Allegato b alla deliberazione della giunta regionale




Yüklə 353.78 Kb.
səhifə1/3
tarix30.04.2016
ölçüsü353.78 Kb.
  1   2   3
ALLEGATO - B-

ALLEGATO – B – ALLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE

DI ISTITUZIONE DI UN REGIME DI AIUTI DI STATO ALL’OCCUPAZIONE IN CONFORMITA’ AL REGOLAMENTO (CE) 2204/2002


SEZIONE I
DEFINIZIONE DELL'INDUSTRIA DELLE FIBRE SINTETICHE DELL'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA AI FINI DELLA DISCIPLINA MULTISETTORIALE
Ai fini della disciplina multisettoriale, per industria delle fibre sintetiche si intende:

l'estrusione/testurizzazione di tutti i tipi generici di fibre e filati poliesteri, poliammidici, acrilici o polipropilenici, a prescindere dal loro impiego finale, ovvero

la polimerizzazione (compresa la policondensazione) laddove questa sia integrata con l'estrusione sotto il profilo degli impianti utilizzati, ovvero

qualsiasi processo ausiliario, connesso all'installazione contemporanea di capacità di estrusione/testurizzazione da parte del potenziale beneficiario o di un'altra società del gruppo cui esso appartiene, il quale nell'ambito della specifica attività economica in questione risulti di norma integrato a tali capacità sotto il profilo degli impianti utilizzati.



Con «settore automobilistico» si intende la progettazione, la fabbricazione e l'assemblaggio di «autoveicoli», di «motori» per autoveicoli e di «moduli o sottosistemi» per tali veicoli o motori, effettuati direttamente dal costruttore oppure da un «fornitore di componenti di primo livello», e in quest'ultimo caso unicamente nell'ambito di un «progetto globale».
a) Autoveicoli
La definizione di «autoveicolo» include le autovetture per il trasporto di persone, i furgoni, gli autocarri, i trattori stradali, gli autobus urbani, gli autobus per turismo e gli altri veicoli commerciali. Non rientrano in tale categoria le automobili da corsa, gli automezzi non destinati alla circolazione su strada (per esempio quelli per il trasporto sulla neve o sui campi da golf), i motocicli, i rimorchi, i trattori agricoli e forestali, le roulotte, i furgoni e gli autocarri per usi speciali (ad esempio i veicoli antincendio e autosoccorso), gli automezzi a cassone ribaltabile, gli autocarrelli industriali (ad esempio carrelli stivatori, carrelli elevatori o simili) e i veicoli militari destinati agli eserciti.
b) Motori per autoveicoli
I «motori per autoveicoli» comprendono i motori con accensione a compressione o a scintilla così come i motori elettrici, a turbina, a gas, ibridi o d'altro tipo destinati agli «autoveicoli» sopra definiti.
c) Moduli e sottosistemi
Un modulo o un sottosistema è un insieme di componenti primari destinato a un autoveicolo o a un motore, prodotto, assemblato o montato da un fornitore di componenti di primo livello e fornito dietro ordine di approvvigionamento informatizzato o nell'ambito di un sistema «just in time». Sono assimilati a un modulo o a un sottosistema anche i servizi logistici d'approvvigionamento e l'immagazzinamento e l'esecuzione in subfornitura di operazioni complete (come la verniciatura dei sottoinsiemi) che fanno parte della catena di produzione.
d) Fornitori di componenti di primo livello
Per «fornitore di componenti di primo livello» si intende il fornitore, indipendente o meno dal produttore, che condivide la responsabilità dello studio e della progettazione e che fabbrica, assembla e/o fornisce a un industriale del settore automobilistico, nelle fasi di fabbricazione o di assemblaggio, sottoinsiemi o moduli. Questo partner industriale è spesso legato al costruttore da un contratto di una durata analoga alla vita media del modello (fino ad una nuova progettazione stilistica, ad esempio). Un fornitore di componenti di primo livello può altresì fornire dei servizi, in particolare di natura logistica, come la gestione di un centro di approvvigionamento.
e) Progetto globale
Un costruttore può riunire sul sito stesso del proprio investimento, o in una o più aree industriali situate ad una certa prossimità geografica, uno o più progetti di fornitori di primo livello destinati a garantire la fornitura di moduli o sottosistemi per gli autoveicoli o i motori previsti dal suo progetto. L'insieme di tali progetti viene denominato «progetto globale». La durata del progetto globale è equivalente alla durata del progetto d'investimento del costruttore automobilistico. Affinché l'investimento di un fornitore di primo livello rientri nella definizione di progetto globale, è necessario che almeno la metà della produzione risultante dall'investimento stesso sia consegnata al costruttore nello stabilimento in questione.
Ai fini della disciplina multisettoriale, l'industria siderurgica è costituita dalle imprese operanti nella produzione dei prodotti siderurgici che figurano nel seguente elenco:


