Comune di spezzano piccolo (Provincia di Cosenza)




Yüklə 46.86 Kb.
tarix28.02.2016
ölçüsü46.86 Kb.
COMUNE DI SPEZZANO PICCOLO

(Provincia di Cosenza)

Via Annunciata, n. 1, Tel. 0984435035 – 0984434388 – Fax 0984435040

Email: tributi@comune.spezzanopiccolo.cs.it

Servizio Tributi

DENUNCIA DEI LOCALI ADIBITI AD ABITAZIONE

Ai sensi dell’art. 66 del Decreto Legislativo n. 507/93 e del Regolamento Comunale della Tassa Rifiuti Solidi Urbani



DA COMPILARE IN STAMPATELLO IN TUTTE LE SUE PARTI

(In caso di locale in affitto leggere la nota A)


A) Il sottoscritto [nota B] __________________________________________________________

nato a ________________________ il _______________ residente in ____________________

via ______________________________ n. _______ piano ____ int. _______ scala _________

Codice Fiscale_________________________________________________________________






in qualità [ ] delegato [ ] Rappresentante legale

In caso di delegato allegare delega in carta semplice firmata dal contribuente, corredata da copia del documento di riconoscimento del delegante e del delegato.




B) _____________________________________________________________________________

nato a __________________________ il ______________ residente in ___________________

via _______________________________ n. ______ piano ________ int. _______ scala ______

Codice Fiscale /Partita Iva ________________________________________________________






C) Recapito Telefonico: ___________________________________________________________

CHIEDE L’ISCRIZIONE E/O LA VARIAZIONE DELL’ISCRIZIONE AI RUOLI DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI

E A TAL FINE DICHIARA



Che l’inizio della disponibilità dell’immobile decorre [nota C] dal _______/________/___________.




Che la decorrenza della variazione di [nota D]:

[ ] intestazione [ ] indirizzo [ ] superficie [ ] destinazione d’uso del locale è _______/______/________.




Che i locali ed aree sottoindicati di proprietà di: [nota E] _________________________________

nato a ____________________________ il _____/____/______ residente a __________________

in via ____________________________ n. ________ CF/PI _____________________________


1) Ubicazione: [nota F]

Via ____________________________ n. ________ piano _______ int. _______ scala ________

Identificativi Catastali: sezione ________ foglio _______ nr. ________sub _____ cat. __________



Via ____________________________ n. ________ piano _______ int. _______ scala ________

Identificativi Catastali: sezione ________ foglio _______ nr. ________sub _____ cat. __________






2) Descrizione (Indicare la superficie coperta calpestabile) [nota F]

a) Abitazione e locali coperti (compresi balconi chiusi e terrazze chiuse) ……………..mq. ______

b) [ ] Cantine [ ] Locali di sgombero …………………………………………………...mq. ______

c) [ ] magazzini [ ] box auto chiusi ……………………………………………………...mq. ______

SUPERFICIE TASSABILE TOTALE ……………………………………………….mq. ______



3) Numero totale degli occupanti: __________________________________________________


4) [ ] Richiesta riduzione come unico occupante [nota H]

(Perché la richiesta di riduzione sia presa in considerazione dall’Ufficio, deve essere necessariamente firmata la dichiarazione sottostante)

“Il sottoscritto dichiara di essere residente e unico occupante nell’abitazione oggetto della presente denuncia, nonché unico occupante del proprio nucleo familiare.





5) Eventuale attività economica o professionale svolta nell’abitazione: [nota I]

Attività ________________________________ svolta in mq. _______ su un totale di mq _______






6) [ ] Variazione di intestazione da: [nota J] __________________________________________

Codice Fiscale ________________________________ [ ] deceduto il ________/_______/_______



[ ] Emigrato a __________________________ via ______________________ n. ______________

[ ] Coabitazione presso contribuente tassato con C.F. ____________________________________

[ ] Variazione di intestazione a convivente [ ] Altro (specificare) __________________________




[ ] Firma [nota K] __________________________ C.F. _________________________________

in qualità [ ] erede [ ] delegato [ ] rappresentante legale del contribuente di cui al punto 6






7) Variazione di indirizzo da: [nota L] ______________________________________________

Locale [nota M]: [ ] Venduto [ ] Restituito [ ] Locato [ ] Tenuto a disposizione privo di utenze a __________________________________________ nato a ______________________________ il ____/____/_____ residente a ___________________________________________________ via _____________________ n.___________________

Utenza Elettrica Cessata/Volturata al ________/________/_________ [nota N]

Utenza Idrica Cessata/Volturata al ________/________/_________ [nota N]






8) Variazione superficie [nota O] da mq. _________________ a mq. ______________________




9) variazione destinazione d’uso [nota P] da _________________________________________

___________________________________ a _________________________________________






NOTE E COMUNICAZIONI DEL CONTRIBUENTE ___________________________________

_______________________________________________________________________________


Spezzano Piccolo, ______/_____/________.


