Lungo il percorso troviamo parecchi escursionisti diretti al Cirque a dorso di cavallo o di asino, alle ore12.50 siamo nuovamente sul camper e pranziamo. Nel pomeriggio visto che ormai il tempo è bello e fa caldo gironzoliamo per il paese ed acquistiamo alcuni souvenirs. Dopo cena alle ore 20.30 circa il cielo è completamente sereno e gli ultimi raggi di sole si infrangono sulle montagne creando un spettacolo stupendo.



22°GIORNO SABATO 18/08/2001 GAVARNIE-SORT(SPAGNA) KM.253

Partiamo alle ore8.00 il tempo è discreto, l'aria è frizzante ci rechiamo al parcheggio superiore, a 2 Km più a monte, verso Port de Boucharo dove c'è un punto di carico/scarico,ma riusciamo solo a scaricare in quanto il rubinetto non è adatto all'attacco della gomma.

Ci dirigiamo in direzione Luz St.Sauveur, prima di giungervi facciamo rifornimento di gasolio ed anche di acqua potabile all'unico distributore nella zona , facciamo anche una breve sosta per ammirare il pont Napoleon . Giunti a St.Sauveur imbocchiamo la strada per il col du Tourmalet e alle ore 10.15 siamo sulla sommità, scattiamo le foto di rito davanti al monumento. Riprendiamo il cammino transitiamo sul col d'Aspin, scediamo ad Arreau dove arriviamo alle 12.10 circa pranziamo e proseguiamo per Bagneres de Luchon attraversando il col de Peyresourde, la strada è bellissima perchè molto panoramica sino al colle, nella parte discendente invece è meno bella, ed ha anche un pessimo fondo. Proseguiamo per St.Beat poi entriamo in Spagna a Vielha prendiamo la C12 affrontiamo il passo Puerto de la Bonaigua alt. mt 2072 e scendiamo a Esterri d’Aneu dove proseguiamo per Sort. Arriviamo nella cittadina spagnola alle 19.15 circa, troviamo sistemazione lungo il torrente R. Noguera Pallaresa dove viene praticato il rafting. La sera andiamo in giro per il paese fino alle 22.30 circa.


23°GIORNO DOMENICA 19/08/2001 SORT-ANDORRA LA VELLA KM.83

Partiamo alle ore8.00 ci immettiamo sulla n260 affrontiamo il colle Roca Redonda alt. mt 1565 poi transitiamo a Seu d’Urgell, arriviamo infine nel Principato di Andorra proseguiamo fino ad Andorra La Vella dove arriviamo alle 9.50 circa. Ci sistemiamo nel parcheggio centrale a pagamento, facciamo un giro di perlustrazione, poi pranziamo.

Inizia nel frattempo a piovere, dopo pranzo ci rechiamo nuovamente a visitare la città ed i numerosi centri commerciali affollati di turisti alla ricerca di “buoni affari”. Rientriamo sul camper alle 18.30 circa il cielo è sempre cupo e fa freddo.


24°GIORNO LUNEDI’ 20/08/2001 LA VELLA-CARCASSONNE KM.266

Prima di partire decidiamo di fare ancora una breve visita e scattare qualche foto visto che oggi si preannuncia una bellissima giornata è tutto sereno, ma l’aria è decisamente fredda. Alle ore 9.20 partiamo, facciamo una sosta a Canillo per il rifornimento ed intanto spendiamo gli ultimi spiccioli rimasti in pesetas. Giungiamo sul colle Pas de la Casa alt. mt 2085 che sono le ore 11.15 decidiamo, vista l'ora, di fermarsi anche per il pranzo. C'è una bellissima vista e l'aria è comunque fresca. Ripartiamo, dopo pranzo alle 13.30 circa, diretti alla frontiera, nel mentre notiamo una coda interminabile di auto dirette in senso contrario, verso Andorra, alcune sono ferme con il cofano alzato in quanto hanno sicuramente problemi di surriscaldamento.

Proseguiamo per Ax-les-Thermes /Foix/Pamiers dove a causa di una svista non vediamo l’indicazione per Carcassonne e facciamo un’inutile escursione di circa 40 Km proseguendo per Mirepoix raggiungiamo Carcassonne. Ci rechiamo all’ufficio del turismo della Ville Basse prendiamo una piantina e ci facciamo dare alcune informazioni per visitare la Citè. Giunti davanti alle mura troviamo sistemazione nel parcheggio a pagamento, dove è possibile sostare anche per la notte.