Prodotto

Voce della nomenclatura combinata (1)


Ghise gregge

7201


Ferroleghe

7202 11 20, 7202 11 80, 7202 99 11


Prodotti ferrosi ottenuti per

riduzione diretta di minerale di ferro e altri prodotti

ferrosi spugnosi


7203


Ferro ed acciai non legati

7206


Semiprodotti di ferro o di

acciai non legati



7207 11 11; 7207 11 14; 7207 11 16; 7207 12 10; 7207 19 11; 7207 19 14; 7207 19 16;

7207 19 31; 7207 20 11; 7207 20 15; 7207 20 17; 7207 20 32; 7207 20 51; 7207 20 55;

7207 20 57; 7207 20 71


Prodotti laminati piatti di

ferro o di acciai non legati



7208 10 00; 7208 25 00; 7208 26 00; 7208 27 00; 7208 36 00; 7208 37; 7208 38;

7208 39; 7208 40; 7208 51; 7208 52; 7208 53; 7208 54; 7208 90 10; 7209 15 00;

7209 16; 7209 17; 7209 18; 7209 25 00; 7209 26; 7209 27; 7209 28; 7209 90 10;

7210 11 10; 7210 12 11; 7210 12 19; 7210 20 10; 7210 30 10; 7210 41 10; 7210 49 10;

7210 50 10; 7210 61 10; 7210 69 10; 7210 70 31; 7210 70 39; 7210 90 31; 7210 90 33;

7210 90 38; 7211 13 00; 7211 14; 7211 19; 7211 23 10; 7211 23 51; 7211 29 20;

7211 90 11; 7212 10 10; 7212 10 91; 7212 20 11; 7212 30 11; 7212 40 10; 7212 40 91;

7212 50 31; 7212 50 51; 7212 60 11; 7212 60 91




Vergella di ferro o di acciai

non legati



7213 10 00; 7213 20 00; 7213 91; 7213 99





Barre di ferro o di acciai

non legati



7214 20 00; 7214 30 00; 7214 91; 7214 99; 7215 90 10


Profilati di ferro o di acciai

non legati




7216 10 00; 7216 21 00; 7216 22 00; 7216 31; 7216 32; 7216 33; 7216 40; 7216 50;

7216 99 10




Acciai inossidabili

7218 10 00; 7218 91 11; 7218 91 19; 7218 99 11; 7218 99 20


Prodotti laminati piatti di

acciai inossidabili




7219 11 00; 7219 12; 7219 13; 7219 14; 7219 21; 7219 22; 7219 23 00; 7219 24 00;

7219 31 00; 7219 32; 7219 33; 7219 34; 7219 35; 7219 90 10; 7220 11 00; 7220 12 00;

7220 20 10; 7220 90 11; 7220 90 31


Vergella, barre e profilati di

acciai inossidabili



7221 00; 7222 11; 7222 19; 7222 30 10; 7222 40 10; 7222 40 30

7225 11 00; 7225 19; 7225 20 20; 7225 30 00; 7225 40; 7225 50 00; 7225 91 10;




Prodotti laminati piatti di

altri acciai legati




7225 92 10; 7225 99 10; 7226 11 10; 7226 19 10; 7226 19 30; 7226 20 20; 7226 91;

7226 92 10; 7226 93 20; 7226 94 20; 7226 99 20




Vergella, barre e profilati di

altri acciai legati




7224 10 00; 7224 90 01; 7224 90 05; 7224 90 08; 7224 90 15; 7224 90 31;

7224 90 39; 7227 10 00; 7227 20 00; 7227 90; 7228 10 10; 7228 10 30; 7228 20 11;

7228 20 19; 7228 20 30; 7228 30 20; 7228 30 41; 7228 30 49; 7228 30 61;