FIRMA (Contribuente) ________________________________
FIRMA (Nota J punto 2) ________________________________
Allegare copia del documento di riconoscimento del contribuente e dei firmatari.
Per l’inoltro della presente istanza leggasi la NOTA Z.
INFORMATIVA LEGGE N. 196/2003 (TUTELA DATI PERSONALI)

Si informa che i dati forniti saranno oggetto di trattamento a mezzo di sistemi informatici e saranno utilizzati ai soli fini gestionali.




Allegato del modulo “Denuncia dei locali adibiti ad Abitazione”

Note di commento
Nota A: In caso di locale in affitto leggere attentamente:

La tassa è accertata nei confronti del proprietario se il contratto è di durata pari od inferiore all’anno.
Nota B: Le denunce di iscrizione devono essere sottoscritte dal contribuente, intestatario della tassazione a cui si riferiscono.

Nel caso in cui il sottoscrivente sia il delegato del contribuente, questi indicherà i propri dati anagrafici nel punto A), i dati del contribuente nel punto B) e dovrà allegare la delega firmata dal contribuente delegante, corredata dalla copia di un documento di riconoscimento di quest’ultimo e copia del proprio documento di riconoscimento in quanto firmatario dell’istanza.

Nel caso in cui il contribuente sia una società, il sottoscrivente sarà il rappresentante legale della stessa, il quale inserirà i propri dati anagrafici nel punto A) e i dati della società nel punto B).

Mentre nel punto C) deve essere indicato in ogni caso un recapito del contribuente.


Nota C: Indicare la data dalla quale decorre la detenzione del locale/immobile a propria disposizione, anche senza averlo effettivamente occupato. Ai fini della tassazione, si presume che il locale/immobile venga tenuto a disposizione dal momento in cui si allaccia la prima delle due utenze primarie, elettrica o idrica, a nome del contribuente intestatario o a nome di una terza persona interessata oppure dalla decorrenza del contratto di locazione o di compravendita, nel caso in cui le utenze primarie non vengano volturate.

N.B. La data di inizio detenzione del locale va indicata anche in caso di variazione di intestazione e di indirizzo.
Nota D: In caso di variazione, mettere una crocetta sulla voce interessata.
Nota E: Nel caso di più contestatari eredi dell’ex proprietario, indicare il nominativo e i dati anagrafici di un solo erede.
Nota F: Indicare l’ubicazione dell’unità oggetto della tassazione, anche se è la stessa della residenza o della sede legale della società.
Nota G: Indicare solo la superficie coperta calpestabile escludendo i muri interni, verande aperte, balconi aperti, cortili, giardini e box auto aperti.
Nota H: Segnare con una crocetta l’apposita casella. Perché la richiesta di riduzione sia presa in considerazione dall’Ufficio, deve essere necessariamente firmata la dichiarazione sottostante.

N.B. La riduzione tariffaria verrà applicata, esistendone i presupposti, con effetto dall’anno successivo alla data di presentazione della presente denuncia. La richiesta di riduzione tariffaria deve essere presentata entro e non oltre il 31 dicembre dell’anno precedente a quello in cui si intende fruire della riduzione.
Nota I: Nel caso di unità immobiliari adibite a civile in cui uno o più locali siano destinati all’esercizio di una attività artigianale o professionale, la tassa limitatamente a detti locali è dovuta in base alla tariffa prevista per la specifica attività svolta. In “svolta in mq.” Indicare la superficie utilizzata per lo svolgimento dell’attività economica. In “su un tot. Di mq.” Indicare la superficie tassabile totale indicata nel punto 2 (descrizione).
Nota J: Indicare il nominativo e il codice fiscale (o intestazione della società e partita iva) del contribuente iscritto a ruolo al quale si sta subentrando.