Dopo cena girovaghiamo per le animate stradine della Citè, ci ritiriamo alle 23.00 circa.




25° GIORNO MARTEDI’ 21/08/2011 CARCASSONNE-AVIGNON KM.295

Alle 8.00 siamo pronti per la visita della Citè. Oggi è una splendida giornata, percorriamo i vicoli che costeggiano le mura, scattiamo foto, visitiamo la cattedrale de St. Nazarie e compriamo alcuni souvenir. Terminata la visita alle 10.45 partiamo alla volta di Beziers lungo la D610 che costeggia il Canal du Midi. Avendo visto le indicazioni di un camper service a Villeneuve-les-Beziers, ne approfittiamo e decidiamo di sostare per il pranzo lungo il Canal du Midi.

Dopo pranzo alle 14.30 circa ripartiamo via Cap d’Agde/Sete percorrendo la strada lungo la costa,

abbiamo modo di notare una interminabile coda di campers parcheggiati a ridosso della spiaggia, tutta libera. Proseguiamo con la N112 fino a Montpellier dove facciamo compere e rifornimento di gasolio al supermercato Carrefour. Prendiamo la D 24 fino a Lunel poi con la N113 arriviamo a Nimes quindi imbocchiamo la N86 fino a Remoulins e poi con la N100 arriviamo ad Avignon che sono le 19.50.

Ci sistemiamo davanti alle mura, in Boulevard Lambert, in compagnia di altri campers, la sera il caldo è veramente insopportabile; alle ore 23.15 andiamo a letto.


26° GIORNO MERCOLEDI’ 22/08/2001 AVIGNON-SAVINES LE LAC KM.226


Il tempo è bello non c’è una nuvola, alle ore 8.00 ci dirigiamo a piedi verso il centro per iniziare la visita della città . Iniziamo con la Place de l’Horloge, piazza sulla quale si affaccia l’Hotel de Ville che incorpora l’antica Tour de Horloge, proseguiamo per place du Palais grande spiazzo dominato dall’imponente palazzo dei Papi visitiamo la cattedrale Notre Dame-des-Doms e il giardino situato sul fianco sinistro Rocher-des-Doms dal quale si gode una bella vista sul fiume Rodano e sul pont St.Benezet.

Alle 9.15 iniziamo la visita del palazzo dei Papi con l’ausilio dell’audioguida, la visita dura circa 2 ore. Rientrati sul camper pranziamo, poi partiamo, diretti verso l’Italia, giunti a Carpentras abbiamo qualche difficoltà ad imboccare la N938, attraversiamo poi in ordine i seguenti paesi:

Malaucene/Vaison/Nyons, poi sulla D994 Serres, arrivati a Gap proseguiamo per Savines Le Lac dove arriviamo alle 18.30 circa. Ci sistemiamo nel piazzale a terrazze sul lago dove eravamo stati lo scorso anno.Oggi è stata una bellissima giornata soleggiata e priva di foschia.




27° GIORNO GIOVEDI’ 23/08/2001 SAVINES LE LAC-TORINO KM.169

La mattinata la trascorriamo girovagando per il paese, è tutto sereno e fa già molto caldo.

Alle 12.00 decidiamo di pranzare per poi affrontare l’ultimo tratto del viaggio di ritorno . Partiamo alle 13.10 ed alle 13.50 siamo a Briancon, spendiamo gli ultimi franchi rimasti allo Champion e facciamo anche l’ultimo rifornimento di gasolio del viaggio. Ripartiamo alla volta del Monginevro, proseguiamo per Susa ed alle 16.50 siamo a casa, a Torino.


IL VIAGGIO E’ STATO FATTO DA: LUCIANA E OSVALDO DI TORINO


IL CAMPER USATO : LAIKA ECOVIP 6
INCOVENIENTI REGISTRATI: A PARTE LA GOMMA SGONFIA IL PRIMO GIORNO NESSUNO
KM. PERCORSI : 4397
LITRI GASOLIO CONSUMATI : 456.84
CONSUMO MEDIO : 9,62 Km/L
SPESE CARBURANTE : £. 686.180
SPESE PER INGRESSI VISITE VARIE : £. 362.779






Verilənlər bazası müəlliflik hüququ ilə müdafiə olunur ©azrefs.org 2016
rəhbərliyinə müraciət

    Ana səhifə