7228 30 69; 7228 30 70; 7228 30 89; 7228 60 10; 7228 70 10; 7228 70 31; 7228 80



Palancole

7301 10 00


Rotaie e traverse

7302 10 31; 7302 10 39; 7302 10 90; 7302 20 00; 7302 40 10; 7302 10 20


Tubi e profilati cavi, senza

saldatura




7303; 7304




Altri tubi, saldati o ribaditi,

a sezione circolare, con

diametro esterno superiore

a 406,4 mm, di ferro o di

acciaio


7305


(1) Cfr. Regolamento (CE) N. 2031/2001 della Commissione, che modifica l'allegato I del regolamento (CEE) n. 2658/87 del Consiglio relativo alla nomenclatura tariffaria e statistica ed alla tariffa doganale comune. GUCE serie L 279 del 23.10.2001, pag. 1.

SEZIONE II


PRODOTTI ELENCATI NELL’ALLEGATO I DEL TRATTATO CE


Numeri della

nomenclatura

di Bruxelles

Denominazione dei prodotti




CAPITOLO 1


Animali vivi

CAPITOLO 2

Carni e frattaglie commestibili

CAPITOLO 3

Pesci, crostacei e molluschi

CAPITOLO 4

Latte e derivati del latte; uova di volatili; miele naturale

CAPITOLO 5




05.04

Budella, vesciche e stomachi di animali, interi o in pezzi, esclusi quelli di pesci

05.15

Prodotti di origine animale, non nominati né compresi altrove; animali morti dei capitoli 1 o 3, non atti all'alimentazione umana

CAPITOLO 6

Piante vive e prodotti della floricoltura

CAPITOLO 7

Legumi, ortaggi, piante, radici e tuberi, mangerecci

CAPITOLO 8

Frutta commestibile; scorze di agrumi e di meloni

CAPITOLO 9

Caffé, té e spezie, escluso il maté (voce n. 09.03)

CAPITOLO 10

Cereali

CAPITOLO 11

Prodotti della macinazione; malto; amidi e fecole; glutine; inulina

CAPITOLO 12


Semi e frutti oleosi; semi, sementi e frutti diversi; piante industriali e medicinali; paglie e foraggi

CAPITOLO 13

ex 13.03


Pectina


CAPITOLO 15




15.01

Strutto ed altri grassi di maiale pressati o fusi; grasso di volatili pressato o fuso

15.02

Sevi (della specie bovina, ovina e caprina) greggi o fusi, compresi i sevi detti “primo sugo”

15.03



Stearina solare; oleostearina; olio di strutto e oleomargarina non emulsionata, non mescolati né altrimenti preparati

15.04

Grassi e oli di pesci e di mammiferi marini, anche raffinati

15.07

Oli vegetali fissi, fluidi o concreti, greggi, depurati o raffinati

Numeri della

nomenclatura

di Bruxelles

Denominazione dei prodotti




CAPITOLO 15

(segue)





15.12

Grassi e oli animali o vegetali idrogenati anche raffinati, ma non preparati

15.13

Margarina, imitazioni dello strutto e altri grassi alimentari preparati

15.17


Residui provenienti dalla lavorazione delle sostanze grasse, o delle cere animali o vegetali

CAPITOLO 16

Preparazioni di carni, di pesci, di crostacei e di molluschi

CAPITOLO 17




17.01

Zucchero di barbabietola e di canna, allo stato solido

17.02

Altri zuccheri; sciroppi; succedanei del miele, anche misti con miele naturale; zuccheri e melassi, caramellati

17.03

Melassi, anche decolorati

17.05 (*)

Zuccheri, sciroppi e melassi aromatizzati o coloriti (compreso lo zucchero vanigliato, alla vaniglia o alla vaniglina), esclusi i succhi di frutta addizionali di zucchero in qualsiasi proporzione

CAPITOLO 18




18.01

Cacao in grani anche infranto, greggio o torrefatto

18.02

Gusci, bucce, pellicole e cascami di cacao

CAPITOLO 20

Preparazioni di ortaggi, di piante mangerecce, di frutti e di altre piante o parti di piante

CAPITOLO 22




22.04

Mosti di uva parzialmente fermentati anche mutizzati con metodi diversi dall'aggiunta di alcole

22.05

Vini di uve fresche; mosti di uve fresche mutizzati con l'alcole (mistelle)

22.07

Sidro, sidro di pere, idromele ed altre bevande fermentate

(*) Voce aggiunta dall'articolo 1 del regolamento n. 7 bis del Consiglio della Comunità economica europea del 18 dicembre 1959 (GU n. 7 del 30.1.1961, pag. 71/61).




