Città: Ricerche: Territorio: Innovazione: Ambiente




Yüklə 1.52 Mb.
səhifə1/22
tarix21.04.2016
ölçüsü1.52 Mb.
  1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   22




06_360_P

Città:Ricerche:Territorio:Innovazione:Ambiente

Rev.

Versione

Redatto

Verificato

Approvato

Data

1

Bozza













2

I emissione













3

II emissione













4

Finale













Indice


Premessa 2

Attività di partecipazione con gli Enti Locali per la redazione del Piano di Gestione 4

III PARTE – PIANO DI GESTIONE 5

1 Valutazione generale del sito 5

1.1 Valenze vegetazionali 7

1.2 Valenze faunistiche 13

1.3 Valore del sito Natura 2000 e aree contermini 15

2 Individuazione dei fattori di criticità e minaccia 16

2.1 Analisi dei principali fattori di minaccia e criticità per il sito 16

2.2 Criticità presenti nelle diverse parti del SIC 21

2.3 Sintesi delle criticità 24

2.4 Analisi SWOT 29

3 Obiettivi 31

3.1 Obiettivi generali 31

3.2 Obiettivi di sostenibilità ecologica 32

3.3 Obiettivi di sostenibilità socio-economica 34

4 Strategia di gestione 36

4.1 Strategia per la sostenibilità ecologica 36

4.2 Strategie per la sostenibilità socio-economica 38

4.3 Quadro sintetico degli strumenti finanziari 38

5 Individuazione del soggetto gestore 39

6 Regolamentazione 40

7 Interventi di gestione 41

7.1 Interventi per la sostenibilità ecologica 42

7.2 Interventi per la sostenibilità socio-economica 61

7.3 Schede intervento 63

8 Valutazione dell’attuazione e monitoraggio del Piano di Gestione 139

8.1 Monitoraggio della sostenibilità ecologica 140

8.2 Monitoraggio della sostenibilità socio-economica 143

9 Organizzazione gestionale 144

9.1 Interventi di gestione ordinaria 145

9.2 Interventi di gestione straordinaria 145

10 Piano di azione 147

10.1 Identificazione delle priorità di intervento 147

BIBLIOGRAFIA 151



Premessa


Il Piano di Gestione del SIC “Isola dei Cavoli, Serpentara e Punta Molentis” (cod. ITB040020) è lo strumento gestionale del sito e ha come finalità generale quella di garantire la presenza, in condizioni ottimali, degli habitat e delle specie che hanno determinato la proposizione del sito, mettendo in atto strategie di tutela e gestione che lo consentano pur in presenza di attività umane. Poiché all’interno dell’area SIC sono comprese anche due Zone di Protezione Speciale (ZPS) denominate “Isola Serpentara” (cod. ITB043026) e “Isola dei Cavoli” (cod. ITB043027), il seguente Piano di Gestione comprenderà la gestione anche di queste.

Il Piano di Gestione, coerentemente con l’art.6 punto 1 della Direttiva 92/43/CEE “Habitat”, è quindi mirato ad individuare misure di conservazione e tipologie di interventi ammissibili, previa valutazione dello status degli habitat e delle specie di interesse comunitario e delle relative criticità.

Gli habitat e le specie cui è rivolto questo tipo di tutela sono elencati rispettivamente nell’Allegato II della Direttiva 92/43/CEE “Habitat”e nell’Allegato I della Direttiva 79/409/CEE “Uccelli”.

I Piani di Gestione, insieme agli altri strumenti di governo del territorio, contribuiscono alla pianificazione per garantire la tutela e la valorizzazione dei sistemi ambientali.

Il presente Piano di Gestione, coerentemente con la normativa di settore, sarà sottoposto ad istruttoria per approvazione da parte della Regione Sardegna; lo stesso avrà una validità di 5 anni e sarà sottoposto ad una valutazione dell’attività e ad una revisione periodica biennale.

Nella figura seguente è schematizzato il percorso logico che porta dalle valutazioni del sito, vegetazionale, faunistica ed ecologica, alle scelte gestionali vere e proprie elencate nel piano d’azione, a seconda della loro priorità.


Figura 1 1 Schema logico per la definizione del Piano di Gestione del SIC




Attività di partecipazione con gli Enti Locali per la redazione del Piano di Gestione


Il fine ultimo del Piano di Gestione del SIC “Isola dei Cavoli, Serpentara e Punta Molentis” è quello di arrivare a stabilire una serie di interventi secondo un percorso logico ben definito: partendo dalla definizione delle criticità che insistono maggiormente sul territorio, si è passati ad associare le criticità stesse ai diversi habitat e specie di interesse comunitario, per poi considerare obiettivi e strategie propedeutici alla determinazione degli interventi.

Componente basilare di questo processo che ha portato alla definizione degli interventi, è stata la concertazione ed il confronto con l’ Amministrazione locale, e la popolazione del luogo.

Sono stati quindi organizzati 5 incontri con l’amministrazione comunale dove sono state condivise le esigenze di tutela e di conservazione, le criticità e le minacce cui è sottoposto il territorio ed in particolare gli habitat e le specie di interesse comunitario presenti. Si sono quindi evidenziate le criticità del territorio e quelle più specifiche presenti nel SIC “Isola dei Cavoli, Serpentara e Punta Molentis”, si sono individuate le strategie da mettere in atto per l’abbattimento delle criticità emerse, sia a carattere territoriale, che comprendessero quindi anche i SIC limitrofi del territorio (il SIC “Coste di Cagliari” e il SIC “Campu longu”) sia quelle specifiche per il SIC in esame e sono state recepite tutte le informazioni e le segnalazioni rese note dagli esperti locali e conoscitori dei luoghi.

Le azioni e gli interventi previsti nel presente Piano sono stati quindi discussi e concordati con l’amministrazione comunale, al fine di individuare modalità gestionali operative del sito, basate su una concreta fattibilità ed efficacia, anche in funzione delle priorità di realizzazione.

E’ stato poi realizzato, in data 25 novembre 2006, un incontro con la popolazione e gli operatori locali per spiegare loro cos’è un SIC, qual’è la sua importanza nel territorio, quali sono i SIC ricadenti nel territorio comunale di Villasimius, le loro caratteristiche e gli habitat e le specie in loro presenti. In quell’occasione è stato anche presentato il Piano di Gestione del SIC “Isola dei Cavoli, Serpentara e Punta Molentis” in concomitanza con quello del SIC “Campu longu”. Sono state quindi rese note alla popolazione e agli operatori locali le criticità emerse nel territorio durante lo Studio Generale, gli obiettivi, le strategie e gli interventi proposti nel Piano di Gestione, affinché anche gli abitanti di Villasimius siano a conoscenza di quello che l’amministrazione Comunale e Regionale fanno per la conservazione e la tutela della biodiversità nel loro territorio.

  1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   22


Verilənlər bazası müəlliflik hüququ ilə müdafiə olunur ©azrefs.org 2016
rəhbərliyinə müraciət

    Ana səhifə