N.B. La variazione di intestazione può essere compilata solo in alcuni casi:

1. quando un erede voglia subentrare al defunto: indicare la data del decesso;

2. quando il modulo venga firmato sia dal contribuente subentrante cha da quello al quale subentra,

in questo caso allegare le copie dei documenti di riconoscimento di entrambi:



  • in caso di emigrazione in altro comune, indicare il comune e l’indirizzo;

  • in caso di coabitazione presso famiglia nel comune di Spezzano Piccolo, indicare il codice fiscale del contribuente tassato per l’immobile occupato in coabitazione;

  • in caso in cui vi è una variazione di intestazione all’interno dello stesso nucleo familiare (quindi tra conviventi all’interno dello stesso immobile), mettere una crocetta sulla voce apposita;

  • negli altri casi utilizzare lo spazio dedicato alla voce “altro”.

3. quando una società debba subentrare al suo rappresentante legale o viceversa.

Negli altri casi il subentrante presenta una denuncia di nuova iscrizione e il contribuente uscente presenta una cancellazione.


Nota K: Quando il firmatario è un soggetto diverso da quello indicato nel punto 6 (es. erede, delegato o rappresentante legale), indicare il nominativo e il codice fiscale del firmatario, indicare in qualità di:

  • erede, nel in cui il contribuente che sta subentrando non è erede del contribuente di cui al punto 6; in questo caso il modulo deve essere firmato, oltre che dal contribuente che sta subentrando, da un erede del contribuente di cui al punto 6;

  • delegato, nel caso in cui il contribuente di cui al punto 6 abbia delegato un terzo soggetto per presentare la variazione (se il delegato coincide con il contribuente subentrante compilare ugualmente questa sezione ma la firma sarà unica); in questo caso dovrà essere allegata la delega firmata dal contribuente delegante indicato al punto 6, corredata dalla copia di un documento di riconoscimento di quest’ultimo e copia del documento di riconoscimento del delegato in quanto firmatario dell’istanza;

  • rappresentante legale, quando il contribuente di cui al punto 6 sia una società.


Nota L: Indicare l’indirizzo del locale/immobile che si sta lasciando (senza indicare quello per cui ci si sta iscrivendo).
Nota M: Mettere una crocetta sulla voce interessata. “Venduto” quando il contribuente abbia venduto il locale che sta lasciando: in questo caso indicare il nome di un acquirente (allegare copia del contratto di compravendita). “Restituito” quando il contribuente era in locazione per il locale che sta lasciando: in questo caso indicare il nominativo del proprietario dell’immobile (allegare documentazione comprovante la risoluzione del contratto di locazione, ad esempio: F24 con copia del contratto di locazione registrato oppure dichiarazione di “inizio e fine locazione”, presentata dal contribuente e sottoscritta dal proprietario del locale/immobile, con allegata la copia del documento di identità del proprietario stesso). “Locato” quando il contribuente sottoscrivente è anche proprietario dell’immobile che sta lasciando e lo sta dando in locazione: in questo caso indicare il nominativo dell’inquilino subentrante. Nel caso in cui il locale sia “tenuto” a disposizione privo di utenze primarie (elettrica, idrica e gas), mettere la crocetta sull’apposita voce e indicare solo la data di cessazione delle utenze.
Nota N: Per cancellare La posizione TARSU relativa ad un locale/immobile, è necessario cessare le utenze primarie (elettrica, idrica e gas). Cancellare la voce che non interessa tra: “Cessata” e “Volturata” e indicare la data di cessazione o di voltura. Nel caso di incertezza, cancellare comunque “Volturata”.
Nota O: Indicare la superficie precedentemente iscritta e la superficie tassabile totale indicata nel punto 2 (descrizione). N.B. Per la variazione di superficie in diminuzione, allegare copia della planimetria aggiornata, dettagliata e avversata con firma in originale da un professionista abilitato, con l’indicazione, da parte dello stesso professionista, delle superfici interne calpestabili differenziate per destinazione d’uso del locale. In caso contrario l’ufficio non procederà con alcuna variazione.
Nota P: Indicare la destinazione d’uso precedentemente iscritta al ruolo TARSU (da) e la nuova destinazione d’uso principale per la quale ci si vuole iscrivere (a) indicata al punto 2 (descrizione).
Nota Z: La presente denuncia deve essere consegnata (senza le note di commento) allegando una copia di un documento di identità, con una delle seguenti modalità:

  • a mano presso l’Ufficio Protocollo Generale del Comune di Spezzano Piccolo in Via Annunciata, 1.

  • A mezzo posta (si consiglia con raccomandata con ricevuta di ritorno) al seguente indirizzo: Comune di Spezzano Piccolo – Servizio Tributi – Via Annunciata n. 1 – C.A.P. 87050 Spezzano Piccolo.


Verilənlər bazası müəlliflik hüququ ilə müdafiə olunur ©azrefs.org 2016
rəhbərliyinə müraciət

    Ana səhifə