Numeri della

nomenclatura

di Bruxelles

Denominazione dei prodotti




CAPITOLO 22

(segue)





ex 22.08 (*)

Alcole etilico, denaturato o no, di qualsiasi gradazione, ottenuto a partire da prodotti agricoli compresi nell'allegato I del trattato, ad esclusione di acquaviti, liquori ed altre bevande alcoliche, preparazioni alcoliche composte (dette estratti concentrati) per la fabbricazione di bevande

ex 22.09 (*)

22.10 (*)

Aceti commestibili e loro succedanei commestibili

CAPITOLO 23

Residui e cascami delle industrie alimentari; alimenti preparati per gli animali

CAPITOLO 24




24.01

Tabacchi greggi o non lavorati; cascami di tabacco

CAPITOLO 45




45.01

Sughero naturale greggio e cascami di sughero; sughero frantumato, granulato o polverizzato

CAPITOLO 54




54.01

Lino greggio, macerato, stigliato, pettinato o altrimenti preparato, ma non filato; stoppa e cascami (compresi gli sfilacciati)

CAPITOLO 57




57.01

Canapa (Cannabis sativa) greggia, macerata, stigliata, pettinata o altrimenti preparata, ma non filata; stoppa e cascami (compresi gli sfilacciati)

(*) Voce aggiunta dall'articolo 1 del regolamento n. 7 bis del Consiglio della Comunità economica europea del 18 dicembre 1959 (GU n. 7 del 30.1. 1961, pag. 71/61).



SEZIONE III
ZONIZZAZIONE AI SENSI DELL’ARTICOLO 87.3 C


COMUNE

TIPOLOGIA AREA

INTENSITÀ

Albiano d'Ivrea

Ob.2

87.3.c

Alice Superiore

Ob.2

87.3.c

Almese

Ob.2

87.3.c

Alpignano

Ob.2

87.3.c

Andrate

Ob.2

87.3.c

Avigliana

Ob.2

87.3.c

Azeglio

Ob.2

87.3.c

Banchette

Ob.2

87.3.c

Barone Canadese

Ob.2

87.3.c

Beinasco

Ob.2

87.3.c

Bollendo

Ob.2

87.3.c

Borgaro Torinese

Ob.2

87.3.c

Borgofranco d'Ivrea

Ob.2

87.3.c

Borgomasino

Ob.2

87.3.c

Borgone Susa

Ob.2

87.3.c

Brandizzo

Ob.2

87.3.c

Brosso

Ob.2

87.3.c

Bruino

Ob.2

87.3.c

Brufolo

Ob.2

87.3.c

Burolo

Ob.2

87.3.c

Bussoleno

Ob.2

87.3.c

Buttigliera Alta

Ob.2

87.3.c

Caluso

Ob.2

87.3.c

Candia Canadese

Ob.2

87.3.c

Candiolo

Ob.2

87.3.c

Caprie

Ob.2

87.3.c

Caratino

Ob.2

87.3.c

Casalborgone

Ob.2

87.3.c

Cascinette d'Ivrea

Ob.2

87.3.c

Caselette

Ob.2

87.3.c

Castagneto Po

Ob.2

87.3.c

Castiglione Torinese

Ob.2

87.3.c

Chianocco

Ob.2

87.3.c

Chiaverano

Ob.2

87.3.c

Chiomonte

Ob.2

87.3.c

Chiusa di San Michele

Ob.2

87.3.c

Chiasso

Ob.2

87.3.c

Cinzano

Ob.2

87.3.c

Coazze

Ob.2

87.3.c

Collegno

Ob.2

87.3.c

Colleretto Giocosa

Ob.2

87.3.c

Condove

Ob.2

87.3.c

Cossano Canadese

Ob.2

87.3.c

Druento

Ob.2

87.3.c

Fiorano Canadese

Ob.2

87.3.c

Foglizzo

Ob.2

87.3.c

Gassino Torinese

Ob.2

87.3.c

Guaglione

Ob.2

87.3.c

Giaveno

Ob.2

87.3.c

Rivoletto

Ob.2

87.3.c

Gravere

Ob.2

87.3.c

Grugliasco

Ob.2

87.3.c

Ivrea

Ob.2

87.3.c

La Loggia

Ob.2

87.3.c

Leinì

Ob.2

87.3.c

Lessolo

Ob.2

87.3.c

Loranzé

Ob.2

87.3.c

Lugnacco

Ob.2

87.3.c

Maglione

Ob.2

87.3.c

Mattie

Ob.2

87.3.c

Mazzé

Ob.2

87.3.c

Meana di Susa

Ob.2

87.3.c

Mercenasco

Ob.2

87.3.c

Meugliano

Ob.2

87.3.c

Mompantero

Ob.2

87.3.c

Moncalieri *

Ob.2

87.3.c

Moncenisio

Ob.2

87.3.c

Montalenghe

Ob.2

87.3.c

Montalto Dora

Ob.2

87.3.c

Montanaro

Ob.2

87.3.c

Nichelino

Ob.2

87.3.c

Nomaglio

Ob.2

87.3.c

Novalesa

Ob.2

87.3.c

Orbassano

Ob.2

87.3.c

Orio Canadese

Ob.2

87.3.c

Palazzo Canadese

Ob.2

87.3.c

Parella

Ob.2

87.3.c

Pavone Canadese

Ob.2

87.3.c

Pecco

Ob.2

87.3.c

Pecetto Torinese

Ob.2

87.3.c

Perosa Argentina

Ob.2

87.3.c

Perosa Canadese

Ob.2

87.3.c

Pianezza

Ob.2

87.3.c

Rinasca

Ob.2

87.3.c

Piobesi Torinese

Ob.2

87.3.c

Piossasco

Ob.2

87.3.c

Piverone

Ob.2

87.3.c

Porte

Ob.2

87.3.c

Quagliuzzo

Ob.2

87.3.c

Quassolo

Ob.2

87.3.c

Reano

Ob.2

87.3.c

Rivalba

Ob.2

87.3.c

Rivalta di Torino

Ob.2

87.3.c

Rivoli

Ob.2

87.3.c

Romano Canadese

Ob.2

87.3.c

Rondissone

Ob.2

87.3.c

Rosta

Ob.2

87.3.c

Rubiana

Ob.2

87.3.c

Ruglio

Ob.2

87.3.c

Salerano Canadese

Ob.2

87.3.c

Samone

Ob.2

87.3.c

San Benigno Canavese

Ob.2

87.3.c

San Didero

Ob.2

87.3.c

San Germano Chisone

Ob.2

87.3.c

San Gillio

Ob.2

87.3.c

San Giorio di Susa

Ob.2

87.3.c

San Martino Canavese

Ob.2

87.3.c

San Mauro Torinese

Ob.2

87.3.c

San Raffaele Cimena

Ob.2

87.3.c

San Sebastiano da Po

Ob.2

87.3.c

Sangano

Ob.2

87.3.c

Sant'Ambrogio di Torino

Ob.2

87.3.c

Sant'Antonino di Susa

Ob.2

87.3.c

Scarmagno

Ob.2

87.3.c

Sciolze

Ob.2

87.3.c

Settimo Rottaro

Ob.2

87.3.c

Settimo Torinese

Ob.2

87.3.c

Strambinello

Ob.2

87.3.c

Strambino

Ob.2

87.3.c

Susa

Ob.2

87.3.c

Torino ***

Ob.2

87.3.c

Torrazza Piemonte

Ob.2

87.3.c

Trana

Ob.2

87.3.c

Trausella

Ob.2

87.3.c

Traversella

Ob.2

87.3.c

Trofarello

Ob.2

87.3.c

Vaie

Ob.2

87.3.c

Val della Torre

Ob.2

87.3.c

Valgioie

Ob.2

87.3.c

Venaria Reale

Ob.2

87.3.c

Venaus

Ob.2

87.3.c

Verolengo

Ob.2

87.3.c

Vestigné

Ob.2

87.3.c

Vialfré

Ob.2

87.3.c

Vico Canadese

Ob.2

87.3.c

Villar Dora

Ob.2

87.3.c

Villar Focchiardo

Ob.2

87.3.c

Villar Perosa

Ob.2

87.3.c

Villarbasse

Ob.2

87.3.c

Vinoso

Ob.2

87.3.c

Vische

Ob.2

87.3.c

Vistrorio

Ob.2

87.3.c

Volpino

Ob.2

87.3.c

Agliè

Sostegno trans.

87.3.c

Airasca

Sostegno trans.

87.3.c

Ala di sutra

Sostegno trans.

87.3.c

Alette

Sostegno trans.

87.3.c

Angrogna

Sostegno trans.

87.3.c

Bairo

Sostegno trans.

87.3.c

Balangero

Sostegno trans.

87.3.c

Baldissero Canavese

Sostegno trans.

87.3.c

Balme

Sostegno trans.

87.3.c

Barbania

Sostegno trans.

87.3.c

Bobbio Pellice

Sostegno trans.

87.3.c

Borgiallo

Sostegno trans.

87.3.c

Bosconero

Sostegno trans.

87.3.c

Bricherasio

Sostegno trans.

87.3.c

Buriasco

Sostegno trans.

87.3.c

Busano

Sostegno trans.

87.3.c

Cafasse

Sostegno trans.

87.3.c

Canischio

Sostegno trans.

87.3.c

Cantalupa

Sostegno trans.

87.3.c

Cantoira

Sostegno trans.

87.3.c

Caselle Torinese

Sostegno trans.

87.3.c

Castagnole Piemonte

Sostegno trans.

87.3.c

Castellamonte

Sostegno trans.

87.3.c

Castelnuovo Nigra

Sostegno trans.

87.3.c

Cavour

Sostegno trans.

87.3.c

Cercenasco

Sostegno trans.

87.3.c

Ceres

Sostegno trans.

87.3.c

Ceresole Reale

Sostegno trans.

87.3.c

Chialamberto

Sostegno trans.

87.3.c

Chiesanuova

Sostegno trans.

87.3.c

Siconio

Sostegno trans.

87.3.c

Cintano

Sostegno trans.

87.3.c

Ciriè

Sostegno trans.

87.3.c

Coassolo Torinese

Sostegno trans.

87.3.c

Colleretto Castelnuovo

Sostegno trans.

87.3.c

Corio

Sostegno trans.

87.3.c

Cuceglio

Sostegno trans.

87.3.c

Cumiana

Sostegno trans.

87.3.c

Cuorgnè

Sostegno trans.

87.3.c

Favria

Sostegno trans.

87.3.c

Feletto

Sostegno trans.

87.3.c

Fiano

Sostegno trans.

87.3.c

Forno Canadese

Sostegno trans.

87.3.c

Frassinetto

Sostegno trans.

87.3.c

Front

Sostegno trans.

87.3.c

Frossasco

Sostegno trans.

87.3.c

Garzigliana

Sostegno trans.

87.3.c

Germagnano

Sostegno trans.

87.3.c

Groscavallo

Sostegno trans.

87.3.c

Grosso

Sostegno trans.

87.3.c

Ingoia

Sostegno trans.

87.3.c

Issiglio

Sostegno trans.

87.3.c

La Cassa

Sostegno trans.

87.3.c

Lanzo Torinese

Sostegno trans.

87.3.c

Lemie

Sostegno trans.

87.3.c

Levone

Sostegno trans.

87.3.c

Locana

Sostegno trans.

87.3.c

Lombardore

Sostegno trans.

87.3.c

Luserna San Giovanni

Sostegno trans.

87.3.c

Lusernetta

Sostegno trans.

87.3.c

Lusigliè

Sostegno trans.

87.3.c

Macello

Sostegno trans.

87.3.c

Mathi

Sostegno trans.

87.3.c

Mezzenile

Sostegno trans.

87.3.c

Monastero di Lanzo

Sostegno trans.

87.3.c

Nasca

Sostegno trans.

87.3.c

Nole

Sostegno trans.

87.3.c

None

Sostegno trans.

87.3.c

Oglianico

Sostegno trans.

87.3.c

Osasco

Sostegno trans.

87.3.c

Osasio

Sostegno trans.

87.3.c

Ozegna

Sostegno trans.

87.3.c

Pertugio

Sostegno trans.

87.3.c

Pessinetto

Sostegno trans.

87.3.c

Pinerolo

Sostegno trans.

87.3.c

Piscina

Sostegno trans.

87.3.c

Pont-Canavese

Sostegno trans.

87.3.c

Prarostino

Sostegno trans.

87.3.c

Prascorsano

Sostegno trans.

87.3.c

Pratiglione

Sostegno trans.

87.3.c

Ribordone

Sostegno trans.

87.3.c

Rivara

Sostegno trans.

87.3.c

Rivarolo Canadese

Sostegno trans.

87.3.c

Rivarossa

Sostegno trans.

87.3.c

Robassomero

Sostegno trans.

87.3.c

Rocca Canadese

Sostegno trans.

87.3.c

Riletto

Sostegno trans.

87.3.c

Ronco Canadese

Sostegno trans.

87.3.c

Rorà

Sostegno trans.

87.3.c

Salassa

Sostegno trans.

87.3.c

San Carlo Canadese

Sostegno trans.

87.3.c

San Colombano Belmonte

Sostegno trans.

87.3.c

San Francesco al Campo

Sostegno trans.

87.3.c

San Giorgio Canavese

Sostegno trans.

87.3.c

San Giusto Canavese

Sostegno trans.

87.3.c

San Maurizio Canavese

Sostegno trans.

87.3.c

San Pietro Val Lemina

Sostegno trans.

87.3.c

San Ponso

Sostegno trans.

87.3.c

San Secondo di Pinerolo

Sostegno trans.

87.3.c

Scalenghe

Sostegno trans.

87.3.c

Sparone

Sostegno trans.

87.3.c

Torre Canadese

Sostegno trans.

87.3.c

Torre Pellice

Sostegno trans.

87.3.c

Traves

Sostegno trans.

87.3.c

Usseglio

Sostegno trans.

87.3.c

Vallo Torinese

Sostegno trans.

87.3.c

Valperga

Sostegno trans.

87.3.c

Valprato Soana

Sostegno trans.

87.3.c

Varicella

Sostegno trans.

87.3.c

Vauda Canadese

Sostegno trans.

87.3.c

Vidracco

Sostegno trans.

87.3.c

Vigone

Sostegno trans.

87.3.c

Villanova Canadese

Sostegno trans.

87.3.c

Villar Pellice

Sostegno trans.

87.3.c

Virle Piemonte

Sostegno trans.

87.3.c

Viù

Sostegno trans.

87.3.c

Voliera

Sostegno trans.

87.3.c

* = l'intero territorio comunale con l'esclusione dell'area collinare residenziale confinante con i comuni di Torino, Pecetto, Trofarello, il fiume Po e delimitata da strada Moriondo, strada Revigliasco, via Cavour, stazione ferroviaria


** = le aree escluse dalla nota 1)
*** = solo i quartieri Mirafiori Sud, Rebaudengo-Falchera-Villaretto, Madonna di Campagna-Lanzo, Regio Parco-Barca-Bettolla
**** =l'area a sostegno transitorio è quella parte di territorio comunale ricompresa nell'Ob.2 nel precedente periodo di programmazione (1994-1999), vale a dire le cirscoscrizioni 4,5,6,10 e i quartieri Nizza-Millefonti, San Salvario, Valdocco-Aurora, Rossini, San Paolo non inclusa tra le aree ammissibili al nuovo Ob.2.

SEZIONE IV


ZONIZZAZIONE AI FINI DELL’APPLICAZIONE DELLE INTENSITA’ DI CUI ALL’ARTICOLO 7 DEL REGOLAMENTO 1257/1999
Zone interessate da specifiche misure territoriali
In generale tutte le misure saranno applicabili su tutto il territorio regionale, salvo le misure specifiche per le zone svantaggiate, le zone sottoposte a vincoli ambientali, nonché alcune misure dell’articolo 33, come specificato nelle schede di misura.

L’elenco delle zone svantaggiate attualmente in vigore è confermato; era stato inizialmente approvato con la direttiva 75/273/CEE del Consiglio del 28 aprile 1975 e modificato e ampliato con la successiva direttiva 84/167/CEE. Con deliberazione del Consiglio Regionale n. 826 - 6658 del 12 maggio 1988, inoltre, era stata adottata una ripartizione del territorio regionale in montagna, collina depressa, collina e pianura che riprendeva integralmente, per quanto concerne la zona di montagna, la delimitazione delle zone svantaggiate di cui alle direttive 75/273/CEE e 84/167/CEE sopra citate.

La Tavola 30 dell’Atlante riporta la ripartizione del territorio piemontese stabilita dalla citata deliberazione del Consiglio Regionale.
L’elenco delle zone svantaggiate è il seguente:
Zone svantaggiate del piemonte ai sensi

dell’articolo 18 del regolamento (ce) n. 1257/1999

Provincia di Torino
Comuni totalmente svantaggiati
Ala di Stura, Alice Superiore, Almese, Alpette, Andrate, Angrogna, Balangero, Balme, Bardonecchia, Bibiana, Bobbio Pellice, Borgiallo, Borgone di Susa, Bricherasio, Brosso, Bruzolo, Bussoleno, Cafasse, Canischio, Cantalupu, Cantoira, Caprie, Carema, Caselette, Castellamonte, Castelnuovo Nigra, Ceres, Ceresole Reale, Cesanu Torinese, Chialamberto, Chianocco, Chiesanuova, Chiomonte, Chiusa di San Michele, Cintano, Claviere, Coassolo Torinese, Coazze, Colleretto Castelnuovo, Condove, Cono, Cuorgnè, Exilles, Fenestrelle, Forno Canavese, Frassinetto, Frossasco, Germagnano, Giaglione, Giaveno, Givoletto, Gravere, Groscavallo, Ingria, Inverso Pinasca, Issiglio, La Cassa, Lanzo Torinese, Lemie, Levone, Locana, Lugnacco, Luserna San Giovanni, Lusernetta, Massello, Mattie, Meana di Susa, Meugliano, Mezzenile, Mompantero, Monastero di Lanzo, Moncenisio, Noasca, Nomaglio, Novalesa, Oulx, Pecco, Perosa Argentina, Perrero, Pertusio, Pessinetto, Pinasca, Pomaretto, Pont Canavese, Porte, Pragelato, Predi, Pramollo, Prarostino, Prascorsano, Pratiglione, Quassolo, Quincinetto, Reano, Ribordone, Rivara, Roletto, Ronco Canavese, Rorà, Roure, Rubiana, Rueglio, Salbertrand, Salza di Pinerolo, San Colombano Belmonte, San Didero, Sangano, San Germano Chisone, San Giorio di Susa, San Pietro Val Lemma, San Secondo di Pinerolo, SantAmbrogio di Torino, SantAntonino di Susa, Sauze di Cesana, Sauze d’ Oulx, Sestriere, Settimo Vittone, Sparone, Susa, Tavagnasco, Torre Pellice, Trana, Trausella, Traversella, Traves, Llsseaux, Usseglio, Vaie, Val della Torre, Valgioie, Vallo Torinese, Valperga, Valprato Soana, Varisella, Venaus, Vico Canavese, Vidrucco, Villar Dora, Villar Focchiardo, Villar Pellice, Villar Perosa, Vistrorio, Viù.
Comuni parzialmente svantaggiati (fra parentesi è indicato il codice dei fogli di mappa)
Avigliana (14; 15; 16), Cumiana (sezione censuaria di Cumiana: dall’1 al 23; 34; dal 36 al 39; sezione censuaria di Tavernette: i; 7), Pinerolo (sezione censuaria di Pinerolo: dall’1 al 7; sezione censuaria di Abbadia Alpina: dal 3 all’8; 10), Piossasco (dal 5 al 9; 13; 14; 28; 29; 31; 32; 33; 36).
Provincia di Vercelli
Comuni totalmente svantaggiati
Alagna Valsesia, Balmuccia, Boccioleto, Borgosesia, Breia, Campertogno, Carcoforo, Cellio, Cervatto, Civiasco, Cravagliana, Fobello, Guardabosone, Mollia, Pila, Piode, Postua, Quarona, Rassa, Rima San Giuseppe, Rimasco, Rimella, Riva Vuldobbia, Rossa, Sabbia, Scopa, Scopello, Valduggia, Varallo, Vocca.

Provincia di Novara


Comuni parzialmente svantaggiati
Armeno, Massino Visconti, Nebbiuno.

  1   2   3


Verilənlər bazası müəlliflik hüququ ilə müdafiə olunur ©azrefs.org 2016
rəhbərliyinə müraciət

    Ana səhifə